Pizza Vera Le pizzerie storiche di Milano
Quando è arrivata la pizza a Milano? Ecco alcuni indirizzi e curiosità su alcune della pizzerie del capoluogo lombardo che hanno passato, alcune anche da molti anni, i fatidici "anta".
Immagini Correlate (4)

La vera pizzaSiamo a Milano, capoluogo della regione Lombardia, noto per gli affari, la moda e la cultura, ma ci teniamo a far sapere che a Milano non si mangiano solo risotto e panettone, esistono infatti molti locali che preparano pizze favolose ed alcuni di questi servono milanesi, turisti italiani e stranieri e uomini d'affari da moltissimi anni ... sono le pizzerie che hanno superati gli "anta" e tuttora si mantengono in splendida forma!

La nota canzone popolare simbolo di Milano, "Oh mia bela Madunina" dice, in una delle sue più famose strofe: "Disen tucc "luntan de Napuli se mör", ma po' i vegnen chi a Milàn" ed a giudicare dalle gustosissime pizze che si possono mangiare a Milano deve essere proprio vero!

Era il 1929 ed apriva a Milano in via Agnello "A Santa Lucia", situato in pieno centro città il locale ha fatto conoscere ad una moltitudine di milanesi ed anche a personaggi illustri della cultura e dello spettacolo del tempo la cucina partenopea e la pizza .... starete pensando che il fondatore fosse napoletano .. invece no, era di Modena, ma appassionato, come la moglie, di cucina napoletana. Nel 1957 in seguito ad una riorganizzazione dell'urbanistica cittadina "A Santa Lucia" si trasferisce in via San Pietro all'Orto, a due passi dal Duomo, dove si trova tutt'ora, con gli arredi originali e le pareti tappezzate dalle dediche delle tante celebrità che hanno gustato la sua cucina e la sua pizza.

Di pochissimo più giovane e sempre in pieno centro all'ombra della Madonnina, si trova il ristorante pizzeria Di Gennaro: a dispetto del nome la cucina propone originali e tradizionali piatti della cucina milanese, ma la preparazione degli oltre 40 tipi di pizza che si trovano nel menù è affidata ad un pizzaiolo partenopeo DOC. Di Gennaro nasce nel 1934 negli stessi locali che occupa a tutt'oggi, è frequentatissimo da uomini d'affari e turisti ed ha la particolarità di essere aperto 365 giorni all'anno pranzo e cena, garantendo così a chiunque in qualunque periodo dell'anno di gustare favolose pizze nel cuore della città.

Pizza web

E' il 1953 e nasce nell'omonima via all'angolo con corso Buenos Aires una delle più popolari e note pizzerie d'asporto della città "Spontini". Una pizzeria che ha fatto della semplicità e della spartanità un proprio marchio che significa eccellenza ed ottima pizza, niente altro. Da Spontini infatti si serve solo pizza, margherita con acciughe, al trancio, da asporto (unica piccola concessione è fatta a pranzo quando si possono anche gustare delle lasagne). Ingredienti noti per una ricetta consolidata ed amata: farina "00", acqua milanese, polpa di pomodoro emiliana, acciughe, sale, pepe ed origano. Con 5,00 euro si gusta il trancio "normale", con 5 euro e 50 il trancio abbondante.

Spostandosi dal centro storico arriviamo in zona Lambrate e troviamo in via Teodosio  "La Pizza dal 1964", che non lascia adito a dubbi riguardo la data di apertura ... si tratta di un locale a due vetrine a pochi passi da via Casoretto. Sforna teglie di pizza "alta", solo margherita, cotta in forno a legna che vende al trancio eventualmente arricchita dopo l'uscita dal forno con sottolii, prosciutto, salumi o verdure. Quasi cinquant'anni di storia della pizza al trancio milanese, gustata dai residenti della zona e dai dipendenti del vicino deposito ATM che si trova all'angolo opposto dell'incrocio. Quando è nata era una delle sole tre pizzerie al trancio della città e, soprattutto la domenica sera, come tradizione vuole, una lunga fila di persone in attesa di distendeva sul marciapiede; non esistevano ancora i cartoni che ormai siamo abituati a portare a casa con le nostre pizze fumanti e i tranci venivano deposti su vassoi in cartone ed avvolti in un foglio di carta oleata (una curiosità, per fare in modo che la carta non si attaccasse alla mozzarella filante venivano infilati degli stuzzicadenti a fare da spessore): ora le cose sono diverse, un display a LED chiama i clienti con il loro numero di prenotazione e le scatole in cartone hanno sostituito l'ingegnoso metodo di confezionamento, ma la pizza è sempre buona, seguita al forno da Attilio, figlio di Luigi, fondatore del locale.

La pizzaA poca distanza, in Città Studi e precisamente in via Pacini non lontano dall'incrocio con via Ponzio, apre nel 1971 la pizzeria ristorante "La Cuccuma", un angolo di napoletanità a Milano: ottime pizze e tanti piatti della più tradizionale cucina partenopea a base di carne e pesce, mentre la pizza è sottile e con il bordo alto, con mozzarella di bufala ed olio extravergine oltre, ovviamente, al pomodoro San Marzano!
Ad allietarvi la serata saranno, oltre ai profumi ed ai sapori della cucina mediterranea più verace, anche la musica dal vivo che ogni sera intrattiene gli avventori: il repertorio spazia dalla musica popolare napoletana alle migliori selezioni di musica italiana contemporanea.

Ciò che avete letto non pretende di essere un compendio esaustivo su tutte le pizzerie storiche di Milano, ma solo uno spunto per uno ... spuntino!

 
Zapping
XVII° Rievocazione storica della 200 Miglia di Cremona XVII° Rievocazione storica della 200 Miglia di Cremona
Questa gara si è corsa negli anni dal 1924 al 1929 ed ha visto cimentarsi le più importanti vetture dell’e-poca quali Alfa Romeo RL e P2, Bugatti, Maserati 1.500 cc e 16 cil, Talbot.
Sua maestà il Fungo Porcino festeggia ad Albareto Sua maestà il Fungo Porcino festeggia ad Albareto
Giunge alla 24esima edizione la Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (PR) che, dal 4 al 6 ottobre 2019, animerà con appuntamenti enogastronomici a tema l’Appennino parmense.
Pierre Bonnard Il Bacino degli Yachts a Deauville Monet e gli impressionisti in Normandia
Dal 13 settembre 2019 arriva per la prima volta ad Asti, a Palazzo Mazzetti, un eccezionale corpus di 75 opere che racconta il movimento impressionista in Normandia.
Vittorio Guida, Londra, 2017 © Vittorio Guida Where are we now? Volumi I e II
Il 13 settembre Fondazione Modena Arti Visive, inaugura una serie di mostre e iniziative che coinvolgeranno le sedi di Palazzo Santa Margherita, della Palazzina dei Giardini, del MATA ex-Manifattura Tabacchi, del Museo della Figurina e di AGO Modena.
Borgo-di-Vigoleno-Credit-Leonardo-Nicolini In camper tra i castelli
Sulla strada come a casa per le rocche e i manieri, gli itinerari sono pressoché infiniti ma, procedendo da nord verso sud è possibile delinearne uno che tenga conto della presenza di aree camping e zone attrezzate limitrofe.
San Francesco del Prato - Abside - Credit Giuseppe Bigliardi San Francesco del Prato
Tutta Parma, e non solo, si stringe intorno al progetto di restauro di San Francesco del Prato, con una raccolta fondi e da un ricco programma di eventi per sostenere la rinascita di un simbolo della “Capitale Italiana della Cultura” per il 2020.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.