Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Zino Explosion. Five steps to a dream Zino Explosion. Five steps to a dream
Dal 25 settembre al 23 ottobre si terrà alla Torre dei Vescovi di Castelnuovo Magra (SP) la mostra Zino Explosion. Five steps to a dream a cura di Andrea Zanetti. In esposizione cinque opere, una per ogni piano della Torre dei Vescovi.

Dal 25 settembre al 23 ottobre si terrà alla Torre dei Vescovi di Castelnuovo Magra (SP) la mostra Zino Explosion. Five steps to a dream a cura di Andrea Zanetti.

In esposizione cinque opere, una per ogni piano della Torre dei Vescovi, create con delle sfere colorate, che analizzano diverse categorie della mente: il desiderio, l’istinto, il pensiero analitico, il pensiero creativo e l’inconscio.

Il muro esterno della torre ospiterà inoltre una grande installazione, che riprenderà le tematiche della mostra e genererà una serie di esplosioni di sfere colorate.

La necessità di dar libero sfogo alla creatività da un lato e l’impossibilità di contenere i sogni e le speranze dall’altro, sono il tema concettuale rappresentato dall’esplosione dalla torre delle palline colorate. Le sfere rimandano al gioco, elemento essenziale della ricerca artistica di Zino, e bisogno primario e fondamentale per l’uomo contemporaneo. Inoltre ricordano gli atomi, le cellule, i nuclei del Dna, l’infinitamente piccolo ma anche l’infinitamente grande: i pianeti, le galassie, le stelle. Una perfetta metafora di tutto ciò che circonda l’uomo, di tutto ciò che esiste.

Infine le sfere simboleggiano la liquidità del nostro tempo che rende tutto sfuggevole, inafferrabile e informe.

>Le palline diventano icona collettiva di una pacifica rivoluzione colorata, che regala l’immediatezza di un sorriso e la profondità dello stupore.

La cornice della Torre dei Vescovi, nella maestosa antichità che emana, diventa parte dell’installazione ed esalta le contraddizioni del contemporaneo in una altalena continua tra vecchio e nuovo, antico e moderno, grigio e colore.

Zino, nome d’arte di Luigi Franchi, nasce a Teramo nel 1973, attualmente vive e lavora a Pescara. Durante gli anni ‘90 studia storia dell’arte presso l’Università degli Studi di Bologna e inizia a collaborare con alcuni artisti dell’ex-Pastificio Cerere di Roma. Tornato in Abruzzo, contribuisce alla realizzazione di alcuni importanti eventi artistici della regione, fra i quali Fuori Uso e Trasalimenti. La sua ricerca più recente fa leva sulla distorsione dell’immagine come icona mass-mediatica. Le immagini, parzialmente trasformate mediante l’impiego di mattoncini Lego, subiscono una sorta di deformazione ipertrofica, generando un’interferenza nella comprensione che però non ne impedisce la corretta lettura. Tra le mostre personali LuogoComune|Commonplace, Lombarda Parking, Milano (2015), Imago mundi, Galleria Cesare Manzo, Pescara (2014) e Pop-notes, Galleria Aretusa, Pietrasanta (2014). Tra le mostre collettive più recenti nel 2014 Teratophobia, MCdA, Palazzo Parissi, Monteprandone (AP), 28mq Fai Spazio al tuo Stile, Setup Contemporary Art Fair, Bologna e “#community” a Empoli, Campi Bisenzio e Quarrata. Partecipa a “Ex (hibit) Ante” a Carrara nel 2015. Vincitore del premio Cuprarte, nel 2015 la personale “Codex” alla Galleria Marconi di Cupra Marittima. A dicembre 2015 partecipa a #community! al Centro Internazionale delle Arti Plastiche di Carrara. A gennaio 2016 partecipa a Setup Contemporary Art Fair con il progetto “Landmarks”.

Istallazione Zino Castelnuovo Magra

Inaugurazione: sabato 24 settembre alle 18.00

Sede espositiva

Torre del Castello dei Vescovi di Luni

Piazza Querciola – Castelnuovo Magra (SP)

Orari

Sabato e domenica: dalle 10 alle 12:30 e dalle 15 alle 19:30

Biglietti

Biglietto unico € 3

Informazioni

Tel. 0187/693832 - 837

turismoesport@comune.castelnuovomagra.sp.it

Zino Explosion. Five steps to a dream
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Domenica a  Teatro Domenica a Teatro, la stagione di spettacoli dedicata ai bambini
Alla Città del Teatro di Cascina, da ottobre a gennaio, andranno in scena 20 spettacoli per un cartellone che ospiterà Compagnie nazionali d’eccellenza nel settore del teatro per l’infanzia. La stagione inaugura domenica 30 ottobre.
Paul Cézanne, Autoritratto col berretto bianco, 1881-1882 Scoperte e Massacri. Ardengo Soffici e l'Impressionismo a Firenze
Firenze, Galleria degli Uffizi, dal 27 settembre 2016 all'8 gennaio 2018. L'esposizione, la prima monografica dedicata a Soffici (1879 - 1964), sarà occasione per ripercorrerne l'esperienza artistica di pittore, scrittore, critico d'arte e polemista.
Bologna Jazz Festival 2016 Bologna Jazz Festival 2016
Incroci di jazz puro, musica contemporanea e suoni dalla forte connotazione geografica (latina, africana) daranno un tono di creativa sperimentazione al Bologna Jazz Festival 2016, che si terrà dal 27 ottobre al 20 novembre.
Toulouse-Lautrec. La Belle Époque Toulouse-Lautrec. La Belle Époque
Con circa 170 opere, tutte provenienti dalla collezione dell’Herakleidon Museum di Atene, dal 22 ottobre 2016 al 5 marzo 2017 arriva a Palazzo Chiablese di Torino una grande retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec, l’aristocratico bohémien
Panorama di Torino Guida di Torino
Torino, capoluogo del Piemonte, è una città dove da sempre la libertà di pensiero e la creatività, ha alimentato e protetto celebri intellettuali ed artisti come Erasmo, Norberto, Bobbio, Nietzsche e Lagrange, e dato origine all'Arte Futurista.
Trinitàdei Monti - Foto APT Roma Guida di Roma
Roma città eterna, culla della civiltà occidentale e capitale del Cristianesimo, Roma capoccia come dicono i romani. La splendida capitale italiana non nasconde la propria bellezza ai visitatori, al contrario li avvolge con il fascino ineguagliabile.
Copyright © 2004-2016 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.