Giuseppe De Nittis - La guardiana delle oche - 1884 Paesaggisti pugliesi fra Otto e Novecento
Fino al 19 aprile, alla Biblioteca Nazionale Sagarrica di Bari, una rassegna che si propone di documentare attraverso le immagini pittoriche del territorio pugliese i cambiamenti del paesaggio naturale e antropico.
Immagini Correlate (7)

Paesaggisti pugliesi fra Otto e Novecento

La rassegna si propone di documentare attraverso le immagini pittoriche del territorio pugliese i cambiamenti del paesaggio naturale e antropico. Essa si incentra, oltre che sulle figure più note come quelle di Giuseppe De Nittis (Barletta 1846 - Saint Germain-en-Laye 1884), che amò ritrarre i luoghi della terra natia nei dipinti giovanili come nelle ultime opere, e Francesco Netti (Santeramo in Colle 1832-1894), che dipinse le campagne della Murgia, su altri esponenti del paesaggismo pugliese, meno noti, ma non per questo meno rappresentativi. Con De Nittis altri esponenti della scuola barlettana furono Geremia di Scanno (Barletta 1839 - Napoli 1907), Vincenzo De Stefano (Barletta 1861-1942), Raffaele Girondi (Barletta 1873 - Parigi 1911), Giuseppe Gabbiani (Barletta 1862-1939). A Santeramo in Colle furono attivi anche Bartolomeo Paradiso (Santeramo in Colle 1878 - Bisceglie 1971) e Hero Paradiso (Santeramo in Colle 1912-1994), padre e figlio cultori dell’arte di Netti. Nel Salento tra gli altri operarono Stanislao Sidoti (Lecce 1837-1922), Giuseppe Casciaro (Ortelle 1863 - Napoli 1941), Vincenzo Ciardo (Gagliano del Capo-Lecce 1894-1970).

Una vera scuola di paesaggismo regionale fu creata solo da Damaso Bianchi (Bari 1861 - 1935), Enrico Castellaneta (Gioia del Colle 1862 - Bari 1953) e Francesco Romano (Gioia del Colle 1880 - Taranto 1924), intenti nei primi decenni del Novecento a riscoprire e rivalutare il paesaggio pugliese: la campagna, le marine, i trulli, la brulla terra delle Murge.

Luogo: Bari, Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi
Indirizzo: Via Pietro Oreste, 45 70123 - Bari (BA)
Orario: lun. - ven.: ore 9.00 - 18.00 sabato: ore 9.00 - 12.30
Telefono: 080 2173111
Fax: 080 2173444
E-mail: bn-ba@beniculturali.it mbac-bn-ba@mailcert.beniculturali.it

 
Zapping
Chiostro in fiera XXIII edizione Chiostro in fiera XXIII edizione
Da giovedì 19 a domenica 22 maggio 2022, nel chiostro del Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano, si svolgerà la 23^ edizione di CHIOSTRO IN FIERA, la mostra mercato di alto artigianato.
I Love LEGO – Firenze I Love LEGO – Firenze
I LOVE LEGO fa tappa al Museo degli Innocenti di Firenze fino al 31 gennaio 2022, un’esperienza imperdibile per i tanti bambini appassionati, per le famiglie e per i tantissimi adulti che continuano a coltivare l’amore per i mattoncini.
RCA22-Winner-©-Nicolò-Filippo-Rosso-Exodus_2 Photolux 2022 - You can call it love
Dal 21 maggio al 12 giugno 2022, Lucca ospita You can call it Love, la nuova edizione di Photolux Festival - Biennale Internazionale di Fotografia di Lucca, uno degli appuntamenti più attesi del panorama europeo, interamente dedicato alla fotografia.
Angelo-Pretolani Meccaniche della Meraviglia - XVI Edizione
Meccaniche della Meraviglia prende avvio nel weekend del 21 e 22 maggio e si diffonde da Brescia ad alcuni comuni che si affacciano sulle sponde bresciane del lago di Garda: San Felice del Benaco, Moniga del Garda e Puegnago sul Garda.
Brescia - Circolo Vela Gargnano La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Isernia Fontana Fraterna - credit Eleonora Mancini È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2022 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.