Cattedrale di Lecce Guida per conoscere il Salento
Il Salento, situato nel "tacco dello stivale" italiano, è una terra dal fascino ineguagliabile, dove spiagge meravigliose e arte barocca si fondono alle antiche tradizioni e a sapori antichi.
Immagini Correlate (4)

Qualche cenno di storia: conoscere il passato per capire il presente

La storia del Salento è una tessitura affascinante di diverse epoche e dominazioni. Le sue origini si perdono nella notte dei tempi, con testimonianze che risalgono all'era preistorica. Fu abitato dai Messapi, un'antica popolazione illirica, che lasciò tracce significative nella cultura e nell'arte salentina. Seguirono poi le dominazioni greca, romana, bizantina, normanna, sveva, angioina e aragonese, ognuna lasciando un'impronta indelebile sul territorio.
Durante il periodo greco e romano, il Salento prosperò notevolmente, grazie alla sua posizione strategica che favoriva i commerci.

Le città di Lecce e Otranto divennero importanti centri culturali e commerciali. Il periodo medievale vide la costruzione di castelli e fortificazioni, molte delle quali ancora oggi impreziosiscono il paesaggio salentino.

L'età barocca segnò un periodo di grande splendore per il Salento, in particolare per la città di Lecce. Conosciuta come la "Firenze del Sud", Lecce divenne un centro nevralgico per l'arte e l'architettura barocca. Le chiese e i palazzi di questo periodo sono caratterizzati da una ricca decorazione, con l'uso estensivo della pietra leccese, una pietra calcarea morbida e malleabile, che permetteva lavorazioni di raffinata eleganza.

La Cattedrale di Lecce

Non è dunque difficile capire come, una storia così variegata, che ha impregnato questa terra di tante diverse culture, abbia lasciato non solo arte tangibile, ma anche un patrimonio immateriale, fatto di musica, danze (come la famosa pizzica) e festività tradizionali che ancora oggi si celebrano con grande fervore. Questa regione, infatti, non ha solo conservato, ma continua a valorizzare le sue radici culturali, rendendole parte integrante dell'esperienza che offre ai suoi visitatori.

Il Salento, dunque, non è solo una meta per chi cerca spiagge incantevoli e mare cristallino, ma è anche un viaggio nella storia e nella cultura, un luogo dove il passato si intreccia armoniosamente con il presente, offrendo un'esperienza unica e indimenticabile

Come arrivare e come muoversi

Arrivare e muoversi nel Salento è relativamente semplice, grazie a una rete di trasporti ben organizzata che facilita gli spostamenti in questa magnifica area dell'Italia meridionale.

Raggiungere Lecce, la "Capitale" del Salento

  1. In Aereo: Il principale punto di ingresso aereo è l'Aeroporto di Brindisi-Casale, situato a poco più di 45 chilometri da Lecce. Questo aeroporto è ben collegato con diverse città italiane ed europee tramite voli diretti e di linea. Dall'aeroporto, si possono utilizzare servizi di autobus, treni o noleggio auto per raggiungere le varie località del Salento.
  2. In Treno: Il Salento è collegato al resto d'Italia attraverso una rete ferroviaria efficiente. La stazione principale è Lecce, che funge da hub per i treni provenienti da nord e da cui partono treni regionali verso le altre destinazioni salentine. Le ferrovie del Sud Est offrono inoltre collegamenti più locali, raggiungendo anche le piccole località.
  3. In Auto: Viaggiare in auto è un'ottima opzione: le autostrade A14 e A16 collegano il nord Italia con Bari, da cui si può proseguire sulla superstrada per Lecce e altre destinazioni salentine. Le strade sono generalmente in buone condizioni e permettono di scoprire anche le aree più remote della regione.

