Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
TOP 5 TOP 5, Sabato 15 ottobre 2016 alla Galleria Pavart di Roma
In occasione della Dodicesima Giornata del Contemporaneo, Sabato 15 ottobre 2016, la Galleria Pavart di Roma presenta la mostra collettiva “TOP 5” con opere di Gregor Becker, Anna Cesarini, Angelo Savarese, Alberto Timossi e Stefano Trappolini.

TOP 5In occasione della Dodicesima Giornata del Contemporaneo, Sabato 15 ottobre 2016 (ore 10:30 – 20:00), la Galleria Pavart di Roma è lieta di presentare la mostra collettiva “TOP 5”. Saranno esposte opere di Gregor Becker, Anna Cesarini, Angelo Savarese, Alberto Timossi e Stefano Trappolini
5 Modi d’intendere l’arte contemporanea
5 modi di plasmare la materia
5 modi di creare una forma d’arte
La Manifestazione è organizzata da AMACI, L’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani.

Alcuni cenni sugli artisti presenti in collettiva:

Gregor Becker
I lavori di Becker sono arte e luce in movimento, da ogni angolazione si percepisce un emozione diversa. La luce, le ombre, i colori cambiano continuamente con lo scorrere dello sguardo. Con precisione e pazienza Becker realizza le sue opere utilizzando tessere di carta colorate, tagliate minuziosamente e poste sulla tela con un’estrema maestria di colori e fantasia. L’artista realizza le su opere con una tavolozza di colori fatta di lamelle di carta colorate e l’effetto è un’esplosione di colori che si armonizzano fra loro creando infinite varietà di composizioni. La mente viaggia e spazia all’interno dell’opera e le sue sfumature e, effettivamente l’osservatore, muovendosi con lo sguardo, ne coglie il movimento paragonabile ad una folata di vento. Per la giornata del contemporaneo l’artista ha realizzato un lavoro di grande formato che sarà collocato sul fondo del famoso arco all’interno della galleria Pavart.

Anna Cesarini
L’arte di Anna Cesarini è in continua evoluzione. L’inconscio le propone continue sollecitazioni creative. La sua creatività si sposa con una ricerca continua di materiali nuovi. Infatti negli ultimi 5 anni la vediamo cimentarsi con tecniche sempre diverse pur mantenendo la sua impronta artistica originale. La scelta dei materiali si evolve, la materia fuoriesce e si fonde con l’ambiente circostante. L’utilizzo di tele immerse nei colori acrilici prendono forma e si plasmano grazie ad un utilizzo intelligente di resine e colle. La grande novità che l’artista presenta per la giornata del Contemporaneo è l’utilizzo di resine che alla luce diurna si presentano colorate con toni accesi ma al buio invece rilasciano l’energia assorbita sotto forma di luce soffusa fosforescente del relativo colore. Come lo definisce l’artista: “Un quadro dentro al quadro…”.

Angelo Savarese
Scrittura e pittura si fondono nelle opere di Angelo Savarese, autore di racconti di vissuto interiore e di immagini contemporanee. La sua sensibilità artistica lo porta alla creazione di opere in cui fluiscono emozioni e sensazioni, coordinate e raccordate dall'uso sapiente del colore.
La scrittura nasce per prima nella mente dell'artista che la trasferisce con il piombo sulla tela, scrittura dalla grafia ora ordinata millimetricamente, ora più libera di riempire lo spazio a disposizione, sempre in rilievo rispetto alla superficie usata. E' poi la volta del colore, che ricopre le parole senza riuscire a celarle, anzi enfatizzandole a seconda del tono e della tinta usata. Savarese predilige il grande formato, che rende piu libero l'approccio e d'impatto il risultato. L’opera “SVIZZERA” esposta durante la mostra fa parte del progetto artistico denominato “FLAGS” che l’artista sta portando avanti dal 2011.

