Festa dei gigli
OrariOrari
Periodi di apertura - chiusuraPeriodi di apertura - chiusura
Condizioni e PrezziCondizioni e Prezzi
ServiziServizi
NoteNote
piazza Duomo , Nola - 80035 (NA)
Tel: Registrati
Orari
 
 
Domenica 09:00
01:00 
Periodi di apertura - chiusura
Apertura 29 Giugno -
Note
Per la solennità più attesa dai nolani, singolare celebrazione con i "Gigli" che danzano. La divinità alla quale il popolo nolano dedica, fin dal V secolo, questa festa è San Paolino. La festa, anche nell'attuale assetto e con destinazioni sicuramente di segno cristiano, lascia trasparire origini ben più remote, legate ai riti della fertilità e del raccolto. I gigli inizialmente erano piccoli castelletti, col tempo divenuti sempre più alti, adorni generalmente di fiori. Fino al 1700 venivano trascinati con cinghie, successivamente si sentì invece l'esigenza di alzare il Giglio e si introdussero le barre e gli uomini per tenerlo sollevato. L'usanza della musica appare assai più recente; è testimoniata, comunque già nel secolo scorso. Oggi i gigli sono delle "macchine" alte circa 25-30 metri, a forma di piramide, costruiti essenzialmente con legno di abete, pioppo e castagno. Insieme ai gigli viene trasportato un veliero, con a bordo un uomo col volto colorato di scuro detto "Turco", che sta a simboleggiare il ritorno in patria di San Paolino. L'introduzione della barca risale, però, solo al 1700. Sia la Barca che i Gigli sono addobbati con decorazioni di cartapesta, la cui lavorazione rappresenta un'arte molto antica e fiorente della città di Nola. Oggi, nella domenica di festa, per prima cosa davanti ad ogni giglio si celebra la S. Messa, poi subito i Gigli più la Barca vengono trasportati dalle paranze dalle loro postazioni in Piazza Duomo. I gigli entrano in piazza uno alla volta ed ognuno si esibisce in una speciale "ballata" per poi sistemarsi ai lati, mentre la Barca si sistema al centro. Verso le ore 13.00 il Vescovo esce dal Duomo seguito dal busto argenteo di San Paolino per la solenne benedizione. Dopo un breve sosta verso le 16.00 inizia il percorso tra le antiche strade della Città. I Gigli fino all'alba danzano senza sosta tra le migliaia di persone che li accompagnano fino alla fine.
Ti potrebbe interessare anche...
Sagra dei Funghi Mappa Mappa
centro Storico , Cusano Mutri (BN)
Sagra del Ciammarrucchiello Mappa Mappa
borgo San Janni , Buonalbergo (BN)
Sagra del cinghiale Mappa Mappa
via Nazionale , Dugenta (BN)
Sagra del Fungo Porcino Mappa Mappa
piazza Municipio , Castelpagano (BN)
Sagra del limone Mappa Mappa
piazza Vescovado , Massa Lubrense (NA)

Mappa

Zapping
Un Ponte verso l’Architettura: Laboratori per bambini Un Ponte verso l’Architettura: Laboratori per bambini
Il Museo e Real Bosco di Capodimonte e l’Associazione Amici di Capodimonte Onlus, con il contributo della Fondazione Emiddio Mele, presentano la quinta edizione di MeLe Progetto, ciclo di laboratori fondato su temi legati all’architettura.
Un parco a giochi a tema nell\'area archeologica Un parco a giochi a tema nell'area archeologica
Nell'area archeologica di Paestum nasce un parco giochi a tema archeologico con uno sguardo all'ambiente e alla sostenibilità, l’allestimento è inserito nel percorso di visita del sito archeologico.
Storie di pagine dipinte - Miniature recuperate dai Carabinieri Storie di pagine dipinte - Miniature recuperate dai Carabinieri
In mostra a Palazzo Pitti fino a ottobre quaranta codici preziosi e pergamene illustrate dai maestri del Medioevo e del Rinascimento. C’è anche il celebre ‘Ufficio dei morti’ di Papa Leone X, 24 giugno – 4 ottobre 2020.
Tartufo Nero Sapori d'autunno in Emilia Romagna
Quando arriva l’autunno, le manifestazioni, le feste e le sagre spuntano letteralmente come funghi, facendo dei paesi compresi nell’area tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia autentici avamposti dei prodotti del sottobosco.
Visit Brescia - Strada Colli dei Longobardi - Tenuta la Vigna - Anna Botti A Brescia, il vino è rosa
Un itinerario targato Visit Brescia tra le migliori cantine a conduzione femminile nei terroir della provincia; un percorso tra degustazioni, visite in cantina e passeggiate nelle vigne alla scoperta delle grandi donne capaci di dettare il destino.
Maschio Angioino (Foto www.turismoregionecampania.it) Guida di Viaggio alla città di Napoli
All’ombra del Vesuvio il turismo ha radici antiche: sulle orme dei coloni greci, aristocratici raffinati e imperatori romani costruirono ville sontuose e oasi di pace lungo tutto il perimetro del Golfo.
 

Regione

Provincia

Seleziona Destinazione

Mangiare 'italiano...

Chiudi

Mangiare 'italiano'

Chiudi
spiegazione tipo alloggio...
Reset
Copyright © 2004-2020 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.