Esplorare il Salento

  • Noleggio Auto: Il noleggio di un'auto offre la massima flessibilità per esplorare il Salento. Le strade ben manutenute e la segnaletica chiara rendono facile spostarsi da una località all'altra, scoprendo angoli nascosti e spiagge remote.
  • Trasporti Pubblici: La regione è servita da una rete di autobus e treni che collegano le principali città e i piccoli centri. Sebbene meno flessibili rispetto all'auto, sono un'alternativa economica e sostenibile per spostarsi, soprattutto durante la stagione turistica, quando le strade possono essere affollate.
  • Bicicletta: Per gli amanti del cicloturismo, il Salento offre numerosi percorsi ciclabili che si snodano tra paesaggi mozzafiato, coste e campagne. Il noleggio di biciclette è disponibile in molte città e località turistiche.
  • A Piedi: Camminare è sempre un modo piacevole per esplorare le città del Salento, specialmente nei centri storici dove il traffico è limitato e le stradine invitano alla scoperta lenta e approfondita.

L'area salentina, essendo una nota e frequentata meta turistica, dispone di infrastrutture e buona varietà di opzioni di trasporto; si tratta di una zona facilmente accessibile e comoda da esplorare, in grado di soddisfare sia i viaggiatori indipendenti sia quelli che preferiscono i trasporti pubblici.

Cosa vedere 

Esplorare questa regione significa immergersi in un mondo dove l'antico e il moderno si fondono in maniera armoniosa.

Le città e i paesi: storia e architettura

  • Lecce: Conosciuta come la "Firenze del Sud", è un gioiello dell'architettura barocca. Da non perdere sono la Basilica di Santa Croce in via Umberto I, il Duomo e la sua piazza, e il Teatro e Anfiteatro romano in Piazza Sant'Oronzo.
  • Otranto: Questa città costiera vanta un affascinante centro storico, dominato dall'imponente Castello Aragonese e dalla Cattedrale di Santa Maria Annunziata, famosa per il suo straordinario mosaico pavimentale del XII secolo.
  • Gallipoli: Conosciuta come la "città bella", Gallipoli incanta con il suo centro storico situato su un'isola collegata alla terraferma da un ponte seicentesco, la Cattedrale di Sant'Agata e il suo antico porto.Otranto: Castello Aragonese

Siti e Musei Archeologici 

  • Menhir Croce di Sant'Antonio: svetta con i suoi oltre 4 metri di altezza nel comune di Sanarica LE. 
  • Castro: delizioso piccolo borgo sulla sommità di un promontorio che affaccia sul mare affascina per i suoi tortuosi vicoli ed il Castello di epoca aragonese; ma non solo questo rende Castro meritevole di una visita: il Museo Archeologico “Antonio Lazzari” che ha sede appunto all'interno del Castello: custodisce reperti che risalgono all'epoca groco-romana ma il suo percorso espositivo si sviluppa in una linea temporale che ci porta fino ai giorni nostri. Gioiello dei reperti è parte di un'enorme statua di Atena Iliaca (IV a.C.), ritrovata nel 2015.
  • Grotta Marisa: una delle tante grotte della zona in cui sono state trovate testimonianze di insediamenti umani di epoca preistorica. Datata in epoca mesolitica, circa 10.000 anni fa, la grotta si trova sul versante ovest del canale Strittu.
  • Dolmen Ore, nel comune di Giuggianello nei pressi dei resti di un villaggio medioevale. 
  • Il dolmen “Li Scusi“, nel comune di Minervino di Lecce, custodito nel Parco Culturale del Dolmen Li Scusi. Il primo monumento megalitico scoperto nella regione, alto un metro.

Spiagge

Il Salento ha la fortuna di essere bagnato da due mari e le coste presentano caratteristiche peculiari che ne differenziano l'aspetto e la fruizione.

  • Costa Adriatica: caratterizzata da scogliere alte e frastagliate, offre luoghi di incredibile bellezza come la Baia dei Turchi poco a nord di Otranto, Porto Badisco con la sua piccola, meravigliosa spiaggia e la Grotta della Poesia, una vera piscina naturale (Strada Statale San Cataldo, Roca Vecchia LE).
  • Costa Ionica: Famosa per le sue spiagge di sabbia dorata, tra cui, Punta Prosciutto, nel comune di Porto Cesareo e la Riserva Naturale di Porto Selvaggio in cui si trova l'omonima spiaggia.

