Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Vivere lentamente Vivere lentamente
In un mondo che corre troppo veloce, rallentare è ormai un vero e proprio lusso, tra auto rétro, semi antichi e acque termali: cinque proposte per riscoprire la bellezza delle piccole cose.

Vivere lentamente

In un mondo che corre troppo veloce, rallentare è ormai un vero e proprio lusso, che pochi possono permettersi e che spesso è considerato sinonimo di pigrizia o di fuga dalle proprie responsabilità. Ma il nostro cervello, macchina lenta per eccellenza, ci ricorda che vivere con lentezza non solo è possibile ma è anche necessario per la salute di corpo e mente. Scriveva Sepùlveda “il potere più grande è quello di decidere che cosa fare del proprio tempo”. Ecco qualche suggerimento.

Slow Drive – Noleggiare una Spider e guidare (lentamente) attraverso paesaggi mozzafiato mentre la brezza della primavera entra dolcemente dai finestrini: ecco la proposta di Slow Drive per scoprire i suoni e i profumi dei paesaggi italiani più belli col vento fra i capelli. L’autonoleggio d’auto d’epoca senza conducente con sedi a Torino, Parma, sul Lago di Garda e sul Lago di Como, Padova, Firenze, Savona e Verona propone ai guidatori itinerari fuori dal tempo e la possibilità di scegliere tra oltre 30 auto introvabili – dalle roadster inglesi (Morgan, Triumph, MG), al maggiolino cabrio fino alle Fiat 500 e Mini Cooper, con voucher di prenotazione a partire da 200 euro personalizzabili e validi 12 mesi, guantini in pelle retinati da guida, occhiale da sole per signora in stile vintage, scheda dell’auto e itinerari suggeriti della zona, per scegliere la strada meno battuta, più lunga ed emozionante. B&B e Hotel convenzionati. (Slow Drive – vintage & motion, Cell. 338 9785124 www.slowdrive.it).

Resort & Spa Terme Preistoriche – Alle pendici dei colli euganei, a pochi chilometri da Padova e Venezia, sorge il Resort & Spa Terme Preistoriche di Montegrotto Terme (PD), rifugio ideale per offrire al corpo e all’anima una meritata pausa dalla frenesia quotidiana. Il benessere, si sa, è parente stretto della felicità, e quale luogo migliore delle terme per una vacanza rigenerante in uno degli stabilimenti termali più famosi d’Europa? Al centro del secolare parco del resort  nasce Neró Spa New Experience, una nuova esperienza di benessere con rituali esclusivi, prodotti a base di fitocosmesi selvatica e acqua termale, trattamenti all’aperto in terrazza e rituali ayurvedici. Più di 1200 metri quadrati di benessere, di cui 500 dedicati esclusivamente al percorso acque, elemento principe che fa da filo conduttore della nuova struttura e sul quale l’architetto Alberto Apostoli ha sviluppato il concetto di un’avveniristica proposta di wellness unica nel suo genere e dal design esclusivo: Neró Spa New Experience aprirà al pubblico nell’estate 2019, per essere poi inaugurata ufficialmente dal 24 al 27 ottobre con un grande evento che per 4 giorni ospiterà incontri, letture e musica dedicati alla salute e al benessere. Una SPA polifunzionale, olistica e all’avanguardia, concepita come un’opera d’arte e allo stesso tempo espressione della storia del luogo e della natura di un territorio che da millenni conosce e valorizza le qualità terapeutiche delle sue acque. La confluenza olistica di cure termali, che sfruttano le proprietà delle acque salsobromoiodiche e del Fango Naturale Maturo D.O.C. del bacino termale di Abano e Montegrotto Terme, trattamenti estetici, rituali esclusivi con prodotti di fitocosmesi selvatica rigorosamente made in Italy, medicina ayurvedica a cui è dedicata un’intera area, Private Spa e l’offerta fitness fanno di Neró Spa una novità assoluta nel panorama del wellness, che unisce armoniosamente 3 principi essenziali: le terme, dominate dall’acqua e dai vapori sui quali fluttuano gli elementi architettonici dell’area benessere; il territorio, che si ritrova nei materiali utilizzati; l’arte, che si esprime nella dimensione teatrale del centro benessere e negli spazi di congiunzione tra l’area termale e la zona ayurveda, in cui sarà collocata una galleria d’arte, Neró Art Gallery. (Resort & Spa Terme Preistoriche di Montegrotto Terme (PD) Tel. 049 793477 www.termepreistoriche.it)

