Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Antichità spettacolari I edizione - Paestum 2006
La suggestione dei Templi di Paestum, le voce di Bob Dylan, i passi di Roberto Bolle e ancora la lirica della Turandot, il teatro classico delle Baccanti: antichità e spettacolo...

L’evento rievoca le suggestioni delle “Panatenee”, la grande manifestazione promossa nel 1932 su tutto il territorio nazionale allo scopo di far conoscere una delle zone archeologiche più affascinanti e belle d’Italia.
A distanza di più di settanta anni, la grande tradizione di quella breve stagione, la maestosa energia che si creava fra i Templi, la rappresentazione di spettacoli classici e il pubblico, rivive attraverso sei grandi appuntamenti nell’anfiteatro antistante il Tempio di Cerere.
Gli appuntamenti:

  •  I miti della Danza, gala internazionale, 29 giugno
  •  La Turandot, 1 e 2 luglio
  •  Le Baccanti, 7 e 8 luglio
  •  Bob Dylan in concerto il 17 luglio 
  •  Omaggio a Mozart, 2 settembre

Il programma in dettaglio:
Il 29 giugno apre la rassegna lo spettacolo “I miti della danza: Gala internazionale” con Roberto Bolle, primo ballerino del Teatro alla Scala di Milano, e con la partecipazione di Inaki Urlezaga, nuovo astro argentino Principal Dancer della Royal Ballet di Londra. Una celebrazione della danza tout court, a cura di Daniele Cipriani, con le esibizioni delle stelle della danza internazionale e italiana per una volta, tutte sotto lo stesso cielo.
La serata offrirà una panoramica sui diversi stili di danza, dal balletto classico alla danza contemporanea e sulle evoluzioni storiche che i differenti generi hanno avuto nel tempo.
L'étoile italiana, famosa in tutto il mondo, ROBERTO BOLLE e molti primi ballerini provenienti dai grandi teatri internazionali, si esibiranno in una performance senza precedenti che varia dal repertorio consueto all'inedito per un excursus temporale e stilistico senza precedenti.

La Turandot, l’opera più spettacolare di Giacomo Puccini, andrà in scena nel teatro all’aperto dell’Area archeologica l'1 e 2 luglio, complice la notte magica.
Regia di Franco Vacchi, orchestra sinfonica di Grosseto diretta dal maestro Claudio Micheli. Interpreti Stefania Spaggiari, Turandot; Nicola Mjung, Calaf; Elisabeth Anderson, Liù; Giancarlo Tosi, Timur; Valerio Garzo, Ping; Paolo Farnesi, Pong; Antonio Pannunzio, Pang; Guido Berrai, Imperatore Altoum; Fabio Natilli, Un Mandarino

Le Baccanti di Euripide viene proposta nella riduzione e regia di Pasquale De Cristofaro, attore, regista e studioso di teatro. Vincitore del Premio Nazionale “Anima Teatro”, scenografo delle Eumenidi di Vincenzo Pirrotta in prima assoluta al 36° Festival Internazionale di Teatro alla Biennale di Venezia ed al Teatro San Martino di Bologna.
La tragedia offre l’opportunità di assistere ad uno spettacolo che per coreografia, musiche, attori e numero di figuranti, rimarrà nella storia degli spettacoli rappresentati in prima nazionale in un’area prestigiosa come quella di Paestum che per sua natura e storia evoca il mito e la grande civiltà greca. Lo spettacolo, inoltre, rievoca quello rappresentato a Paestum nel 1932, 1936 e 1938.
Elaborazione musicale a cura di Antonello Palliotti. Coreografia di Aurelio Gatti.

************


Il mito vivente della musica folk e pop, il 17 luglio la star mondiale Bob Dylan sarà a Paestum nel secondo dei due concerti che realizzerà in Italia questa estate. Dylan è una delle figure più importanti e controverse della musica americana. In quasi quaranta anni di attività artistica, ha saputo conquistare i livelli più elevati del tempio della musica e, per la prima volta, si esibirà nello scenario dell’area archeologica di Paestum con lo sfondo dei templi più belli della grande cultura greca in Italia. Un vero evento… nel grande evento.
La portata di questo concerto sfugge oggi anche alle nostre previsioni. Dylan tre anni fa a Napoli ha inaugurato la restaurata Arena Flegrea di Napoli con la presenza di 7.000 spettatori. Quest’inverno, nei due concerti di Milano e Bologna, sono stati circa 10.000 i fans che lo hanno seguito. E’ previsto un afflusso notevole di pubblico dalle limitrofe regioni della Basilicata e Calabria dove Dylan non si è mai esibito.
Il Teatro dei Templi, per l’occasione, sarà sottoposto a modifiche strutturali per il diverso posizionamento del palco ed un ampliamento degli spazi per consentire l’affluenza di circa 5000 persone.

Per il concerto del mito vivente della musica americana pop e folk (costo del biglietto: 30 euro parterre posto in piedi, 35 euro gradinata non numerata, più 15% di diritto di prevendita) i biglietti sono disponibili presso l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum e in tutti i punti vendita del circuito ETES (www.etes.it); i tagliandi per la tappa di Dylan sono disponibili anche sul circuito web TicketOne (www.ticketone.it). Lo spettacolo avrà  inizio alle 21.30. Per informazioni: 0828 811016.

************

 

La fabula di “Antichità Spettacolari” si chiuderà il 2 settembre nel segno della musica sinfonica, con “Omaggio a Mozart, concerto di musica classica dell’Orchestra Filarmonica Salernitana “Giuseppe Verdi” diretta dal Maestro Pietro Mianiti. (Ingresso Gratuito)

Collaterale alla rassegna è la Mostra fotografica sugli spettacoli che si sono tenuti nell’area archeologica di Paestum a partire dal 1932. La mostra ripercorre attraverso 40 immagini storiche, i momenti più importanti e spettacolari dell’area archeologica di Paestum, sito Unesco.

La mostra sarà visitabile fino al 17 luglio.

“Antichità Spettacolari” nasce da un progetto dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum e della Fondazione Paestum Festival - nell’ambito del POR Campania 2000/2006 Misura 4.7 – ed è inserito dalla Regione Campania nel proprio programma di “Grandi Eventi”.
Info Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo Telefono: +39 0828 81 10 16

 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Indianapolis Cracking Art. Sculture a colori
Dal 9 luglio al 3 ottobre, all’Aia dei Musei di Avezzano giungono le mastodontiche e coloratissime sculture animali firmate dal movimento artistico Cracking Art.
Marcello Lo Giudice Marcello Lo Giudice Sun and Oceans Paintings
Il percorso di un artista che mette in dialogo le sue origini con il proprio divenire e l'ambiente che lo circonda; Palazzo Reale di Milano fino al 29 agosto.
Liliana Cavani_ foto Mario Tursi Il portiere di notte - La libertà della perdizione
Dal 17 settembre 2021 al 6 gennaio 2022, nella Sala dei Cervi di Palazzo dei Pio si tiene la mostra Il portiere di notte. Libertà della perdizione. La rassegna è uno degli appuntamenti del programma del festivalfilosofia 2021.
Let\'s Go Water Skiing HABITUS. Indossare la libertà
L’esposizione analizza come, nel Novecento, le tappe più significative di innovazione della moda abbiano spesso coinciso con momenti di liberazione del corpo, soprattutto femminile, da costrizioni fisiche e sociali.
Brescia - Parco naturale Adamello Brenta - Credit Christian Martelet La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Riserva UNESCO Alto Molise Montedimezzo - Credit Massimo Palmieri È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2021 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.