Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Sardegna d\'oltremare - l\'Africa coloniale nel ricordo e nella memoria Sardegna d'oltremare - l'Africa coloniale nel ricordo e nella memoria
Dal 25 gennaio al 4 marzo 2017 alla Biblioteca universitaria di Sassari, le memorie e le opere d’arte esposte (Biasi, Melkiorre Melis e Bernardino Palazzi) sono quasi tutte inedite e appartengono soprattutto ad archivi e collezioni private

Sardegna d'oltremare - l'Africa coloniale nel ricordo e nella memoriaMercoledì 25 gennaio 2017, alle ore 18.00, presso la Biblioteca universitaria di Sassari, verrà inaugurata la Mostra curata da Giuseppe Zichi su L’Africa coloniale nel ricordo e nella memoria all’interno del progetto Sardegna d’oltremare che ha coinvolto i ricercatori del Dipartimento di storia, beni culturali e territorio dell’Università di Cagliari e del Dipartimento di Scienze politiche, Scienze della comunicazione e ingegneria dell’informazione dell’Università di Sassari.
Le memorie e le opere d’arte esposte (Biasi, Melkiorre Melis e Bernardino Palazzi) sono quasi tutte inedite e appartengono soprattutto ad archivi e collezioni private (famiglie Aperlo, Cossu, De Montis, Mura, Pilo-Gallisay, Piredda e Tocco), oltre che al ricco patrimonio della Biblioteca universitaria di Sassari e alla collezione Tomassi (dalla quale proviene una selezione di armi e cimeli africani).
Il percorso espositivo racconta, attraverso alcuni itinerari tematici, le storie dei sardi che durante il secolo scorso si sono allontanati dall’isola e si sono recati in Africa nel contesto della vicenda coloniale italiana.
Il filo rosso di tutto il percorso espositivo è l’Africa e la sua rappresentazione attraverso fotografie, lettere, cartine, romanzi, opere d’arte e oggetti introdotti nell’isola dal colonizzatore sardo.
La mostra, patrocinata dal Comune di Sassari, con testi di Valeria Deplano, Giovanni Fancello, Luciano Marrocu e Giuseppe Zichi, è stata seguita nell’allestimento e nella comunicazione, per la casa editrice Mediando, da Simonetta Castia e Stefano Serio.
Sarà possibile visitare la Mostra sino a sabato 4 marzo. Ingresso gratuito. Visite guidate curate dagli studenti dell’Associazione di Scienze politiche.

Per informazioni contattare: 338 2891755

Prenotazione:Nessuna

Biblioteca universitaria di Sassari
Indirizzo: Via Enrico Costa, 57 07100 - Sassari (SS)
Telefono: 079 235179
E-mail: bu-ss@beniculturali.it;mbac-bu-ss@mailcert.beniculturali.it
Orario: Inaugurazione ore 18,00, mercoledì 25 gennaio 2017.Dal lunedì al venerdì: ore 8-17; sabato: ore 8-13,30.

Sardegna d'oltremare - l'Africa coloniale nel ricordo e nella memoria
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Lucca Teatro Festival – Che cosa sono le nuvole? Lucca Teatro Festival – Che cosa sono le nuvole?
Lucca Teatro Festival al via dal 24 marzo, il festival di teatro rivolto alle nuove generazioni; ospite d'onore Nicoletta Braschi impegnata in un doppio appuntamento 10 giorni di spettacoli, laboratori ed incontri per scuole e famiglie
Stefano Arienti Antipolvere Stefano Arienti Antipolvere - Modena 26/3 - 16/7
Inaugura sabato 25 marzo alle ore 18.00 Antipolvere, personale di Stefano Arienti, Galleria Civica di Modena Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
ew York, 10 settembre, 1955.© Vivian Maier/Maloof Collection, Courtesy Howard Greenberg Gallery, New York. Vivian Maier - una fotografa ritrovata
Arriva a Roma l’attesissima mostra retrospettiva Vivian Maier. Una fotografa ritrovata che ricostruisce il lavoro fotografico della grande e sconosciuta autrice. L’esposizione sarà ospitata dal Museo di Roma in Trastevere dal 17 marzo al 18 giugno 2017.
Manolo Blahnik Arlety Manolo Blahník The Art of Shoes
Dal 26 gennaio al 9 aprile 2017, le Sale museali di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine ospitano la mostra “Manolo Blahník The Art of Shoes” a cura di Cristina Carrillo de Albornoz in collaborazione con Manolo Blahník
Assisi Guida alla Città di Assisi
Adagiata fra le verdeggianti colline umbre, Assisi affascina, con la sua atmosfera mistica e ricca di storia ed arte. Assisi è anche la città natale di San Francesco, Patrono d'Italia, e proprio qui, egli fondò il proprio ordine monastico.
PALAZZO ZABARELLA - (C)Archivio Fotografico Turismo Padova Terme Euganee/fotografo: Magliani Guida alla città di Padova
Padova, nota come città di Sant'Antonio, e la sua Provincia, situate al centro della pianura Veneta, tra laguna, colli e prealpi, costituiscono uno dei centri culturalmente ed economicamente più vivi e dinamici del Nord-est d'Italia.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.