Toulouse-Lautrec. La Belle Époque Toulouse-Lautrec. La Belle Époque
Con circa 170 opere, tutte provenienti dalla collezione dell’Herakleidon Museum di Atene, dal 22 ottobre 2016 al 5 marzo 2017 arriva a Palazzo Chiablese di Torino una grande retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec, l’aristocratico bohémien
Immagini Correlate (1)

EldoradoLa mostra, sotto l’egida del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è prodotta e organizzata dai Musei Reali di Torino e Arthemisia Group, vede il patrocinio della Città di Torino ed è curata da Stefano Zuffi.

Attraverso le opere dell’Herakleidon Museum di Atene, il percorso illustra l’arte eccentrica e la ricercata poetica anticonformista e provocatoria - tra le più innovative tra Ottocento e Novecento - di uno degli artisti oggi più apprezzati e ammirati; un’anima da “artista tormentato” fin dall’infanzia e non adeguatamente “riconosciuto”, seppur pervaso da un fortissimo slancio ottimista e dalla consapevolezza della bellezza della vita. Una bellezza semplice, dai contorni volutamente sfumati e da vivere in momenti dissoluti, dai colori forti e spregiudicati e priva di abbellimenti, nei disegni come nelle tinte. Nessuno, dopo di lui, è stato in grado di rendere così “perfetto” il volto dell’imperfezione. È questo il suo stile.

In mostra litografie a colori (come Jane Avril, 1893), manifesti pubblicitari (come La passeggera della cabina 54 del 1895 e Aristide Bruant nel suo cabaret del 1893), disegni a matita e a penna, grafiche promozionali e illustrazioni per giornali (come in La Revue blanche del 1895) diventati emblema di un’epoca indissolubilmente legata alle immagini dell’aristocratico visconte Henri de Toulouse-Lautrec.

Rampollo di un’antica famiglia aristocratica del sud della Francia, nel 1881 il diciassettenne Henri decide di sfidare l’opposizione del padre, trasferirsi definitivamente a Parigi e di diventare pittore. Era ormai chiaro che non avrebbe potuto seguire le tradizioni di famiglia, una vita da gentiluomo di campagna o una carriera militare: a causa di una malattia genetica, la sua crescita si era fermata appena sopra il metro e mezzo, con gambe cortissime e problemi alla parola. Nonostante i limiti fisici Henri non ha difficoltà a inserirsi nel mondo libero e bohémien degli artisti e degli spettacoli: i caffè- concerto e i cabaret, principali luoghi della vita notturna parigina di fine secolo, diventano il suo rifugio prediletto e forniscono i temi principali della sua arte. Fra coraggiose scelte di soggetti scabrosi e innovative ricerche espressive, Toulouse Lautrec trae ispirazione per i protagonisti delle sue opere soprattutto dal quartiere parigino di Montmartre e ne racconta la vita notturna, alternando l’animazione dei locali con istanti di quotidianità, sempre fissati con un effetto di grande immediatezza.

In poco tempo diventa uno degli illustratori e disegnatori più richiesti di Parigi; gli sono commissionati manifesti pubblicitari per le rappresentazioni teatrali, i balletti e gli spettacoli, oltre che illustrazioni d’importanti riviste dell’epoca, come la satirica Le Rire.

Il circo e il Moulin Rouge, l’amore e le stelle effimere del cabaret, l’ultimo bicchiere di assenzio e il sorriso tirato di un’attricetta: l’aristocratico visconte di Lautrec lascia la scena a trentasette anni, il 9 settembre 1901, alle soglie del XX secolo. Un’epoca si chiude con lui.

Herakleidon Museum, Athens, Greece www.herakleidon-art.gr

PAN Art Connections Inc. www.pan-art-connections.com

SCHEDA TECNICA

Titolo: Toulouse-Lautrec. La Belle Époque

A cura di Stefano Zuffi

Sede
Palazzo Chiablese Piazzetta Reale, Torino

Date al pubblico 22/10/16 – 5/03/2017

Dalla collezione Herakleidon Museum, Atene, Grecia

Orari

lunedì 14.30 - 19.30

martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30 - 19.30

giovedì 9.30 - 22.30

(la biglietteria chiude un’ora prima)

Aperture straordinarie

- lunedì 31 ottobre: 9.30 – 19.30

- lunedì 5 dicembre: 9.30 – 19.30

- martedì 1 novembre: 9.30 – 19.30

- giovedì 8 dicembre: 9.30 – 19.30

- sabato 24 dicembre: 9.30 - 17.30 (due ore prima del classico orario di chiusura)

- domenica 25 dicembre: 14.30 - 19.30

- lunedì 26 dicembre: 9.30 – 19.30

- sabato 31 dicembre: 9.30 - 17.30 (due ore prima del classico orario di chiusura)

- domenica 1 gennaio: 12.30 - 19.30

- lunedì 2 gennaio: 9.30 – 19.30

- venerdì 6 gennaio: 9.30 – 19.30

Info e prenotazioni Tel. +39 011.024301 www.mostratoulouselautrec.it

Biglietti

Intero € 13,00

Ridotto € 11,00

Visitatori dai 15 ai 26 anni, visitatori oltre i 65 anni con documento, portatori di handicap, militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, giornalisti non accreditati con regolare tessera

