Edgar Degas - L\'ètoile Rosita Mauri Edgar Degas e i suoi amici
Dal 16 settembre 2023 al 07 gennaio 2024, il Palazzo Dalla Rosa Prati di Parma, ospiterà un percorso per conoscere il lavoro, lo studio, il metodo personali di uno degli artisti più celebri, vissuto tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.
Immagini Correlate (2)

“Edgar Degas e i suoi amici” dal 16 Settembre a Parma, all’interno del prestigioso Palazzo Dalla Rosa Prati: una mostra inedita con le sue opere e di altri artisti impressionisti. Oggi, le opere di Edgar Degas sono ammirate in tutto il mondo e si trovano in numerose collezioni e musei. Il suo contributo all’arte moderna, in particolare all’impressionismo, è di inestimabile valore e il suo lavoro continua a ispirare e influenzare generazioni di artisti. La sua abilità nell’interpretare la vita quotidiana con un occhio acuto e una tecnica innovativa lo rende uno dei più grandi artisti della storia dell’arte.

Edgar Degas, nato il 19 luglio 1834 a Parigi, in Francia, è stato uno dei più importanti pittori e scultori dell’arte moderna del XIX secolo. È considerato uno dei fondatori del movimento impressionista, anche se spesso si considerava un “realista indipendente“. Degas proveniva da una famiglia di artisti, ed era il figlio maggiore di un banchiere parigino. Fin da giovane, dimostrò un talento artistico eccezionale e ricevette un’educazione artistica formale. Studiò all’École des Beaux-Arts di Parigi, dove ebbe l’opportunità di imparare da maestri rinomati come Louis Lamothe e Jean-Auguste-Dominique Ingres.

Durante i suoi primi anni come artista, Degas si dedicò principalmente alla pittura storica e all’arte accademica, ma alla fine si allontanò da queste forme tradizionali per esplorare temi più contemporanei. Fu affascinato dalla vita urbana di Parigi e si concentrò sulla rappresentazione delle scene di vita quotidiana, come ballerine, caffè, spettacoli di teatro e le sfilate di moda.

Degas era noto per la sua abilità nel catturare il movimento e la luce nelle sue opere. Utilizzava una tecnica di pennellate rapide e spontanee, spesso sperimentando con prospettive insolite e inquadrature insolite. La sua palette era vivace e audace, con colori audaci e contrastanti.

Le sue opere più celebri sono le sue ballerine, una serie di dipinti e sculture che ritraggono le giovani ballerine dell’Opéra di Parigi. Degas amava osservare le ballerine nelle prove e nei backstage, catturando la loro grazia e la fatica del loro mestiere. Questi dipinti rappresentano una delle sue più grandi contribuzioni all’arte e hanno avuto un impatto significativo sullo sviluppo dell’arte moderna.

Nonostante la sua importanza nell’arte impressionista, Degas era noto per essere un solitario e spesso evitava i circoli sociali degli altri artisti. Preferiva lavorare in solitudine nel suo studio e manteneva una certa distanza dagli altri. Questa caratteristica del suo carattere contribuì a consolidare la sua reputazione di artista enigmatico e sfuggente.

Verso la fine della sua vita, Degas iniziò a perdere la vista e si ritirò gradualmente dalla pittura. Si dedicò sempre di più alla scultura e realizzò diverse opere che esploravano il tema del corpo umano in movimento. Morì il 27 settembre 1917, all’età di 83 anni, a Parigi.

Le opere esposte permettono di ricostruire l’intimità creativa di Degas che attraverso particolari tecniche artistiche, dà vita alle sue famose ballerine e a personaggi del suo tempo. L’esposizione presenta una serie di disegni come quelli realizzati per Ludovic Halèvy, importanti monotipi come le illustrazioni de La Maison Tellier di Guy Maupassant, xilografie, litografie e pochoir, acqueforti, libri, heliogravure e sculture in bronzo delle sue sinuose ballerine. Interessante è la collezione privata belga che arricchisce il percorso con pezzi di pregio. All’interno della mostra, un ruolo di rilievo è affidato al nucleo di opere di quegli artisti contemporanei come Morisot, De Nittis, Cassat, Moreau, Renoir, Raffaelli, Manet, Lepic, Guillaumin, Forain, Desboutin e Boldini. A concludere l’itinerario, una serie di fotografie mostrano il quotidiano di Degas, impressionista definitosi realista.