Artigianato e Tradizioni

  • Grecìa Salentina: Una serie di piccoli comuni, 12 al momento, dove si parla ancora il griko, un dialetto di origine greca. Purtroppo questo idioma si sta perdendo, ma in alcuni di questi comuni è ancora piuttosto diffuso ed è a memoria della grecità del passato di questa zona.
  • Botteghe Artigiane: Nel Salento, l'arte della ceramica, del ricamo e della tessitura è ancora viva. Città come Cutrofiano e Grottaglie sono famose per le loro ceramiche. Patrimonio UNESCO e Luoghi FAI
  • Alberobello e i suoi Trulli: anche se non si trovano esattamente nel Salento, meritano una visita i famosi trulli di Alberobello, patrimonio UNESCO, situati a breve distanza in auto.
  • L'Episcopio, il Duomo, il Seminario, la Biblioteca Innocenziana e il Museo Diocesano a Lecce, a Gallipoli la chiesetta abbaziale del XII sec.,San Pietro dei Samari, questi alcuni dei Luoghi del Cuore FAI.

Cosa fare in Salento

Festival 

  • SEI Festival (Sud Est Indipendente Festival): si svolge in estate in diverse località.
  • La Notte della Taranta a Melpignano, ad agosto.
  • Salento Book Festival: rassegna letteraria lunga l'intera estate che si svolge in diversi comuni salentini.

Alberobello e i suoi Trulli

 

Tour e visite guidate

  • In tutto il Salento avrete la possibilità di usufruire di visite guidate nelle città e nei paesi più noti. In alcune località sono organizzati tour notturni guidati, un modo affascinante per scoprire i segreti e le storie dei luoghi in un'atmosfera magica.
  • Alcune visite vengono svolte anche a bordo di un'Ape Car, esperienza originale e divertente, soprattutto se viaggite con bambini.
  • Molte visite prevedono assaggi di street food o dimostrazioni pratiche dell'arte culinaria salentina, come la produzione della tipiche "orecchiette"

Attività per le famiglie con bambini

Parchi Acquatici, di Divertimento e parchi a tema: alle famiglie con bambini, il Salento offre diversi parchi acquatici e aree di divertimento dove trascorrere giornate piene di divertimento e relax.

  • Acquapark Splash a Gallipoli
  • Parco Botanico e Tematico "Salento in Miniatura" a Salice Salentino - telefono 393 928 0318
  • Parco acquatico Uccio's Park, all'interno di un agriturismo: piscine scivoli e snack bar circondati dal verde.
  • Parco Divertimenti "Giardini del Sole", a Torre dell'Orso, Melendugno (LE)

E dopo tante camminate e divertimento, recuperiamo le energie!

Mangiare e bere bene in Salento

La cucina salentina, parte integrante della tradizione culinaria pugliese, è un vero e proprio viaggio sensoriale che attinge dalla ricchezza dei prodotti della terra e del mare, caratterizzata da sapori intensi e genuini.

  • Piatti Tipici
  • Antipasti: Inizia il tuo percorso culinario con un assortimento di antipasti salentini, tra cui le famose "frise", croccanti pane biscottato da inzuppare in acqua e condire con pomodoro, olio d'oliva, origano e sale.
  • Primi Piatti: Non puoi perdere le "orecchiette", tipiche paste fatte a mano, spesso servite con sugo di pomodoro e ricotta forte, o i "ciceri e tria", una preparazione unica di pasta e ceci con pasta fritta.
  • Secondi Piatti: Tra i piatti a base di carne, il "gnummareddi" (involtini di interiora di agnello) è una specialità da provare. I frutti di mare e il pesce fresco dominano invece i menù lungo la costa, con piatti come le "cozze ripiene" e il "polpo alla pignata".
  • Il pane del Salento, come il "pane di Duras" (pane duro tipico della regione), è spesso utilizzato anche in insalate come la "pitta di patate" (torta rustica di patate) o in zuppe.Pasticciotto leccese
  • Tra i dolci, i "pasticciotti leccesi", tortine ripiene di crema pasticcera, sono un must. Anche i "taralli dolci" e la "cubaita" (nougat di mandorle e miele) sono delizie da assaggiare.  
  • Vini e bevande: il Salento è noto per i suoi vini robusti e aromatici, come il Primitivo e il Negroamaro. Per un'esperienza autentica, visita una cantina locale per una degustazione. Non potete non provare il "caffè leccese o caffè in ghiaccio", un caffè freddo con ghiaccio e latte di mandorla, perfetto per le giornate calde.  