Ridotto Speciale € 6,50

Minori dai 6 ai 14 anni, volontari Servizio Civile muniti di tesserino

Omaggio

Gratuito Minori fino ai 6 anni non compiuti, un accompagnatore per disabile che presenti necessità, dipendenti della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, giornalisti con tesserino ODG per servizio (previo accredito – non si procede con l’accreditare la stampa sabato, domenica e nei giorni festivi), tesserati ICOM, guide turistiche della provincia di Torino munite di tesserino di abilitazione, possessori coupon omaggio, possessori vip card Arthemisia Group, possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte e Torino + Piemonte Card.

Open € 15,00

Consente l’ingresso in mostra senza necessità di bloccare la data e la fascia oraria

SPECIALE FAMIGLIA

€ 11,00 adulto‐ € 6,50 bambino (dai 6 ai 14 anni)

RIDOTTO CONVEZIONE € 8,00

Tutti i martedì gli studenti universitari muniti di tesserino

GRUPPI

€ 11,00 gruppi di minimo 15 e massimo 25 persone

1 gratuità per l'accompagnatore prenotazione obbligatoria

microfonaggio obbligatorio

SCUOLE

€ 6,00 a studente, massimo 25 persone

2 gratuità per gli insegnanti accompagnatori prenotazione obbligatoria

microfonaggio obbligatorio per scuole secondarie di 1° e

2° grado.

Scuole dell’infanzia € 4,00

2 gratuità per gli insegnanti accompagnatori prenotazione obbligatoria

min 15 max 25 pax

DIRITTI DI PRENOTAZIONE E PREVENDITA Gruppi e singoli € 1,50 per persona Scolaresche € 1,00 per studente

VISITE GUIDATE

(Tariffe biglietto escluso, prenotazione obbligatoria, min 15 max 25 pax, microfonaggio obbligatorio per gruppi adulti e scuole secondarie di 1° e 2° grado)

Gruppi € 117,00 sistema di microfonaggio incluso nel costo della visita.

In lingua straniera € 137,00

Scuole di infanzia e scuole primarie € 70,00

In lingua straniera € 90,00

Scuole secondarie di 1° e 2° grado € 80,00

In lingua straniera € 100,00

sistema di microfonaggio incluso nel costo della visita.

 

MICROFONAGGIO PER GRUPPI CON GUIDA ESTERNA

(Tariffe biglietto escluso, prenotazione obbligatoria, min 15 max 25 pax, microfonaggio obbligatorio)

Gruppi: € 30,00

Scuole: € 15,00

VISITE GUIDATE PER SINGOLI A CALENDARIO

(tariffa biglietto escluso, min 15 max 25 pax, microfonaggio obbligatorio)

€ 6,00 cad. sistema di microfonaggio incluso nel costo della visita. Giovedì ore 20.30

Sabato 15.00 e 17.00

Domenica 10.00 e 12.00 (da giovedì 27 ottobre)

AUDIOGUIDA € 5,00 adulti

Troupe

 
Zapping
Coppa Procuratoria Venezia Dall’antica alla nuova Via della Seta
Dal 31 marzo al 2 luglio 2017 al Museo d'Arte Orientale di Torino una grande mostra che ripercorre la storia millenaria dei rapporti tra l’Oriente e l’Europa, 70 opere a rappresentare la storia millenaria dei rapporti tra la Cina e l’Occidente
Stefano Arienti Antipolvere Stefano Arienti Antipolvere - Modena 26/3 - 16/7
Inaugura sabato 25 marzo alle ore 18.00 Antipolvere, personale di Stefano Arienti, Galleria Civica di Modena Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
Trasimeno Music Festival Trasimeno Music Festival 2017 dal 28 giugno al 4 luglio
Dal 28 giugno al 4 luglio 2017 si svolgerà la tredicesima edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt.
Acque Rotte Festival Acquedotte 2017 - 3ª edizione
Sono dieci gli appuntamenti musicali della terza edizione del Festival AcqueDotte, la rassegna estiva in programma dal 7 luglio al 17 settembre tra Cremona e Salò; la musica invade le due località lombarde, unite da gocce vitali e note musicali.
Genova Guida alla città di Genova
Sesta città d'Italia per importanza; il suo porto è uno tra i primi dell'Europa meridionale. La provincia di Genova è una delle mete turistiche più visitate della Liguria, grazie alle sue bellezze artistiche, ai suoi paesaggi ed alle sue spiagge.
Chiesa San Michele - Lucca (Archivio Fotografico APT - PGMedia) Guida alla città di Lucca
Si dice che gli abitanti della Piana di Lucca costruivano "come se la loro unica preoccupazione fosse la bellezza". Il paesaggio è vario, ricco di vita così come di silenzi: sentieri attraversano boschi, valli e pittoreschi borghi medievali.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.