Frutti Antichi Sabato 11 e domenica 12 maggio 2019, dalle 9.30 alle 19, nella splendida cornice del Castello di Paderna di Pontenure (PC) si rinnova l’appuntamento primaverile con la rassegna Frutti Antichi, dedicata a piante, fiori e frutti dimenticati, prodotti di alto artigianato e dell’agricoltura, promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e realizzata in collaborazione con il Castello di Paderna e il Comitato FAI di Piacenza: quale occasione migliore per continuare a festeggiare la Giornata della Lentezza con un ritorno (slow) alla terra e ai suoi frutti, seguendo i ritmi della natura e delle stagioni? Il programma di questa quinta edizione, come da tradizione, prevede la partecipazione di numerosi espositori, una zona mercato dove acquistare frutta e verdura a km zero, spazi riservati all’arredo da giardino, agli artigiani e agli antiquari locali e ancora conferenze, laboratori per grandi e piccini e presentazioni di libri per un weekend all’insegna della valorizzazione dell’ambiente e di uno stile di vita più consapevole e attento alla tutela della biodiversità. Ingresso a contributo minimo di 8 euro, 6 euro per gli iscritti FAI, gratuito per i bambini fino ai 12 anni. (Frutti Antichi, Tel. 334 9790207 www.fruttiantichi.net)

Festival della Lentezza – Dal 14 al 16 giugno 2019 alla Reggia di Colorno (PR) il tempo rallenta la sua corsa e lascia spazio alla quinta edizione del Festival della Lentezza, manifestazione promossa dall’Associazione Comuni Virtuosi in collaborazione con il  Comune di Colorno. Filo rosso dei tre giorni di incontri, laboratori, concerti, spettacoli e mostre è la riscoperta del valore del tempo nel tentativo di rallentare e rimettere al centro la qualità dei rapporti umani attraverso la creatività, la cultura e il rispetto del territorio e delle sue risorse. La parola intorno alla quale si costruisce l’idea poetica e il programma di questa edizione è “kintsugi”, antica arte giapponese secondo la quale ogni frattura, guasto, errore, può trasformarsi in una preziosa opportunità. La metafora è quella del vaso che, cadendo per terra, si frantuma: unire i frammenti con polvere d’oro trasforma l’oggetto, gli dona nuova vita e nuove possibilità. 40 eventi, ad ingresso gratuito e senza barriere tra artisti e pubblico, tante esperienze a cui partecipare attivamente e tanti ospiti d’eccezione: il cantautore modenese Francesco Guccini, lo psicanalista Massimo Recalcati, il teologo e scrittore Vito Mancuso, l’ex sindaco Mimmo Lucano, il giornalista Domenico Iannacone, il regista Marco Bellocchio e tanti altri. Tante iniziative saranno di stimolo a chi vuole recuperare uno stile di vita slow, e mettere in campo piccole azioni per innescare un grande cambiamento: lo stand dell’Associazione Comuni Virtuosi darà esempi tangibili di come le amministrazioni hanno messo in atto pratiche positive di rigenerazione sociale e sostenibile in diverse località italiane mentre presso l’Officina permanente della riparazione, non solo si potranno portare ad aggiustare oggetti vecchi o rotti – come cellulari, computer, elettrodomestici, elementi di arredamento, biciclette e vestiti – ma anche apprendere come rimetterli a posto. Il Festival parte e si sviluppa dalla consapevolezza della necessità di agire secondo buone pratiche all’insegna della sostenibilità, della tutela del pianeta e dell’impegno per una società più aperta e giusta, in un’ottica di contaminazione reciproca che suggerisce ai visitatori che un altro modo di vivere il proprio tempo è possibile. (Festival della Lentezza, Tel. 3384309269 https://lentezza.org/)

