Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Terra Madre Salone del Gusto Palazzo Madama partecipa a Terra Madre Salone del Gusto
Nella suggestiva cornice della Corte Medievale, si svolgeranno sabato 24 e domenica 25 settembre i Laboratori del Gusto a cura di Slow Food Sicilia: dai dolci tipici siciliani ai grani antichi di Sicilia ai mestieri della pesca artigianale costiera.

workshop giardino palazzo madama

Palazzo Madama partecipa a Terra Madre Salone del Gusto, il più importante evento internazionale dedicato alla cultura del cibo in corso a Torino dal 22 al 26 settembre.

Nella suggestiva cornice della Corte Medievale, al piano terra del museo, si svolgeranno nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 settembre i Laboratori del Gusto a cura di Slow Food Sicilia.

Tanti i temi affrontati nel corso dei 6 laboratori (3 al giorno, alle ore 13.30, 15.30 e 17.30): dai dolci tipici siciliani ai grani antichi di Sicilia ai mestieri della pesca artigianale costiera.

Ad accogliere i partecipanti ai laboratori in Corte Medievale un inedito allestimento, con trionfi di agrumi, frutta martorana, torroni, biscotti, pani votivi e molti altri prodotti tipici della raffinata tradizione siciliana, affiancati dalle naturalistiche riproduzioni in maiolica create negli atelier ceramici di Santo Stefano di Camastra (Messina).

Gli appuntamenti organizzati in occasione di Terra Madre Salone del Gusto a Palazzo Madama proseguono anche nel Giardino della Principessa, dove si terranno due workshop dedicati ai frutti antichi (22 settembre ore 16.30) e alle erbe officinali (25 settembre ore 17.00).

PROGRAMMA DETTAGLIATO DEGLI APPUNTAMENTI

CORTE MEDIEVALE

in collaborazione con Slow Food Sicilia

Sabato 24 settembre 2016

ore 13.30 - Le arti ed i mestieri della pesca artigianale costiera

Racconti di metodi di pesca antichi e sostenibili: dalla caccia al pesce spada nello Stretto di Messina, alla pesca con le nasse fino a quella con il cianciolo. Si parlerà anche di piani di gestione e piani di sviluppo locale della pesca sostenibile. A seguire degustazione guidata legata ai prodotti della pesca siciliana.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo laboratorio € 10; ridotto Soci Slow Food € 8.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

ore 15.30 - I grani antichi di Sicilia

Storie di territori legati al grano in Sicilia e a tutta la filiera che dal grano porta al pane. A seguire degustazione guidata di pani con alcune varietà di grani antichi di Sicilia.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo laboratorio € 10; ridotto Soci Slow Food € 8.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

ore 17.30 - I dolci tipici siciliani

Racconto che lega la conoscenza di un territorio al centro della Sicilia attraverso i sui dolci più rappresentativi. A seguire degustazione di dolci.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo laboratorio € 10; ridotto Soci Slow Food € 8.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

 

Domenica 25 settembre 2016

ore 13.30 - Itinerari della pesca

Presentazione di itinerari che prendono spunto da luoghi di pesca siciliani, vissuti in modo esperienziale. Come per esempio quello che collega Trapani a San Vito Lo Capo. A seguire il racconto della tonnara più famosa del mondo, quella dei Florio a Favignana. A seguire degustazione guidata legata ai prodotti della pesca siciliana.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo laboratorio € 10; ridotto Soci Slow Food € 8.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

ore 15.30 - I grani antichi di Sicilia

L’arte del pane, presentata attraverso le sue forme e le tradizioni popolari ad esso legate. A

seguire degustazione guidata di pani con alcune varietà di grani antichi di Sicilia. Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo laboratorio € 10; ridotto Soci Slow Food € 8. Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

ore 17.30 - I dolci tipici siciliani

Viaggio alla scoperta delle tradizioni legate ad alcuni antichi dolci siciliani. A seguire degustazione guidata di dolci siciliani.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo laboratorio € 10; ridotto Soci Slow Food € 8.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