10.Edgar Degas L ètoile Rosita Mauri

Scheda Tecnica

TITOLO
“DEGAS E I SUOI AMICI”

A CURA DI
Vincenzo Sanfo

UNA PRODUZIONE
NAVIGARE SRL

IN COLLABORAZIONE CON
Art Book Web
Diffusione Cultura

SEDE DELL’ESPOSIZIONE
Palazzo Dalla Rosa Prati, Str. Duomo 7, 43121 – Parma

CON IL PATROCINIO DI
Comune di Parma
Regione Emilia – Romagna

MEDIA PARTNER
Radio KissKiss
Parma Today

VETTORE UFFICIALE
Trenitalia

VENDITA ONLINE
Ticketone

PERIODO DI APERTURA
16 settembre 2023 – 07 gennaio 2024 

ORARI
Dal lunedì al venerdì
dalle ore 09,30 alle ore 19,30
Sabato e domenica
Dalle ore 09,30 alle 20,30
Ultimo ingresso 30 minuti prima dell’orario di chiusura

DURATA INDICATIVA VISITA 1:15 h ●  CAPIENZA 100 persone

INGRESSO
Intero: 14,00€ Weekend e festivi
Intero: 13,00€ Feriali
Ridotto: 10,00€ - TUTTI I GIORNI – Disabili e accompagnatori, over 65, docenti, giornalisti con tesserino ODG con bollino dell’anno in corso non accreditati, universitari, studenti, gruppi oltre 10 pax (studenti da 6 a 19 anni – universitari inclusi)
Ridotto scuole: 5,00€
Biglietto Open: 15,00€ - Salta la fila
Gratuito: bambini fino ai 6 anni

AUDIOGUIDE
L’audioguida ufficiale è NAVIBOOK ed è inclusa nel costo del biglietto

INFO E BIGLIETTERIA
Palazzo Dalla Rosa Prati
+(39) 371 1704794

INFO E PRENOTAZIONI VISITE GUIDATE, SCUOLE E GRUPPI
+(39) 333 609 5192 - + (39) 351 840 3634
prenotazioni@navigaresrl.com
I moduli di prenotazione per scuole e gruppi sono scaricabili sul sito ufficiale

VENDITA BIGLIETTI
I ticket possono essere acquistati direttamente al botteghino della mostra oppure online su ticketone.it

SITO UFFICIALE MOSTRA
www.navigaresrl.com

ACCESSIBILITÀ: lo spazio è accessibile a disabili e anziani

FOTO: si possono effettuare fotografie senza flash

ANIMALI DOMESTICI: sono ammessi animali di piccola taglia da tenere in braccio

Elenco opere in mostra

 

N°23 fotografie di famiglia con Degas

 

N°10 libri

Armand Guillaumin

La danseuse

Berthe Morisot

La Leçon de dessin

Claude Monet

Teiera

Claude Monet

Vue de Londres dans le brouillard

Edgar Degas

Illustrazione de “La Maison Tellier” di Guy de Maupassant (n°19 monotipi)

Edgar Degas

 Illustrazione de “La Maison Tellier” di Guy de Maupassant (n°12 xilografie)

Edgar Degas

Illustrazione de “La Famille Cardinal” di Ludovic Halévy (n°34 monotipi)

Edgar Degas

Mary Cassatt au Louvre

Edgar Degas

Portrait de Manet

Edgar Degas

Par lui- même (autoportrait)

