Gola Gola ! Food and People Festival a Parma Gola Gola ! Food and People Festival a Parma
Il 10, l'11 e il 12 giugno oltre 100 eventi in programma, showcooking, street food, tour dell’arte e del buon gusto, cultura e intrattenimento. Parma si trasforma in un Festival per tutti i gusti, attraverso 4 aree tematiche, di cui 3 in città.
Immagini Correlate (1)

Un Festival del cibo, dove il cibo non è il fine ultimo, ma l’affinità elettiva di una cultura, di un territorio, di un people appunto. Ed è esattamente dal people che il Festival parte, dall’ispirazione di uno stile di vita che era, è e deve restare, un elemento identitario della cultura italiana.

Quello per cui, da sempre, ci si siede intorno ad un tavolo e si socializza, si stringono accordi, si fa comunione, ci si confronta, insomma: si fa cultura del buon vivere. Ecco allora che il cibo rappresenta il pretesto: per vedersi, stare insieme, aggiornarsi, divertirsi, discutere, confrontarsi, dibattere. In altri paesi questo avviene al pub, al circolo sportivo, in Italia tutto ciò accade intorno a un tavolo.

Il cibo che diventa il filo conduttore di una narrazione più articolata capace di legare insieme esperienze molteplici dove proprio la diversità delle opportunità contraddistingue la user experience e la differenzia rispetto a proposte analoghe e molteplici sui prodotti alimentari.

Al Gola Gola ! Food and People Festival il turista arriva attratto dal gusto, dalla possibilità di assaggiare prodotti, di imparare cose riguardo ai cibi, ma viene poi trattenuto da un’offerta di momenti, in cui la cultura, la storia, la musica combinate con il cibo gli consentono di divertirsi e gli assicurano l’esperienza del bel vivere.

Gola Gola

Gola Gola ! Food and People Festival a Parma

A Parma Il festival si svolgerà venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 giugno, attraverso 4 aree tematiche, di cui 3 in città, che corrispondono ad altrettanti luoghi del centro storico, ovvero piazza Garibaldi, piazza Ghiaia, piazzale della Pace, e una quarta fuori porta che consisterà in 5 percorsi “etnogastronomici” che nei tre giorni del Festival e con tre partenze quotidiane, andranno da Parma verso la provincia e province limitrofe, come quelle di Piacenza, Cremona, Mantova, in visita a castelli, pievi, parchi, musei, salumifici, caseifici e aziende agricole.

In città, il cuore del festival sarà la piazza Garibaldi con i Portici del Grano, del palazzo dove ha sede il Municipio. Casa SMEG sarà la riproduzione di una cucina di casa, dove ogni giorno, dalle 10 alle 22 e il sabato fino a mezzanotte, si terranno showcooking e laboratori di cucina con chef e blogger e temi dedicati a cucina tradizionale, innovativa, vegana, e non solo.

Si parlerà di gusto e salute, ma si parlerà anche di passione: ecco allora che imprenditori, medici, artisti, racconteranno la loro arte personale, quella del cucinare senza essere chef.

Lì vicino, sulla stessa piazza, un palcoscenico ospiterà appuntamenti quotidiani con intellettuali, musicisti e personaggi del mondo dello spettacolo che intratterranno con performance o che parleranno di cibo secondo una loro personale interpretazione.

Da quel palcoscenico, i vincitori delle ultime 3 edizioni di Bake Off, il famoso programma di Real Time, il sabato pomeriggio dirigeranno un grande showcooking collettivo, che vedrà coinvolte quasi 100 persone pronte a preparare, ciascuno, una crostata successivamente cotta nel Forno gestito dall’associazione panificatori dell’Ascom di Parma.

I panificatori oltre a cuocere le crostate, sforneranno pane caldo e focacce per tutta la durata del festival, che il pubblico potrà acquistare a fronte di un contributo, destinato in beneficienza.