GIARDINO DELLA PRINCIPESSA

Giovedì 22 settembre 2016

ore 16.30 - I frutti antichi del Giardino della Principessa

Un approfondimento con il curatore botanico di Palazzo Madama Edoardo Santoro alla scoperta delle varietà antiche dei frutti tipici del Piemonte. Alcune specie coltivate in giardino erano già presenti in epoca medievale nelle aree del Piemonte ed è possibile risalire ai nomi delle antiche

varietà di uva, di mele o di pere; altre specie selvatiche come prugnolo, nocciole, corniole ed amarene erano così comuni nelle campagne e nei boschi circostanti che non c’era bisogno di coltivarle. Un’occasione per riscoprire sapori antichi e tecniche di coltivazione del passato ancora oggi applicate nei vigneti e frutteti locali.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo: € 5, ingresso al museo gratuito.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

Domenica 25 settembre 2016

ore 17.00 - Le Erbe officinali nell’eccezionale cornice del Giardino della Principessa

Medicine e sciroppi, vermouth e liquori ma anche pozioni ed elisir… le piante officinali sono ingredienti fondamentali in molte ricette ed è l’unione di più erbe a rendere unica e originale una formulazione. Nell’Hortus del Giardino di Palazzo Madama sono coltivate oltre 100 piante officinali conosciute in epoca medievale, le cui proprietà sono state tramandate di secolo in secolo fino ad arrivare a noi. Settembre è uno dei mesi di raccolta di foglie, fiori e radici tra cui assenzio e altre artemisie, rabarbaro, rafano e altre “radices” (così chiamate da Piero de’ Crescenzi agronomo bolognese del tardo Trecento); la visita accompagnerà alla scoperta di queste erbe e in particolare di quelle che storicamente utilizzate per realizzare il Vermouth di Torino. Ogni visitatore sarà coinvolto nella raccolta e realizzazione di un’antica e segreta ricetta, e al termine della visita sarà possibile assaggiare il Vermouth di Torino.

Durata: 1 ora. Ritrovo in biglietteria. Costo: € 5, ingresso al museo gratuito.

Info e prenotazioni: t. 011 4436999 – email didattica@fondazionetorinomusei.it

Terra Madre Salone del Gusto
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Coppa Procuratoria Venezia Dall’antica alla nuova Via della Seta
Dal 31 marzo al 2 luglio 2017 al Museo d'Arte Orientale di Torino una grande mostra che ripercorre la storia millenaria dei rapporti tra l’Oriente e l’Europa, 70 opere a rappresentare la storia millenaria dei rapporti tra la Cina e l’Occidente
Stefano Arienti Antipolvere Stefano Arienti Antipolvere - Modena 26/3 - 16/7
Inaugura sabato 25 marzo alle ore 18.00 Antipolvere, personale di Stefano Arienti, Galleria Civica di Modena Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
Trasimeno Music Festival Trasimeno Music Festival 2017 dal 28 giugno al 4 luglio
Dal 28 giugno al 4 luglio 2017 si svolgerà la tredicesima edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt.
Acque Rotte Festival Acquedotte 2017 - 3ª edizione
Sono dieci gli appuntamenti musicali della terza edizione del Festival AcqueDotte, la rassegna estiva in programma dal 7 luglio al 17 settembre tra Cremona e Salò; la musica invade le due località lombarde, unite da gocce vitali e note musicali.
 Salone Nautico Internazionale di Genova Guida alla città di Genova
Sesta città d'Italia per importanza; il suo porto è uno tra i primi dell'Europa meridionale. La provincia di Genova è una delle mete turistiche più visitate della Liguria, grazie alle sue bellezze artistiche, ai suoi paesaggi ed alle sue spiagge.
Mulino - Fabbriche di Vallico (Archivio Fotografico APT - PGMedia) Guida alla città di Lucca
Si dice che gli abitanti della Piana di Lucca costruivano "come se la loro unica preoccupazione fosse la bellezza". Il paesaggio è vario, ricco di vita così come di silenzi: sentieri attraversano boschi, valli e pittoreschi borghi medievali.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.