Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
La Sagra del Diavolo La Sagra del Diavolo
Mercoledì 20 agosto l'Azienda Agricola Biologica Piccapane a Cutrofiano (Le) ospita la terza edizione de La Sagra del Diavolo. Quest'anno la manifestazione si rinnova scegliendo una location più rurale e una formula ancora più ricca di eventi.

La Sagra del DiavoloLa terza edizione della rassegna organizzata da Ill Sun Records e diretta da Luigi Bruno e Giulio Vaglio ospita, tra gli altri, Raffaele Vasquez, Tobia Lamare & The Sellers, Muffx, The Cyborgs e Dome la Muerte & The Diggers. Spazio inoltre a installazioni, performance, reading letterari e uno "strano mercatino". L'artista salentino Massimo Pasca firma il manifesto "d'autore"

Mercoledì 20 agosto (dalle 19.00 - ingresso 5 euro, parte del ricavato a Emergency) l'Azienda Agricola Biologica Piccapane a Cutrofiano (Le) ospita la terza edizione de La Sagra del Diavolo. Quest'anno la manifestazione - diretta da Luigi Bruno e Giulio Vaglio - si rinnova scegliendo una location più rurale e una formula ancora più ricca di eventi.
 
La serata prenderà il via alle 19.00 con l'aperitivo biologico. Dalle 20.00 spazio all'arte con la pittura di Luisa Carlà, Emanuele Capozza, Davide Leopizzi, Donato Magi, Valentina Calvani, Laura Zacheo, Adriana De Santis; la fotografia di Danilo Dom Calogiuri, Gabriele Albergo, ShotAlive, Elsa Versus Elsa ed Enrico Cp Carpinello; una installazione di Massimiliano “Plink” Manieri; la danza di Dario De Leo e la performance di Imi Silly Noir Burlesque – Maga Isys. Dalle 21.00 appuntamento con un reading letterario con Livio Romano, Elio Coriano, Stefano Zuccalà, Giuliana Paciolla, Cristoforo Micheli e Marco Inguscio. Nello "strano mercatino" esposizione con vinili vintage a cura di Antonio Pappadà, la Galleria Psicoattiva “The art of modern rock” e molti altri.

Dalle 22.00 partirà la musica con concerti e dj set per festeggiare sino all'alba. Sul palco si alterneranno: Tobia Lamare and The Sellers, band salentina che propone uno scenario indie folk intrigante ed ha all'attivo due album The Party (2009) e Are You ready for the freaks? (2012) entrambi prodotti dalla Lobello Records; il cantautore Raffaele Vasquez che si muove tra malinconia e humor e propone brani che rivelano storie di incontri e abbandoni, racconti di vita tra reale e irreale, con un unico filo conduttore: la donna. Non potevano mancare i padroni di casa Muffx, gruppo storico della scena alternative rock pugliese che mescola blues, hard rock, walzer, progressive, psichedelia, musica da banda, al lavoro sul nuovo disco dopo Époque. Affiancati da alcuni ospiti alla Sagra del Diavolo, dopo aver aperto il recente concerto salentino degli AfterHours, si esibiranno con la nuova formazione composta da Luigi Bruno (chitarra e voce), Alberto Ria (batteria), Ilario Suppressa (basso) e Mauro Tre (tastiere e synth). Molto atteso il live dei The Cyborgs, un power duo romano istintivo, viscerale, eccessivo, irrequieto, profondo: in una sola parola ‘esplosivo‘. Propongono un blues molto vicino a quello delle origini, ma contaminato dai viaggi della musica nel tempo, spesso avvalendosi anche di arnesi recuperati, bidoni e tutto ciò che possa avvicinarli al suono originario del genere. La Sagra si concluderà con Dome la Muerte, un'icona del garage punk r'n'r italiano degli ultimi trent'anni, con il suo nuovo progetto The Diggers che ha all'attivo tre cd. Dome La Muerte, membro fondatore dei mitici CCM (prodotti da Jello Biafra), dei Not Moving e degli Hush, ha girato in tour in Europa, con Nico, Clash, Nick Cave and the Seeds, Johnny Thunder' Heartbreackers, Fleshtones, Fuzztones. Ha partecipato con De Andrè, Guccini e Gian Pieretti all'omaggio ad Allen Ginsberg tenuto a Conegliano Veneto nel '96. Ha composto e suonato in colonne sonore per spettacoli teatrali e film (tra cui "Nirvana" di Salvatores). Da anni si occupa di promuovere la cultura dei nativi americani, collaborando a diversi progetti con Lance Henson e John Trudell. Una volta ha anche baciato Caterina Caselli.

L'artwork del manifesto è dell'artista salentino Massimo Pasca. Classe 1974, nel 1993 è stato tra i primi a portare sulle coste del pugliesi il concetto di live painting. Ha dipinto per collezionisti privati, istituzioni, centri sociali, cineclub, teatri, musicisti, per la moda, e i suoi disegni sono finiti su maglie, borse e copertine di dischi. Trasferitosi a studiare a Pisa nel 1994 si laurea in Conservazione dei Beni Culturali con una tesi su Pier Paolo Pasolini. Ha continuato questa attività portandola in tutta Italia, sperimentando dall’astratto al surrealismo fino alla pop art influenzata dal mondo dei fumetti, la maggior parte delle volte dipingendo con numerosi musicisti come Negrita, Piero Pelù, Bandabardò, Roy Paci, Cor Veleno (durante il concerto “Scartati” a Pratovecchio) e sul palco con Ebony Bones, Marta sui Tubi, Luci della Centrale Elettrica, Tommaso Novi, Andrea Mi, Francesco del Prete, Joy Cut. Dopo venti anni passati a Pisa nel 2012 ritorna a Lecce.

La Sagra del Diavolo
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Alberto Burri Reloaded Alberto Burri Reloaded
Dopo un lungo e accurato restauro, torna visibile al pubblico negli spazi di CUBO in Porta Europa Nero con punti (1958), opera fondamentale della serie dei “Sacchi” dell’artista umbro.
Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza
Dal 14 luglio, e per la prima volta nella Capitale, Palazzo Bonaparte ospita un’ampia retrospettiva dedicata al grande Maestro della pittura a olio della Cina contemporanea Han Yuchen.
Giovanni Boldini La camicetta di voile, 1906 c. Olio su tela Boldini e il mito della Belle Époque
Dal 26 novembre 2022 al 10 aprile 2023 Giovanni Boldini, uno degli artisti italiani più amati di ogni tempo, viene celebrato con una grande mostra a Palazzo Mazzetti di Asti.
Hütte_Nachts@DOLOMITESValgardena Val Gardena Active
Val Gardena Active: una serie di esperienze invernali in un unico programma di vacanze personalizzato, tanti diversi modi per scoprire questa incantata valle delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO.
Brescia - Villa Feltrinelli La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Riserva UNESCO Alto Molise - Credit Massimo Palmieri È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2022 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.