Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Manet e la Parigi moderna Manet e la Parigi moderna
La mostra Manet e la Parigi moderna che apre l’8 marzo e prosegue fino al 2 luglio, racconta il percorso artistico del grande maestro che, in poco più di due decenni di intensa attività, ha prodotto 430 dipinti, schizzi, opere minori o incompiute

Manet e la Parigi moderna

La mostra Manet e la Parigi moderna che apre l’8 marzo e prosegue fino al 2 luglio, intende raccontare il percorso artistico del grande maestro (1832-1883) che, in poco più di due decenni di intensa attività, ha prodotto 430 dipinti, due terzi dei quali copie, schizzi, opere minori o incompiute. Un corpus in sé affatto esteso, ma in grado di rivoluzionare il concetto di arte moderna. Una vicenda la sua, che si intreccia a quella di altri celebri artisti, molti tra loro compagni di vita e di lavoro di Manet, frequentatori assieme a lui, di caffè, studi, residenze estive, teatri.

Le opere presenti in mostra arrivano dalla prestigiosa collezione del Musée d’Orsay di Parigi: un centinaio di opere, tra cui 55 dipinti – di cui 17 capolavori di Manet e 40 altre splendide opere di grandi maestri coevi, tra cui Boldini, Cézanne, Degas, Fantin-Latour, Gauguin, Monet, Berthe Morisot, Renoir, Signac, Tissot. Alle opere su tela si aggiungono 10 tra disegni e acquarelli di Manet, una ventina di disegni degli altri artisti e sette tra maquettes e sculture.

Promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, curata da Guy Cogeval, storico presidente del Musée d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi con le due conservatrici del Museo Caroline Mathieu, conservatore generale onorario e Isolde Pludermacher, conservatore del dipartimento di pittura, l’esposizione intende celebrare il ruolo centrale di Manet nella pittura moderna, attraverso i vari generi cui l’artista si dedicò: il ritratto, la natura morta, il paesaggio, le donne, Parigi, sua città amatissima, rivoluzionata a metà Ottocento dal nuovo assetto urbanistico attuato dal barone Haussmann e caratterizzata da un nuovo modo di vivere nelle strade, nelle stazioni, nelle Esposizioni universali, nella miriadi di nuovi edifici che ne cambiano il volto e l’anima.

 

Costo del biglietto: 12,00 €; Riduzioni: 10,00 €
Prenotazione:Facoltativa
Luogo: Milano, Palazzo Reale
Indirizzo: piazza Duomo, 12
Città: Milano
Provincia: MI
Regione: Lombardia
Orario: Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica: 09.30 - 19.30Giovedì e Sabato: 09.30 - 22.30Lunedì: 14.30 - 19.30Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura
Telefono: +39 02 92800375
E-mail: info@adartem.it

Manet e la Parigi moderna
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Stefano Arienti Antipolvere Stefano Arienti Antipolvere - Modena 26/3 - 16/7
Inaugura sabato 25 marzo alle ore 18.00 Antipolvere, personale di Stefano Arienti, Galleria Civica di Modena Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
Lucca Teatro Festival – Che cosa sono le nuvole? Lucca Teatro Festival – Che cosa sono le nuvole?
Lucca Teatro Festival al via dal 24 marzo, il festival di teatro rivolto alle nuove generazioni; ospite d'onore Nicoletta Braschi impegnata in un doppio appuntamento 10 giorni di spettacoli, laboratori ed incontri per scuole e famiglie
Florida, 9 gennaio 1957.© Vivian Maier/Maloof Collection, Courtesy Howard Greenberg Gallery, New York. Vivian Maier - una fotografa ritrovata
Arriva a Roma l’attesissima mostra retrospettiva Vivian Maier. Una fotografa ritrovata che ricostruisce il lavoro fotografico della grande e sconosciuta autrice. L’esposizione sarà ospitata dal Museo di Roma in Trastevere dal 17 marzo al 18 giugno 2017.
Manolo Blahnik Arlety Manolo Blahník The Art of Shoes
Dal 26 gennaio al 9 aprile 2017, le Sale museali di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine ospitano la mostra “Manolo Blahník The Art of Shoes” a cura di Cristina Carrillo de Albornoz in collaborazione con Manolo Blahník
Assisi Guida alla Città di Assisi
Adagiata fra le verdeggianti colline umbre, Assisi affascina, con la sua atmosfera mistica e ricca di storia ed arte. Assisi è anche la città natale di San Francesco, Patrono d'Italia, e proprio qui, egli fondò il proprio ordine monastico.
ORATORIO S. GIORGIO 01- (C)Archivio Fotografico Turismo Padova Terme Euganee/fotografo: Danesin Guida alla città di Padova
Padova, nota come città di Sant'Antonio, e la sua Provincia, situate al centro della pianura Veneta, tra laguna, colli e prealpi, costituiscono uno dei centri culturalmente ed economicamente più vivi e dinamici del Nord-est d'Italia.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.