Museo Archeologico Nazionale di Ferrara
OrariOrari
Condizioni e PrezziCondizioni e Prezzi
ServiziServizi
NoteNote
via 20 Settembre 122, Ferrara - 44100 (FE)
Centro storico
Tel: 053266299 Fax: 0532741270
Email:Registrati
Sito web
Orari
 
 
Martedì 09:30
17:00 
Mercoledì 09:30
17:00 
 
 
Giovedì 09:30
17:00 
Venerdì 09:30
17:00 
Sabato 09:30
17:00 
Domenica 09:30
17:00 
Condizioni e Prezzi
Prenotazione
Prenotazione
Necessaria per i gruppi
Prezzi
Prezzi
Ingresso a pagamento    

Prezzi: €3.00 - €5.00

Servizi
Tipo di museo
Tipo di museo
Archeologico    
Laboratorio
Laboratorio
Laboratorio restauro    
Generale
Generale
Biblioteca     Sala convegni     Sale studio     Sala video     Visite guidate    
Per i disabili
Per i disabili
accessibile
Note

Chiuso Natale, 1° gennaio e 1° maggio.
Il Museo Archeologico Nazionale di Ferrara è situato nel cinquecentesco palazzo tradizionalmente attribuito al Duca di Milano Ludovico Sforza, detto il Moro, ma in realtà di proprietà di Antonio Costabili, segretario di Ludovico e personalità di spicco della corte del Duca Ercole I d’Este. Eretto su progetto di Biagio Rossetti (1495-1504), il palazzo è rimasto incompiuto.

Dopo alterne vicende, nel 1920 il palazzo fu acquisito dallo Stato che quindici anni dopo vi inaugurò il Museo Archeologico Nazionale, uno dei più importanti al mondo per la ceramica attica a figure rosse. Il museo conserva ed espone le testimonianze archeologiche ritrovate nella provincia di Ferrara, prime tra tutte quelle provenienti dagli scavi del fiorente porto commerciale etrusco di Spina che, tra il VI e il III sec. a.C., rappresentò uno dei centri focali della regione. Nelle sale del Museo sono esposti alcuni dei corredi ritrovati nelle oltre 4mila tombe della necropoli della città (necropoli di valle Trebba e di Valle Pega), reperti talora veramente impressionanti per bellezza e ricchezza che accompagnavano il defunto nel viaggio verso l’oltretomba. Tra tali oggetti e manufatti, l’elemento più rilevante è costituito dall’imponente raccolta di vasi attici a figure rosse di V sec. a.C. e in generale dalla ceramica attica figurata che, nelle ripetute associazioni funzionali che ruotano attorno al cratere, evoca principalmente (e soprattutto nelle sepolture di rango) i rituali del convito e del simposio.

Nel 2007 sono state aperte al pubblico otto nuove sale che hanno raddoppiato la superficie espositiva; si sono anche conclusi i restauri dell’Aula Costabiliana, o “Sala del Tesoro”, magistralmente affrescata in stile mantegnesco da Benvenuto Tisi, detto il Garofalo, tra il 1503 e il 1506. Recentissima l’inaugurazione del nuovo spazio espositivo dedicato alle due piroghe, imbarcazioni monossili, presumibilmente di età tardo romana (III-IV secolo d.C.), rinvenute nel 1940 in Valle Isola, nel territorio ferrarese.
Il 10 giugno 2010 apre poi la “Sala degli Ori”, straordinaria collezione di gioielli d’oro, argento, ambra e pasta vitrea di manifattura greca ed etrusca rinvenuti nelle tombe di Spina.

Ti potrebbe interessare anche...
Museo Mariano d'Arte Sacra Contemporanea Mappa Mappa
Via Giuseppe Mazzini 177, Comacchio (FE)
Museo Michelangelo Antonioni Mappa Mappa
Corso Ercole I d'Este 17, Ferrara (FE)
Museo del Modellismo Storico Mappa Mappa
via San Leo 9/a, Voghiera (FE)
Museo Monastero del Corpus Domini Mappa Mappa
via Pergolato 4, Ferrara (FE)
Museo del Monastero di Sant'Antonio in Polesine Mappa Mappa
vicolo Del Gambone 17, Ferrara (FE)

Mappa

Zapping
Eleonora d’Aragona Alla scoperta di Eleonora d’Aragona - Intervista impossibile
Il 10 marzo, al Museo Archeologico nazionale di Ferrara, si terrà l'intervista impossibile a Eleonora d'Aragona condotta da Chiara Guarnieri e Marco Borella con la partecipazione di Giulia Gabanella.
Il palio di Ferrara Il Palio più antico del mondo, a Ferrara
Le Corse dei Putti, delle Putte, delle Asine e dei Cavalli si disputano in Piazza Ariostea il 2 giugno 2019, ma ogni fine settimana di maggio è ricco di eventi. 
Ferrara Buskers Festival - David Owens - Foto di Marco Tamburrini Il Ferrara Buskers Festival® ritrova le sue origini
Il Ferrara Buskers Festival® si rinnova, tornando alle origini che nel 1987 hanno reso quell’idea di libertà e di apertura verso la musica e le culture del mondo il cardine su cui costruire la manifestazione.
La Boldini e la moda La Boldini e la moda
Dal 16 febbraio al 2 giugno 2019, Palazzo dei Diamanti, la mostra indagherà, per la prima volta, il lungo e fecondo rapporto tra Boldini e il sistema dell'alta moda parigina e il riverbero che questo ebbe sulla sua opera di ritrattista.
Castello di Carpineti - Foto di Giuseppe Maria Codazzi I Castelli delle Donne
Storie di grandi donne che hanno lasciato il segno, in un viaggio speciale tra i più bei castelli del territorio di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Con Destinazione Turistica Emilia.
Il Castello di Milazzo Il Castello di Milazzo
La città fortificata di Milazzo, comunemente nota come “il Castello”, sorge sui luoghi dei primitivi insediamenti greci, romani, bizantini, musulmani, ma i primi documenti risalgono al periodo normanno quando viene edificato il Mastio.
 

Regione

Provincia

Seleziona Destinazione

Arte

Chiudi

Arte

Chiudi
spiegazione tipo alloggio...
Reset
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.