Alberto Timossi
Le opere di Alberto Timossi recano impresso l’emblema della sua ricerca: la forma tubolare, mezzo per verificare il rapporto plastico e formale tra interno ed esterno, tra pieno e vuoto, tra concavo e convesso.
I tubi piegati, contorti, plasmati di Timossi s’innestano su una superficie per attraversarla e creare così ideali tunnel che lasciano all’osservatore la possibilità di percorrerli idealmente con la fantasia. Dunque il “tubo” diviene un mezzo di comunicazione in grado di attivare un flusso di scambi fra una dimensione razionale e quella irrazionale dell’ immaginazione, vero motore della creatività e dell’agire. La manipolazione del “tubo” di Timossi diventa SCULTURA, quindi forma d’arte nobile piena di significati, il “tubo” inteso come infinita energia, il “tubo” inteso come la linfa vitale dell’universo, inteso come mezzo di comunicazione globale.

Stefano Trappolini
Le “Sagome” di Stefano Trappolini corrono, camminano, sostano si capovolgono all’interno di una tela interattiva. Inizialmente si può avere l’impressione di una arte statica, ma immediatamente la tela si anima, vive, si muove, attraverso di essa le sagome o la sagoma interagiscono con lo spazio e riportano una sensazione di movimento “distratto”. L’arte astratta e informale materica di Trappolini riesce sempre a sorprendere, è un racconto che si ripete, ogni volta più coinvolgente. Il racconto che non finisce mai, una storia infinita fatta di esperienze, di fatti quotidiani, di risposte. Protagoniste di questo racconto, le sagome, ogni volta reinterpretate e poste sulla tela in modo “casual” elegante, quasi statuarie ma vive di una luce propria.

PAVART email: info@pavart.it Tel. +39.06.5806778
www.pavart.it

Sabato 15 ottobre 2016
Orario: 10:30 – 20:00

Pavart, via dei Genovesi 12/a, 00153 Roma

TOP 5
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Domenica a  Teatro Domenica a Teatro, la stagione di spettacoli dedicata ai bambini
Alla Città del Teatro di Cascina, da ottobre a gennaio, andranno in scena 20 spettacoli per un cartellone che ospiterà Compagnie nazionali d’eccellenza nel settore del teatro per l’infanzia. La stagione inaugura domenica 30 ottobre.
Paul Cézanne, Autoritratto col berretto bianco, 1881-1882 Scoperte e Massacri. Ardengo Soffici e l'Impressionismo a Firenze
Firenze, Galleria degli Uffizi, dal 27 settembre 2016 all'8 gennaio 2018. L'esposizione, la prima monografica dedicata a Soffici (1879 - 1964), sarà occasione per ripercorrerne l'esperienza artistica di pittore, scrittore, critico d'arte e polemista.
Bologna Jazz Festival 2016 Bologna Jazz Festival 2016
Incroci di jazz puro, musica contemporanea e suoni dalla forte connotazione geografica (latina, africana) daranno un tono di creativa sperimentazione al Bologna Jazz Festival 2016, che si terrà dal 27 ottobre al 20 novembre.
Toulouse-Lautrec. La Belle Époque Toulouse-Lautrec. La Belle Époque
Con circa 170 opere, tutte provenienti dalla collezione dell’Herakleidon Museum di Atene, dal 22 ottobre 2016 al 5 marzo 2017 arriva a Palazzo Chiablese di Torino una grande retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec, l’aristocratico bohémien
Il lungolambro Guida di Monza
Monza è una delle principali località della Brianza, un'importante area geografica, economica e culturale diventata con il passare del tempo una delle zone più ricche della Lombardia. Monza è la città della Villa Reale, del Parco, della Corona Ferrea
Milano - Castello Sforzesco Guida di Milano
Milano è una città difficile da amare e da dimenticare, complessa, articolata, antica e moderna, ricca e povera, con proprie tradizioni, ma assolutamente internazionale e, per dirla con un termine oggi molto in voga, in gran parte "globalizzata".
Copyright © 2004-2016 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.