Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
ReSONanT - Ritmi e suoni: l\'arte ritrovata ReSONanT - Ritmi e suoni: l'arte ritrovata
La mostra, dopo il debutto al Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia a maggio 2016, giunge ora al Museo archeologico nazionale di Locri dall'8 aprile al 31 maggio 2017

Museo archeologico nazionale di Locri

Sabato 8 aprile alle ore 16.30, si terrà l’inaugurazione della mostra dedicata alla cultura musicale del mondo classico.

Introdurranno: Rossella Agostino, direttore del Museo archeologico nazionale di Locri e del Museo archeologico dell'antica Kaulon di Monasterace (RC) e Giovanni Calabrese, sindaco della città di Locri. Interverranno: Angela Acordon, direttore del Polo museale della Calabria - MiBACT, Mirella Marra, direttore dell'Archivio di Stato di Reggio Calabria e Salvatore Patamia, direttore del Segretariato regionale del MiBACT per la Calabria. Presenteranno la mostra: Adele Bonofiglio, direttore del Museo archeologico nazionale della Sibaritide e del Museo archeologico nazionale "Vito Capialbi" di Vibo Valentia e Rita Matrone, responsabile della sezione dell’Archivio di Stato di Locri. Performances musicali a cura dell'Istituto Musicale Senocrito di Locri.

Nata come percorso espositivo itinerante e frutto di un progetto scientifico pienamente condiviso dai musei e dai luoghi della cultura statali afferenti al Polo Museale della Calabria, la mostra, dopo il debutto al Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia a maggio 2016, giunge ora al Museo archeologico nazionale di Locri, arricchendosi di manufatti e di documenti provenienti dai vari territori e non esposti nel corso della tappa vibonese, come i reperti provenienti dai musei di Monasterace e di Crotone e, grazie alla collaborazione con l'Archivio di Stato di Reggio Calabria, i "figurini" che raffigurano le divise delle bande ottocentesche di Gerace e alcuni documenti legati al mondo musicale di Monsignor Idelfonso del Tufo, archivista e vescovo di Gerace tra il 1730 e il 1748.

 

Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Nessuna
Museo e Parco archeologico nazionale di Locri
Indirizzo: contrada Masarà 89044 - Locri (RC)
Telefono: +39 0964 390023 Fax: +39 0964 390023
E-mail: pm-cal@beniculturali.it
Orario: Inaugurazione 16.30 Mostra Martedì-Domenica 9.00-20.00 (ultimo ingresso 19.30)

ReSONanT - Ritmi e suoni: l'arte ritrovata
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Ferrara Buskers Festival 2017 Ferrara Buskers Festival 2017
Dal 17 al 27 agosto c’è la 30esima Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, con la partecipazione di oltre 1000 artisti provenienti da tutto il pianeta e circa 100 spettacoli al giorno open air, tutti gratuiti.
Il Liberty e la rivoluzione europea delle arti Il Liberty e la rivoluzione europea delle arti
Oltre 200 tra le più significative opere del Museo delle Arti Decorative di Praga, esposte dal 23 giugno 2017 al 7 gennaio 2018 in una mostra di grande fascino nelle sedi, tra loro contigue, delle Scuderie e del Museo storico del Castello di Miramare
Locus Festival 2017 Locus Festival 2017
Dal 2005 a Locorotondo, in quel magico angolo di Puglia chiamato Valle d’Itria, il Locus festival si è sempre distinto nel panorama italiano, posizionandosi fra i festival musicali più all’avanguardia in Italia.
Acque Rotte Festival Acquedotte 2017 - 3ª edizione
Sono dieci gli appuntamenti musicali della terza edizione del Festival AcqueDotte, la rassegna estiva in programma dal 7 luglio al 17 settembre tra Cremona e Salò; la musica invade le due località lombarde, unite da gocce vitali e note musicali.
 Salone Nautico Internazionale di Genova Guida alla città di Genova
Sesta città d'Italia per importanza; il suo porto è uno tra i primi dell'Europa meridionale. La provincia di Genova è una delle mete turistiche più visitate della Liguria, grazie alle sue bellezze artistiche, ai suoi paesaggi ed alle sue spiagge.
Villa Mansi - Monte Segromigno (Archivio Fotografico APT - PGMedia) Guida alla città di Lucca
Si dice che gli abitanti della Piana di Lucca costruivano "come se la loro unica preoccupazione fosse la bellezza". Il paesaggio è vario, ricco di vita così come di silenzi: sentieri attraversano boschi, valli e pittoreschi borghi medievali.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.