Hotel Zum Hirschen – Lo storico Hotel Zum Hirschen sorge a Senale (BZ), nell’Alta Val di Non e vanta un’antica tradizione di ospitalità: dal 1184 la struttura è stata il rifugio di pellegrini e viandanti che percorrevano la via del Sale e attraversavano il passo di Palade e le paludi per visitare il santuario più antico del Tirolo. Oggi, la quiete dei boschi circostanti e il silenzio del borgo, interrotto solo dal rintocco del campanile della chiesa invitano alla calma e alla lentezza e offrono una rilassante alternativa alla frenesia di una quotidianità troppo veloce. La filosofia dell’Hotel è piuttosto una slow-sofia: l’ambiente è silenzioso e contemplativo, l’architettura asciutta e minimalista, pervasa di una spiritualità antica che ancora oggi si ritrova nei corridoi della struttura mentre il larice, l’abete e il porfido degli interni dialogano con il paesaggio naturale della Val di Non. L’idea è che laddove ci sono troppe distrazioni l’individuo si confonde e si perde: per questo nelle stanze non ci sono radio né tv e a partire dalla mezzanotte la connessione wi-fi viene disattivata, perché i moderni pellegrini possano finalmente dedicarsi al riposo, abbandonare gli affanni e ritrovare l’equilibrio e le energie. Anche il ristorante Cervo segue la stessa slow-filosofia: la cucina tirolese sposa quella trentina e unisce la semplicità e l’attenzione per le materie prime per creare un’esperienza di gusto consapevole valorizzando le erbe del bosco e i prodotti di stagione. A completare la sosta benefica in questo moderno refugium la nuova sauna finlandese/bio, la sala relax con il suo angolo-tisane e la terrazza solarium. (Hotel Zum Hirschen, Tel. 0463886105, www.zumhirschen.com)

Via Capanna, 18 – 43038 Sala Baganza (PR)

Tel. 0521 336376  Fax. 0521 338699 Cell. 335 8388895

Vivere lentamenteVivere lentamenteVivere lentamente
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
MIA Photo Fair 2020 MIA Photo Fair 2020
Anche MIA PHOTO FAIR, la più importante fiera di fotografia del nostro Paese, sposta a settembre l’edizione 2020. La Fiera internazionale di fotografia si terrà dal 10 al 13 settembre in contemporanea con Milano ArtWeek.
 Francis Bacon Collection Inaugurazione dell'archivio storico della Francis Bacon Collection
Fino al 31 marzo, si potrà ammirare anche una selezione di 21 capolavori informali realizzati tra gli anni trenta e settanta del secolo scorso, da maestri italiani quali Cagli, Munari, Varisco, Veronesi e altri, provenienti dalla Fondazione VAF.
Mosaico con cigni e lira La nuova sezione romana dei Musei di Palazzo Farnese
Da sabato 10 aprile 2021 i Musei di Palazzo Farnese a Piacenza si presenteranno ancora più belli, nei sotterranei riqualificati di Palazzo Farnese, si alza il velo sulla nuova Sezione Romana del Museo Archeologico.
Veronesi IV Brescia Photo Festival - Patrimoni
Dal 26 marzo al 18 luglio 2021, torna il Brescia Photo Festival, giunto alla sua IV edizione. Il tema di quest’anno, Patrimoni, si collega alle celebrazioni per il ritorno a Brescia della Vittoria Alata.
Brescia - Circolo Vela Gargnano La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Riserva UNESCO Alto Molise Montedimezzo - Credit Massimo Palmieri È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2021 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.