Nuovo I.Lab Leonardo Nuovo I.Lab Leonardo al Museo della Scienza e della Tecnologia
Aprirà al pubblico delle famiglie e dei visitatori adulti giovedì 29 marzo, in occasione delle vacanze pasquali, il rinnovato laboratorio interattivo Leonardo, progettato dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.
Immagini Correlate (1)

Nuovo I.Lab LeonardoIn vista delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo che si svolgeranno nel 2019, il Museo presenta la nuova area, oggetto di un importante rinnovamento negli spazi e nelle attività.

Questo laboratorio è originale per il metodo: mira non solo a far conoscere l’opera di Leonardo da un punto di vista storico, ma soprattutto a esplorare in prima persona il suo modo di lavorare, con l’obiettivo di stimolare in ognuno nuovi modi di pensare e fare.
L’arte e la scienza nel lavoro di Leonardo sono intimamente connesse, frutto di un’incessante ricerca empirica, collaborano fra loro per produrre conoscenza: queste caratteristiche possono essere conosciute e comprese solo se sperimentate in prima persona.
La figura di Leonardo viene approfondita sia come artista sperimentatore sia come ingegnere alle prese con il lavoro nei cantieri rinascimentali.

Il nuovo laboratorio è diviso in due zone caratteristiche, uno spazio OFFICINA, dedicato alle macchine e al cantiere dove provare, smontare e costruire le macchine di Leonardo, e uno spazio ATELIER dove sperimentare percorsi artistici e rivivere il lavoro dell’apprendistato.

La nuova area educativa esplora vari temi:
- le tecniche di costruzione (oltre ai percorsi esistenti sulle macchine e le prove di statica, si aggiungono attività sulla meccanica, gli ingranaggi e le trasformazioni dei moti);
- le tecniche artistiche (ai percorsi artistici e alle sperimentazioni leonardiane si associano nuovi approfondimenti sulla pittura murale nel cantiere della Sala delle Asse, attualmente in restauro, in collaborazione con le Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco, e sulla preparazione dei colori e ricette di bottega);
- il disegno (nuovi percorsi sull’utilizzo del disegno e degli strumenti per la prospettiva).

Le attività del laboratorio sia rivolgono sia alle scuole, sia alle famiglie, sia a visitatori adulti, con programmi specifici per i diversi tipi di pubblico. Lo spazio sarà aperto tutti i giorni durante le vacanze pasquali da giovedì 29 marzo a lunedì 2 aprile e in due weekend speciali il 7-8 e 14-15 aprile. I questi ultimi due weekend tutte le attività interattive del Museo saranno ispirate a Leonardo.

Lo studio e la divulgazione della figura di Leonardo rappresentano ancora oggi la più importante missione del Museo. Dopo la giornata di studi e la mostra documentaria “Leonardo 1939. La costruzione di un mito”, l’apertura del rinnovato i.lab Leonardo si inserisce fra le tappe di un percorso che porterà il Museo alle celebrazioni del 2019.
Per questa occasione è in corso la progettazione delle Nuove Gallerie Leonardo, sostenuta da Fondazione Cariplo, per il rinnovamento totale della storica Galleria Leonardo, che restituirà al pubblico le interpretazioni storiografiche più aggiornate dell’opera scientifico-tecnologica di Leonardo da Vinci.

Partner istituzionali
Ministero Istruzione Università Ricerca, Regione Lombardia
In collaborazione con
Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco
Partner tecnici
Caimi, Eco Contract, Laminam, Mitsubishi Electric, Universal Selecta

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Giorni e orari di apertura: da martedì a venerdì: 9.30 - 17 | sabato e festivi 9.30 - 18.30.
Biglietti d’ingresso
intero 10,00 € | ridotto 7,50 € per bambini e giovani da 3 a 26 anni; persone oltre i 65 anni; gruppi di almeno 10 persone; giornalisti in visita personale dietro presentazione del tesserino dell’Ordine dei Giornalisti in corso di validità e compilando il form di accredito; docenti delle scuole statali e non statali; convenzioni | speciale 4,50 € per gruppi di studenti accompagnati dall’insegnante previa prenotazione. Ingresso gratuito per: visitatori disabili e accompagnatore, bambini sotto i 3 anni; giornalisti che stanno realizzando un servizio sul Museo, accreditati in precedenza.
Biglietti online
Sul sito del Museo è possibile acquistare il biglietto d’ingresso al Museo – intero o ridotto, il biglietto per il sottomarino Enrico Toti. È possibile prenotare anche alcune attività interattive e visite guidate (max. 1 attività per persona), al costo di prevendita di 1 euro.
www.museoscienza.org | info@museoscienza.it | T 02 48 555 1

 
Zapping
Notte Europea dei Musei a Napoli Notte Europea dei Musei a Napoli
E’ “Festa dei Musei” nei siti archeologici vesuviani. Il 18 maggio, le aree archeologiche di Pompei, la Villa San Marco a Stabia, la Villa di Poppea ad Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale saranno aperti, in via straordinaria, per la “Notte Europea dei Musei”, dalle 20,30 alle 22,30.
1° Festival Alpe-Adria dell\'Archeologia Pubblica \ 1° Festival Alpe-Adria dell'Archeologia Pubblica "senzaConfini"
Il 18 maggio debutta presso il Museo Archeologico di Aquileia, nell’ambito del 1° Festival Alpe-Adria dell'Archeologia Pubblica "senzaConfini", la nuova perfomance Bassilla- La decima musa, ideata e diretta dal coreografo Francesco Collavino.
Gonçalo Mabunda - senza titolo Gonçalo Mabunda - Il Creatore nascosto
Dal 19 maggio al 30 giugno 2019, la sede di Pietrasanta (LU) della Galleria Giovanni Bonelli ospita la personale di Gonçalo Mabunda (Maputo, 1975).
3 giugno 2019 Giornata Mondiale della Bicicletta 3 giugno 2019 Giornata Mondiale della Bicicletta
Percorrere circuiti di montagna, conquistando le vette attraverso salite vertiginose, oppure pedalare tranquillamente, respirando l’aria salubre in riva al mare. Ce n’è davvero per tutti i gusti, e per tutte le velocità, il 3 giugno 2019.
Castel del Giudice - Borgotufi - Esterno Il borgo di Castel del Giudice
Dai terreni in disuso è nato il meleto biologico Melise, da vecchie case l’albergo diffuso Borgotufi, con centro benessere, ristorante e case in legno e pietra che si affacciano sui boschi dell’Alto Molise. Un esempio di turismo sostenibile.
Castello di Carpineti - Foto di Giuseppe Maria Codazzi I Castelli delle Donne
Storie di grandi donne che hanno lasciato il segno, in un viaggio speciale tra i più bei castelli del territorio di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Con Destinazione Turistica Emilia.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.