Edgar Degas

La danseuse chez le photographe

Edgar Degas

Dopo il bagno

Edgar Degas

Danzatrice

Edgar Degas

Danzatrice che si lega il tutù

Edgar Degas

Ballerina in riposo

Edgar Degas

Danseuse

Edgar Degas

Carnet di disegni per Ludovic Halèvy (n°54 disegni)

Edgar Degas

Cavallo al passo

Edgar Degas

La Petite Arabesque

Edgar Degas

Danseuse Espagnole

Edgar Degas

Portrait Eugène Manet

Edgar Degas

Serie Danse Dessein (n°20 litografie)

Edgar Degas

Cavallo

Edgar Degas

Serie Mimes Des Courtisanes

(n°22 monotipi)

Edgar Degas

Ballerina

Edgar Degas

Ballerina

Édouard Manet

Les corse

Édouard Manet

Olympia (acquaforte)

Édouard Manet

Ritratto di uomo

Édouard Manet

Le Chats

Édouard Manet

Les Gitanos

Eugène Carriere

Maternité

Félix  Bracquemond

Terrace à Villa Brancas

Félix Joseph Barrias

Figure study

Giovanni Boldini

 La Place Clichy

Giuseppe De Nittis

Etude de site antique

Gustave Moreau

Sujet d'après G. Moreau

Henry Somm

Elégant

Jean – François Raffaelli

La neige – soleil couchant

Jean – Louis Forain

Portrait de A. Vollard

Jean-François Raffaelli

Vue de Notre-Dame

Jules Cheret

Jeune élégant

Jules Pascin

Maison Close

Jules Pascin

Maison Close

Jules Pascin

Maison Close

Jules Pascin

Maison Close

Ludovic Napoléon Lepic

Ruines en Italie

Ludovic Napoléon Lepic (Viscont De)

Cerf

Marcellin Desboutin

Autoportrait

Mary Cassatt

Mère et enfant

Mary Cassatt

La loge

Maurice Utrillo

Mulin de la Galette, le Sacre Coeur

Pablo Picasso

Degas e Desboutin davanti a la Célestine

Pierre August Renoir

La Saône se jetant dans les bras du Rhône

Pierre Auguste Renoir

Portrait de Berthe Morisot

Suzanne Valadon

Nu féminin

 
Zapping
Leonardo Baldini, da Rosso Fiorentino, Angelo musicante Divine Creature
Dal 5 marzo al 14 aprile 2024, è in programma Divine Creature, una mostra che affronta il tema della disabilità, usando il linguaggio dell’arte. Mostra a cura di Adamo Antonacci Fotografie di Leonardo Baldini
Giovanni Bellini (Venezia 1432 ca. - 1516), Compianto sul Cristo morto, 1473 -76, Olio su tavola, cm 107 x 84, Musei Vaticani Quattro artisti contemporanei in dialogo con un capolavoro
Dal 20 febbraio all’11 maggio 2024, il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano accoglie il Compianto sul Cristo morto di Giovanni Bellini, uno dei vertici del maestro veneziano, conservato nei Musei Vaticani.
Federico Faruffini Suonatrice di liuto 1865 Ottocento Lombardo. Ribellione e conformismo, da Hayez a Segantini
Dal 13 aprile al 28 luglio 2024, l’Orangerie della Villa Reale di Monza ospita la mostra Ottocento Lombardo. Ribellione e conformismo, da Hayez a Segantini, curata da Simona Bartolena.
Giuseppe Nodari durante la battaglia del Volturno La Spedizione dei Mille
Dal 27 gennaio al 7 aprile 2024, il Museo di Santa Giulia di Brescia ospita la mostra dedicata a un significativo nucleo di opere di Giuseppe Nodari (1841-1898), patriota, artista, medico originario di Castiglione delle Stiviere (MN).
Lavorazione della ceramica Guida per conoscere il Salento
Il Salento, situato nel "tacco dello stivale" italiano, è una terra dal fascino ineguagliabile, dove spiagge meravigliose e arte barocca si fondono alle antiche tradizioni e a sapori antichi.
Brescia - Circolo Vela Gargnano La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Copyright © 2004-2024 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.