Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Sardegna d\'oltremare - l\'Africa coloniale nel ricordo e nella memoria Sardegna d'oltremare - l'Africa coloniale nel ricordo e nella memoria
Dal 25 gennaio al 4 marzo 2017 alla Biblioteca universitaria di Sassari, le memorie e le opere d’arte esposte (Biasi, Melkiorre Melis e Bernardino Palazzi) sono quasi tutte inedite e appartengono soprattutto ad archivi e collezioni private

Sardegna d'oltremare - l'Africa coloniale nel ricordo e nella memoriaMercoledì 25 gennaio 2017, alle ore 18.00, presso la Biblioteca universitaria di Sassari, verrà inaugurata la Mostra curata da Giuseppe Zichi su L’Africa coloniale nel ricordo e nella memoria all’interno del progetto Sardegna d’oltremare che ha coinvolto i ricercatori del Dipartimento di storia, beni culturali e territorio dell’Università di Cagliari e del Dipartimento di Scienze politiche, Scienze della comunicazione e ingegneria dell’informazione dell’Università di Sassari.
Le memorie e le opere d’arte esposte (Biasi, Melkiorre Melis e Bernardino Palazzi) sono quasi tutte inedite e appartengono soprattutto ad archivi e collezioni private (famiglie Aperlo, Cossu, De Montis, Mura, Pilo-Gallisay, Piredda e Tocco), oltre che al ricco patrimonio della Biblioteca universitaria di Sassari e alla collezione Tomassi (dalla quale proviene una selezione di armi e cimeli africani).
Il percorso espositivo racconta, attraverso alcuni itinerari tematici, le storie dei sardi che durante il secolo scorso si sono allontanati dall’isola e si sono recati in Africa nel contesto della vicenda coloniale italiana.
Il filo rosso di tutto il percorso espositivo è l’Africa e la sua rappresentazione attraverso fotografie, lettere, cartine, romanzi, opere d’arte e oggetti introdotti nell’isola dal colonizzatore sardo.
La mostra, patrocinata dal Comune di Sassari, con testi di Valeria Deplano, Giovanni Fancello, Luciano Marrocu e Giuseppe Zichi, è stata seguita nell’allestimento e nella comunicazione, per la casa editrice Mediando, da Simonetta Castia e Stefano Serio.
Sarà possibile visitare la Mostra sino a sabato 4 marzo. Ingresso gratuito. Visite guidate curate dagli studenti dell’Associazione di Scienze politiche.

Per informazioni contattare: 338 2891755

Prenotazione:Nessuna

Biblioteca universitaria di Sassari
Indirizzo: Via Enrico Costa, 57 07100 - Sassari (SS)
Telefono: 079 235179
E-mail: bu-ss@beniculturali.it;mbac-bu-ss@mailcert.beniculturali.it
Orario: Inaugurazione ore 18,00, mercoledì 25 gennaio 2017.Dal lunedì al venerdì: ore 8-17; sabato: ore 8-13,30.

Sardegna d'oltremare - l'Africa coloniale nel ricordo e nella memoria
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Coppa Procuratoria Venezia Dall’antica alla nuova Via della Seta
Dal 31 marzo al 2 luglio 2017 al Museo d'Arte Orientale di Torino una grande mostra che ripercorre la storia millenaria dei rapporti tra l’Oriente e l’Europa, 70 opere a rappresentare la storia millenaria dei rapporti tra la Cina e l’Occidente
Stefano Arienti Antipolvere Stefano Arienti Antipolvere - Modena 26/3 - 16/7
Inaugura sabato 25 marzo alle ore 18.00 Antipolvere, personale di Stefano Arienti, Galleria Civica di Modena Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
Trasimeno Music Festival Trasimeno Music Festival 2017 dal 28 giugno al 4 luglio
Dal 28 giugno al 4 luglio 2017 si svolgerà la tredicesima edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt.
Acque Rotte Festival Acquedotte 2017 - 3ª edizione
Sono dieci gli appuntamenti musicali della terza edizione del Festival AcqueDotte, la rassegna estiva in programma dal 7 luglio al 17 settembre tra Cremona e Salò; la musica invade le due località lombarde, unite da gocce vitali e note musicali.
©AptGenova - Primocanale Guida alla città di Genova
Sesta città d'Italia per importanza; il suo porto è uno tra i primi dell'Europa meridionale. La provincia di Genova è una delle mete turistiche più visitate della Liguria, grazie alle sue bellezze artistiche, ai suoi paesaggi ed alle sue spiagge.
Villa Mansi - Monte Segromigno (Archivio Fotografico APT - PGMedia) Guida alla città di Lucca
Si dice che gli abitanti della Piana di Lucca costruivano "come se la loro unica preoccupazione fosse la bellezza". Il paesaggio è vario, ricco di vita così come di silenzi: sentieri attraversano boschi, valli e pittoreschi borghi medievali.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.