Fiuggi: guida di viaggio Fiuggi: guida di viaggio
 
Fiuggi: Municipio  (Archivio Fototeca APT Frosinone) I Tesori di Fiuggi
Il borgo medievale di Fiuggi fu probabilmente costruito intorno al Mille, periodo in cui molte città si fortificarono sui colli più alti per meglio difendersi dalle invasioni barbariche.
Immagini Correlate (1)

Il teatro di Fiuggi

Arroccato all'interno della cinta muraria - oggi quasi scomparsa - è un susseguirsi di vicoli, piazzette, ripide scalinate e casa costruite una sull'altra. La presenza nei secoli delle più importanti famiglie romane ha lasciato testimonianze architettoniche assai interessanti, come gli antichi palazzi padronali Case Martini, Grandi ed Alessandri. Nel Palazzo De' Medici, già sede della vecchia caserma di Anticoli, si trova il famoso “Pozzo delle vergini”, dove secondo la leggenda venivano gettate le ragazze che rifiutavano di assoggettarsi allo “ius primae noctis” imposto dal feudatario. Anche Palazzo Falconi custodisce una storia curiosa: nella vana attesa di Napoleone, che avrebbe dovuto fermarsi proprio qui per una breve sosta, un pittore passò la notte a decorare una stanza con il ritratto del condottiero, che non passo mai da Fiuggi ma lasciò la sua ombra, come raccontò l'artista, in quella che oggi si chiama la “Sala di Napoleone”.

Passeggiando per la città si possono ammirare le bifore di via Vetere ed i portali di pietra sovrastati da stemmi gentili in via Maggiore. Meritano una visita a sé le chiese di Fiuggi.

Il municipio di Fiuggi

La Collegiata di San Pietro, sempre in via Maggiore, custodisce opere della scuola romana del '600. In pieno centro storico vale la pena di visitare anche Santo Stefano e Santa Maria del Colle, due templi pagani trasformati in chiese intorno al Xv secolo. In via Vecchia Fiuggi si trova la chiesa della Madonna della Vittoria, edificata dal feudatario Marcantonio Colonna in ricordo della vittoria dell'armata cristiana a Lepanto. E, infine, c'è la Chiesa di San Biagio, patrono di Fiuggi: costruita intorno al 1100 e successivamente rifatta sul modulo barocco, conserva tra l'altro un affresco del XIII secolo ed un'acquasantiera ricavata da un capitello romano. 

Oltre alle opere d'arte dei secolo passati è comunque interessante visitare quelle parti della città che risalgono all'inizio del '900, periodo di grande fervore culturale anche per Fiuggi. In stile liberty sono il Villino Breda, nel centro Storico e, nella parte bassa della città l'Albergo Igea e tutta la cosiddetta Zona Villini. Portano la stessa firma, quella dell'architetto Garibaldi Burba, la Fonte Bonifacio VIII (di cui resta solo il grande portale d'epoca), il Grande Albergo Palazzo della Fonte e la Chiesa Regina Pacis.

Lo splendido Grand Hotel Città di Fiuggi, costruito come abbiamo detto nel 1910, ha subìto invece alterne vicende. Protagonista di una indimenticabile stagione cultural-moderna durante il Ventennio, ora è sede di una delle più qualificate scuole alberghiere d'Italia e il suo teatro e diventato il Teatro Comunale.

E' invece del 1925 il palazzo Comunale, che fu costruito in stile rinascimentale in onore del breve periodo – dal 1421 al 1478 – in cui Anticoli di Campagna fu libero comune.

 

 

Si ringrazia l' A.P.T. Frosinone per la concessione dei testi e delle immagini

Cerca le altre Guide Cerca le altre Guide
 
Zapping
Marc Chagall - Anche la mia Russia ti amerà Marc Chagall - Anche la mia Russia ti amerà
Una mostra importante, di preciso impianto museale, che non intende raccontare “di tutto un po’” ma sceglie un tema preciso e lo approfondisce attraverso una selezione dei suoi capolavori imprescindibili.
Mykonos, 1957 © Piergiorgio Branzi Il giro dell’occhio. Fotografie 1950-2010
L’esposizione presenta 60 immagini che documentano oltre cinquant’anni di carriera del fotografo toscano, uno dei più importanti interpreti del nostro tempo, Novara Castello Visconteo, 23 giugno - 6 settembre 2020.
Giorgio Milani, …SE L’UNIVERSO PRIA NON SI DISSOLVE, 2015 Giorgio Milano, la scrittura come enigma
Dal 25 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021, Volumnia, lo spazio dedicato all’arte e al design, all’interno di una chiesa sconsacrata nel centro di Piacenza, ospita la personale di Giorgio Milani, La scrittura come enigma.
Manolo Valdés Reina Mariana, 1997 Manolo Valdés. Le forme del tempo
Manolo Valdés, artista spagnolo di fama internazionale, torna a Roma dopo ben 25 anni (Galleria Il Gabbiano, 1995), con una ampia mostra personale ospitata nelle magnifiche sale del Museo di Palazzo Cipolla.
Brescia - Lago d\'Iseo - Piramidi di Erosione di Zone - Credit Michele Rossetti La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Pietrabbondante -  Teatro Sannitico - Credit Adelina Zarlenga È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2020 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.