La seconda area attività è la piazza Ghiaia, sede storica del mercato alimentare, che ospiterà il Mercato delle Specialità, Gola Gola! Food Market: un mercato, aperto dalle 10 alle 22, con la partecipazione di espositori, piccole aziende artigianali o agricole con prodotti di qualità, provenienti da tutta Italia ospitati ed esposti in stand dal disegno essenziale che ricorda gli originali banchi dedicati al mercato, dell’800 e i cui modelli sono conservati presso l’archivio storico della città.

Inoltre degustazioni guidate a cura dei Consorzi, delle associazioni assaggiatori, di aziende, verranno organizzate in un’area riservata visibile dall’esterno, con accesso su prenotazione.

Infine la terza area è quella definita Gran Teatro del Cibo, in Piazzale della Pace: un grande tendone da circo, allestito con tavoli e sedie e un palcoscenico per ospitare durante il giorno animazioni e laboratori sul cibo per i bambini, che si trasformerà, a pranzo e a cena in un ristorante en plein air dove gustare Street Food di qualità, allietati da spettacoli di Teatro Danza e Teatro di strada.

Questi tre punti nevralgici, contenuti in un quadrilatero, che abbraccia tutto il centro storico della città, sono collegati da iniziative in palazzi storici e giardini, come la Casa del Gambero Rosso, dove l’editore organizzerà degustazioni e seminari sui prodotti tipici, conversazioni dotte su cibo e musica e musicisti alla Casa della Musica e del Suono, incontri su erbe aromatiche, spezie presso il bellissimo Orto Botanico della città.

In occasione del festival verrà anche inaugurata una passeggiata Le Vie dei Sapori, una camminata attraverso il centro di Parma che racconta la storia dei quartieri, le loro vocazioni merceologiche e consente di visitare i monumenti che contengono opere d’arte dedicate al cibo.

Attesissimo, evento nell’evento: la Notte dei Golosi, il sabato 11, la notte bianca del gusto, dall’aperitivo fino alla colazione, con una maratona dei monumenti e un concerto di primo mattino, dedicata a chi ama fare le ore piccole, ma anche a chi ama svegliarsi presto, in una città viva con negozi aperti, locali in festa, fornai e pasticceri al lavoro,

La maggior parte degli eventi saranno gratuiti, ma accessibili su prenotazione a chi avrà acquistato la Gola Gola! Card, disponibile anche on line, che con un costo di 5 euro consentirà di accedere agli eventi su prenotazione fino a esaurimento posti, di degustare gratuitamente i prodotti e di avere condizioni promozionali presso le salumerie, i negozi e gli esercizi convenzionati oltre a sconti per gli eventi del festival che saranno a pagamento.

Argomenti Correlati

 

La Notte Bianca dei Golosi

 

Le vie dei Sapori
 
Zapping
Alberto Burri Reloaded Alberto Burri Reloaded
Dopo un lungo e accurato restauro, torna visibile al pubblico negli spazi di CUBO in Porta Europa Nero con punti (1958), opera fondamentale della serie dei “Sacchi” dell’artista umbro.
Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza
Dal 14 luglio, e per la prima volta nella Capitale, Palazzo Bonaparte ospita un’ampia retrospettiva dedicata al grande Maestro della pittura a olio della Cina contemporanea Han Yuchen.
Hütte_Nachts@DOLOMITESValgardena Val Gardena Active
Val Gardena Active: una serie di esperienze invernali in un unico programma di vacanze personalizzato, tanti diversi modi per scoprire questa incantata valle delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO.
Giovanni Boldini La camicetta di voile, 1906 c. Olio su tela Boldini e il mito della Belle Époque
Dal 26 novembre 2022 al 10 aprile 2023 Giovanni Boldini, uno degli artisti italiani più amati di ogni tempo, viene celebrato con una grande mostra a Palazzo Mazzetti di Asti.
Brescia - Capitolium La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Capracotta - Credit Giorgio Paglione È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2022 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.