Pierpaolo Curini, Hydrargyrum, 2018 The Summer Show 2019
Dal 21 giugno al 21 luglio 2019, a Modena torna The Summer Show, l’appuntamento estivo di Fondazione Modena Arti Visive dedicato alle nuove tendenze della fotografia e dell’immagine in movimento.
Immagini Correlate (21)

La mostra di fine corso degli studenti del Master di alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Modena Arti Visive - Fondazione Fotografia

Giunta all’ottava edizione, The Summer Show 2019 presenta i progetti artistici – fotografie e video – elaborati dagli allievi del Master sull’immagine contemporanea della Scuola di alta formazione di Fondazione Modena Arti Visive - Fondazione Fotografia.

"Formare una nuova generazione di artisti - afferma Claudia Löffelholz, responsabile della Scuola di alta formazione e docente - nell’era della (ri)produzione accelerata di immagini, in un mondo tappezzato di fotografie, è la sfida della nostra Scuola. Il Master non si limita alla formazione e offre agli studenti una piattaforma dinamica di sperimentazioni interdisciplinari, di stimoli e spunti di riflessione per sviluppare un linguaggio individuale e raggiungere un profilo professionale da protagonisti nel sistema dell’arte".

Il percorso di The Summer Show si divide tra le sale superiori di Palazzo Santa Margherita, dove nella sezione dal titolo Esisto solo quando vengo colpito dal sole sono allestite le opere degli studenti che quest’anno terminano il biennio e – novità di questa edizione – gli spazi della Chiesa di San Nicolò ad AGO Modena Fabbriche Culturali, con la sezione Mid-term riservata ai progetti in corso degli studenti del primo anno.

Esisto solo quando vengo colpito dal sole accoglie i lavori di Sara Amodio (1992, Genova), Pierpaolo Curini (1993, Macerata), Ornella De Carlo (1991, Acquaviva delle Fonti, BA), Emanuela Cristina Destefani (1994, Milano), Chiara Di Loreto (1986, Giulianova, TE), Laura Furlanetto (1988, Montebelluna, TV), Giulia Gamberini (1992, Ravenna), Isabella Nardon (1992, Trento), Jacopo Noera (1991, Modena), Federica Porro (1994, Como), Bartolomeo Rossi (1993, San Daniele del Friuli, UD), Marco Santagata (1997, Bologna), Tommaso Valli (1991, Biella), Giorgio Varvaro (1991, Mazara del Vallo, TP), Nicola Vercelli (1994, Asti).

Accompagna l’esposizione un catalogo edito da Fondazione Modena Arti Visive e ideato dagli studenti stessi come parte integrante del percorso formativo, con un testo che lo scrittore Andrea Parlanti ha ideato a partire dalle suggestioni provenienti dalle immagini degli studenti.

Protagonisti della sezione Mid-term sono Luna Belardo (1998, Pavullo nel Frignano MO), Leonardo Bentini (1994, Roma), Nicola Biagetti (1995, Bologna), Sara Sani (1984, Modena), Manfredi Zimbardo (1993, Palermo).

The Summer Show si completa con la sezione dal titolo Anamnesi. Interazioni visive, allestita nella Sala ex cappella di AGO Modena Fabbriche Culturali e dedicata ai progetti realizzati nel corso del Master e frutto di importanti collaborazioni con le istituzioni del territorio. Durante gli anni accademici 2017/2018 e 2018/2019 gli studenti hanno infatti potuto lavorare, sotto la guida del docente Mario Cresci, negli spazi del Palazzo Ducale di Sassuolo, grazie alla collaborazione con le Gallerie Estensi, e all’interno del complesso di AGO Modena Fabbriche Culturali.

La Scuola di alta formazione di FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE - Fondazione Fotografia è considerata un punto di riferimento nel panorama culturale italiano ed europeo con una specializzazione in campo artistico e curatoriale. Dedicata alla fotografia e all’immagine contemporanea, offre vari percorsi dal Master biennale per giovani artisti al corso annuale per curatori ICON fino ai workshop di approfondimento sulle tecniche e sperimentazioni video-fotografiche e corsi serali. È una fabbrica creativa dove lavorare a contatto con artisti, professionisti e curatori da tutto il mondo, mettendo in discussione i generi tradizionali ed esplorando nuovi territori. Riconosciuti a livello internazionale, il Master di alta formazione sull’immagine contemporanea e il Corso Curatori ICON, hanno avviato collaborazioni con istituzioni, università e accademie in Europa e nel mondo.

FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE è un’istituzione dedicata alla presentazione e alla promozione dell’arte e delle culture visive contemporanee, che comprende Galleria Civica di Modena, Fondazione Fotografia Modena e Museo della Figurina.

THE SUMMER SHOW. Esisto solo quando vengo colpito dal sole
Modena, FMAV - FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE

21 giugno - 21 luglio 2019

Inaugurazione
Venerdì 21 giugno, ore 18
Sedi espositive
Palazzo Santa Margherita, Sale Superiori | Corso Canalgrande 103, Modena
AGO Modena Fabbriche Culturali (Chiesa di San Nicolò, Sala ex cappella) | Viale Jacopo Berengario 20, Largo Porta Sant’Agostino 228, Modena

Orari di apertura
Palazzo Santa Margherita, giovedì-domenica, 17-22.
AGO Modena Fabbriche Culturali giovedì-domenica, 17-22.

Ingresso  libero
Informazioni
Tel. +39 059 2032911/2032940/2032919

 
Zapping
Cina - Arte in movimento e le opere polinesiane di Gauguin Cina - Arte in movimento e le opere polinesiane di Gauguin
Due eccezionali mostre in contemporanea e con un unico ingresso. Un’immersione visiva ed emozionale nelle ansie dell’Uomo attraverso due percorsi diametralmente opposti, a Catania fino al 31 marzo 2020.
Il Ritratto di giovane donna del Correggio Il Ritratto di giovane donna del Correggio
Per cinque mesi, dal 24 ottobre 2019 all’8 marzo 2020, i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia accoglieranno uno dei capolavori del Rinascimento: il Ritratto di giovane donna del Correggio.
Palazzo Massimo (Roma) Giovani Creativi - Le origini del genio
A Roma, dal 19 novembre 2019 al 31 gennaio 2020, il Museo Nazionale Romano - Palazzo Massimo - ospita la mostra del progetto Giovani Creativi – Le origini del Genio che celebra il talento italiano.
Keith Haring What a wonderful world - La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura
Dal 16 novembre 2019 all’8 marzo 2020, Palazzo Magnani e i Chiostri di San Pietro di Reggio Emilia ospitano la mostra, un avvincente e inedito viaggio attraverso i secoli, per comprendere quanto la Decorazione e l’Ornamento raccontino di noi e del mondo.
Castello di Brescia Scoprire Brescia
Gli itinerari e le idee di viaggio presentate in questa guida si propongono come uno strumento per esplorare Brescia e il suo territorio, osservandoli da diversi punti di vista.
Borgo-di-Vigoleno-Credit-Leonardo-Nicolini In camper tra i castelli
Sulla strada come a casa per le rocche e i manieri, gli itinerari sono pressoché infiniti ma, procedendo da nord verso sud è possibile delinearne uno che tenga conto della presenza di aree camping e zone attrezzate limitrofe.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.