Dove alloggiare

Il Salento offre una vasta scelta di soluzioni di alloggio, in grado di soddisfare diverse esigenze e preferenze, dal turismo di lusso agli alloggi più economici, preservando sempre il calore e l'ospitalità tipica della regione.

1. Hotel e Resort di Lusso

  • Per chi cerca comfort e servizi di alto livello, il Salento ospita numerosi hotel e resort di lusso. Questi stabilimenti offrono spesso servizi aggiuntivi come spa, piscine, ristoranti gourmet e accesso privato alle spiagge. Segnaliamo tra questi:
  1. Chiostro dei Domenicani - Dimora Storica in Via San Pietro in Lama 27, a Lecce.
  2. Grand Hotel Costa Brada a Gallipoli
  3. Paragon 700 - Boutique Hotel & SPA in Largo Michele Ayroldi Carissimo 14, a Ostuni

  2. Masserie e Agriturismi

  • Le "masserie", tipiche costruzioni rurali del Salento, trasformate in agriturismi, offrono un'esperienza autentica, permettendo di vivere la campagna salentina in un ambiente rilassante e naturale. Questa soluzione è ideale per coloro che desiderano immergersi nella cultura e nelle tradizioni locali. Tra queste vi indichiamo:
  1. Masseria Mongiò dell'Elefante - Località Baia dei Turchi a Otranto - telefono 328 976 4677 
  2. Masseria del Bosco di Makyva a Melendugno
  3. Masseria Fabrizio ad Otranto

3. B&B e Case Vacanza

  • I bed and breakfast e le case vacanza sono opzioni popolari e versatili, adatte a viaggiatori che cercano un ambiente accogliente e familiare. Molte di queste strutture si trovano nei centri storici, offrendo così un facile accesso alle principali attrazioni.  

4. Ostelli e Alloggi Economici 

  • Per i viaggiatori con un budget più limitato, ci sono numerosi ostelli e alloggi economici, che offrono soluzioni pratiche e confortevoli senza rinunciare alla qualità dell'esperienza.  

5. Camping e Glamping

  • Il Salento offre anche aree di campeggio attrezzate, alcune delle quali situate in prossimità delle spiagge. Per un'esperienza più esclusiva, il "glamping" combina il contatto con la natura del campeggio con il comfort di strutture di lusso come il Torre Sabea a Gallipoli.  

6. Ville e Appartamenti Privati

  • Per gruppi o famiglie, l'affitto di ville o appartamenti privati può essere la soluzione ideale, offrendo spazio e indipendenza, spesso con cucina attrezzata e aree esterne private.  

Consigli per la Prenotazione

  • Durante i mesi estivi, specialmente in luglio e agosto, si consiglia di prenotare con anticipo a causa dell'alta domanda.
  • Considerare la posizione dell'alloggio in relazione alle attività previste durante il soggiorno può essere importante per ottimizzare gli spostamenti.  

In conclusione, il Salento con la sua varietà di alloggi può rispondere a ogni tipo di esigenza, permettendo di godere delle bellezze e dell'ospitalità della regione in pieno comfort e relax.

Eventi e manifestazioni 

Il Salento è una regione vivace, con un calendario ricco di eventi e manifestazioni che riflettono la sua ricca cultura e le sue tradizioni. Durante l'anno, si susseguono numerose feste, sagre, concerti e festival che offrono ai visitatori l'opportunità di immergersi nella vita locale e di vivere esperienze uniche.

