Sondrio e la Valtellina Sondrio e la Valtellina
 
Pizzoccheri - foto Archivio Provincia di Sondrio Enogastronomia in Valtellina
Una vacanza in Valtellina non è completa se non si scoprono i prodotti della tavola.
Immagini Correlate (1)

Una vacanza in Valtellina non è completa se non si scoprono i prodotti della tavola.
Bresaola La storia gastronomica di questa terra è strettamente legata al mondo rurale e alla tradizione contadina. I celebri formaggi degli alpeggi – Bitto e Casera - si abbinano alla perfezione con i grandi vini della Valtellina.  Altri prodotti “simbolo” di questa terra sono la bresaola, i pizzoccheri di grano saraceno, le mele e il miele.

Ecco alcune curiosità:
Sciatt sono delle piccole frittelle di grano saraceno, ripiene di formaggio Casera. In dialetto valtellinese “sciatt” significa rospo. Un nome originale, che richiama la forma irregolare di questa prelibatezza. Si apprezzano con l’insalata e un buon bicchiere di vino rosso.

Chisciöi è una specie di frittella tipica della zona di Tirano a base di farina di grano saraceno e formaggio locale, meno conosciuta rispetto ai classici pizzoccheri e sciatt, ma altrettanto gustosa.

Bisciöla rustico panettone valtellinese con noci, fichi e uvette che viene servito al naturale o accompagnato da salsa vaniglia o al Braulio, il rinomato amaro della Valtellina. Può essere il dolce ideale da portare a casa per ricordare i sapori di una vacanza speciale.

Violino di capra è la specialità più tipica della Valchiavenna. Il violino è un prosciutto stagionato e affumicato ricavato dalla coscia o dalla spalla di capra, così chiamato per il singolare modo di affettarlo, appoggiandolo sulla spalla a mo’ dello strumento musicale.

Biscotìn di Prosto piccoli biscotti da più di cent'anni presenti sulle tavole valchiavennasche. Ingredienti semplici, farina di frumento, zucchero e burro, lavorati secondo un’antica ricetta segreta.

Pizzoccheri Pane di segale fatto a forma di ciambella, di colore scuro, il pane di segale si coniuga perfettamente con i salumi, i formaggi, il burro, le marmellate e il miele.

Taroz è un piatto tradizionale della gastronomia valtellinese, che ha come ingredienti le verdure dell’orto. Si tratta di una purea di patate e fagiolini conditi generosamente con burro e formaggio valtellinesi.

Luoghi ideali dove gustare queste e altre specialità sono i tanti ristoranti, osterie e trattorie sparsi sul territorio della Valtellina. In Valchiavenna anche nei tipici crotti.
I crotti sono cavità naturali formate dall’addossarsi di macigni, staccatisi dai fianchi della montagna in epoca preistorica. Tra gli spiragli di questi massi spira il “sorèl”, una corrente d’aria a temperatura costante (+6/8°), da sempre sfruttata per la stagionatura di formaggi e salumi e l’invecchiamento del vino.


TESTI ED IMMAGINI PUBBLICATI PER GENTILE CONCESSIONE DELLA PROVINCIA DI SONDRIO - SETTORE TURISMO

Cerca le altre Guide Cerca le altre Guide

Argomenti Correlati

 

Enogastronomia in Valtellina

 

La Valchiavenna

 

Morbegno

 

Sondrio e Valmalenco
 
Zapping
Indianapolis Cracking Art. Sculture a colori
Dal 9 luglio al 3 ottobre, all’Aia dei Musei di Avezzano giungono le mastodontiche e coloratissime sculture animali firmate dal movimento artistico Cracking Art.
Marcello Lo Giudice Marcello Lo Giudice Sun and Oceans Paintings
Il percorso di un artista che mette in dialogo le sue origini con il proprio divenire e l'ambiente che lo circonda; Palazzo Reale di Milano fino al 29 agosto.
Il portiere di notte - La libertà della perdizione Il portiere di notte - La libertà della perdizione
Dal 17 settembre 2021 al 6 gennaio 2022, nella Sala dei Cervi di Palazzo dei Pio si tiene la mostra Il portiere di notte. Libertà della perdizione. La rassegna è uno degli appuntamenti del programma del festivalfilosofia 2021.
Let\'s Go Water Skiing HABITUS. Indossare la libertà
L’esposizione analizza come, nel Novecento, le tappe più significative di innovazione della moda abbiano spesso coinciso con momenti di liberazione del corpo, soprattutto femminile, da costrizioni fisiche e sociali.
Brescia - Parco naturale Adamello Brenta - Credit Christian Martelet La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Riserva UNESCO Alto Molise Montedimezzo - Credit Massimo Palmieri È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2021 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.