  1. La Notte della Taranta: Il Festival della Taranta si svolge in numerose località salentine e si chiude con la famosa "Notte della Taranta" a Melpignano, è uno degli eventi più significativi del Salento. Questo festival celebra la pizzica, una tradizionale danza folkloristica, e attira ogni anno migliaia di visitatori e artisti da tutto il mondo.
  2. Feste Patronali e Processioni Religiose: Le feste patronali sono un aspetto fondamentale della cultura salentina. Ogni città e paese celebra il proprio santo patrono con processioni religiose, musica, fuochi d'artificio e banchetti. Queste feste sono un'occasione per vivere la spiritualità e la tradizione locale.
  3. Sagre e Feste Gastronomiche: Il Salento ospita numerose sagre dove si possono assaggiare piatti tipici e prodotti locali. Queste feste gastronomiche celebrano i sapori della cucina salentina e sono un'occasione per socializzare e divertirsi in un'atmosfera conviviale.
  4. Eventi Culturali e Mostre d'Arte: Gallerie d'arte, musei e spazi culturali nel Salento organizzano regolarmente mostre, esposizioni e incontri culturali, offrendo una vasta gamma di esperienze artistiche e intellettuali.
  5. Festival del Cinema e Rassegne Cinematografiche: Festival cinematografici e rassegne, spesso con proiezioni all'aperto durante l'estate, offrono una varietà di film italiani e internazionali, con un focus particolare sul cinema indipendente e sperimentale.
  6. Concerti e Musica dal Vivo: Il Salento, con la sua forte tradizione musicale, ospita numerosi concerti e spettacoli dal vivo, che spaziano dalla musica folkloristica locale a generi più moderni e internazionali.
  7. Eventi Sportivi: La regione è anche teatro di eventi sportivi, come regate, gare di vela e tornei di golf, che attirano sportivi e appassionati da diverse parti.
  8. Mercatini e Fiere Artigianali: I mercatini e le fiere artigianali sono un'ottima occasione per scoprire e acquistare prodotti tipici e artigianato locale, spaziando dai tessuti a mano alle ceramiche, dai prodotti alimentari ai gioielli.  

In conclusione vogliamo darvi un itinerario che vi permetterà, in poche ore, di visitare i luoghi più iconici del Salento

Buon viaggio e buon divertimento!

 

Cerca le altre Guide Cerca le altre Guide

Soggetti Correlati

 

Musei (17)
 
Zapping
Animali fantastici - Il giardino delle meraviglie Animali fantastici - Il giardino delle meraviglie
Saranno oltre 90 gli animali che varcheranno la soglia magica di Palazzo Albergati, realizzati da 23 grandi artisti contemporanei, dal 7 dicembre al 5 maggio 2024.
Mario De Biasi, Galleria Vittorio Emanuele II, Milano anni cinquanta Mario De Biasi e Milano - Edizione Straordinaria
La mostra celebra il centenario della nascita e raccoglie 70 tra le immagini più iconiche, alcune inedite, che il fotoreporter ha scattato a Milano, sua città d'adozione, sua città d'elezione.
Federico Faruffini Suonatrice di liuto 1865 Ottocento Lombardo. Ribellione e conformismo, da Hayez a Segantini
Dal 13 aprile al 28 luglio 2024, l’Orangerie della Villa Reale di Monza ospita la mostra Ottocento Lombardo. Ribellione e conformismo, da Hayez a Segantini, curata da Simona Bartolena.
Giovanni Fattori, Contadina nel bosco, 1861 I Macchiaioli a Brescia
Dal 20 gennaio al 9 giugno 2024, la storica residenza cinquecentesca nel cuore della città ospita un'imperdibile mostra che presenta oltre 100 capolavori di Fattori, Lega, Signorini, Cabianca, Borrani, Abbati e altri.
Gnummareddi del Salento Guida per conoscere il Salento
Il Salento, situato nel "tacco dello stivale" italiano, è una terra dal fascino ineguagliabile, dove spiagge meravigliose e arte barocca si fondono alle antiche tradizioni e a sapori antichi.
Brescia - Capitolium La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Copyright © 2004-2024 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.