Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
FREE BACH 212 Fashion for Theatre: The Masque of Beauty
La moda va in scena. La Fashion for Theatre è fatta per andare di moda. Dal 04 settembre al 07 novembre a Viterbo, un progetto innovativo che associa brand, stilisti e artisti europei con interpreti e autori del teatro internazionale contemporaneo.

FREE BACH 212

Moda, Teatro e Arte. Un intreccio che trascende la storia, attraversando uno spettro ampio, inimmaginabilmente grande. Dopo la Fashion for Art realizzata lo scorso anno a Fiuggi con Benetton e la media partner di Vanity Fair, approda nella splendida cornice viterbese della XX edizione del festival internazionale di teatro Quartieri dell’Arte, la Fashion for Theatre realizzata in collaborazione con il Gay Village.

Un progetto innovativo che associa il percorso creativo e artistico di brand, stilisti e artisti europei a quello di eccezionali interpreti e autori del teatro internazionale contemporaneo. Partecipano all'iniziativa Gianluca Ferracin e Andrea Masato per Edithmarcel, Ewa Gawkowska & Malgorzata Szczęsna per La Métamorphosé, Anton Giulio Grande, Francesco Pimpinicchio per Might, Olga Sholoh, Alberto Terranova e Alessandro Vulcano, con la straordinaria partecipazione di Giano del Bufalo e dello Chef Stella Michelin Salvatore Tassa.

Il rapporto tra abito alla moda, oggetto d’arte, gadget e spettatore inizia nel Rinascimento, con esempi che vanno dalle scenografie di Raffaello per Ariosto a casa del cardinale Cybo alle city-comedies giacobite.

Gian Maria Cervo, direttore artistico del festival Quartieri dell’Arte, ha dichiarato: “Si può ritornare con la mente ai masque elisabettiani, alla fine dei quali gli spettatori potevano portarsi a casa pezzi di scenografia come souvenir: la stessa cosa avverrà con dei gadget alla fine di alcune delle rappresentazioni di questo eccitante progetto che arricchisce la XX edizione di Quartieri dell’Arte”.

Agli stilisti e ai creative designer coinvolti nell’iniziativa sarà chiesto di contribuire alle produzioni teatrali in programma nel festival internazionale di teatro Quartieri dell’Arte con capi e accessori delle loro collezioni, al fine d’interagire con le storie, le scenografie e gli artisti presenti.

Un sodalizio multiculturale, quello della Fashion for Theatre, che presenta per la prima volta a livello internazionale in Italia un prodotto casual ma allo stesso tempo cultural chic e che accosta outfit ricercati e originali a pezzi rari da collezione e parole d’autore.

Molto più di un evento di moda Fashion for Theatre: The Masque of Beauty rappresenta un connubio di bellezza e armonia, all'insegna di un ritrovato gusto per l’innovazione. Il nome del progetto s’ispira alla celebre rappresentazione teatrale di Ben Johnson, del quale si vuole ricordare il paradossale approccio con la fantasia, virtuale luogo in cui idee bizzarre si trasformano in bellezza.

Questa prima edizione - ha dichiarato Leila Tavi, creative director di Fashion for Theatre –s’ispira ai masques di Ben Jonson, la cui struttura poetica era fatta di proporzioni armoniche che tracciavano idealmente una forma architettonica. Come non ricordare poi le fashion-play, che furono il risultato della controversa relazione con la moda della società tardo-vittoriana ed edoardiana? Un lungo sodalizio quello tra stilisti e teatro anche nella storia più recente, come testimoniano tanti nomi illustri: Chanel, Gaultier, Lacroix, Lucile, Poiret, Saint Laurent, Versace, Armani, fino ad arrivare alle creazioni di Vivienne Westwood per «L’opera da tre soldi» di Brecht, in scena nel 1996 al Burgtheater di Vienna. La forma ideale per un’edizione del Festival – ha poi aggiunto uno dei curatori dell’evento - che pone a confronto gli approcci politecnici di teatro rinascimentale e teatro contemporaneo”.

L’evento a cura di Giuseppe Giulio, Leila Tavi e Yuliya Galycheva vede la partecipazione della Rinascimentiamo Gallery e della GB EditoriA e la collaborazione di Lorenzo de Witt e del maestro T Kode.

FREE BACH 212

Autori: La Fura dels Baus Stilista: Alessandro Vulcano Location: ex Chiesa di Santa Maria delle Fortezze, Viterbo

Date: domenica 4 settembre 2016

 

OBSERVING THE ST. BARTHOLOMEW’S FAIR

Autore: Ben Jonson Stilista: Alberto Terranova Regista: Alessio Di Clemente Location: Chiostro dell’Università, Viterbo Date: venerdì 16 e sabato 17 settembre 2016

 

IL COLORE DEL SOLE

Autore: Gian Maria Cervo, ispirato all’omonimo testo di Andrea Camilleri sulla vita di Caravaggio Stilisti: Edithmarcel Regista: Franco Eco Location: Scuderie del Bramante, Viterbo Date: sabato 24 e domenica 25 settembre 2016

 

IL TEMPO LIBERO

Autore: Gian Maria Cervo, in una riscrittura di Jovana Bojovic Stilista: Róbert Vrzala Regista: Carles Fernandez Giua Location: Casa Anselmi, Viterbo Date: sabato 1° e domenica 2 ottobre 2016

 

IL DISINCANTO – Oggi ho capito perché vivo qui

Autore: Vincenzo Cerami Drammaturgia: Matteo Cerami Stilista: La Métamorphose Registi: Matteo Cerami e Riccardo Sinibaldi Location: Sant’Egidio, Viterbo Date: giovedì 6 e venerdì 7 ottobre 2016

 

RISTORANTE BOSCH

Autore: Hieronymus Bosch Stilista: Anton Giulio Grande Special Guest: Giano Del Bufalo Chef stellato: Salvatore Tassa Welcoming: Lorenzo de Witt Commensali illustri (da definire) Location: Chiostro, Viterbo

Date: sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016

 

LA CANGIARA

Autore: Girolamo Sacchi Stilista: Serge Bensimon Location: Museo «Colle del Duomo», Viterbo Date: domenica 16 ottobre 2016

 

THE CONFERENCE

Autore: Marco Calvani, dal testo di Giorgio Streheler Stilista: Olga Sholohe Regista: Massimiliano Vado Location: Grand Hotel Salus delle Terme, Viterno Date: ottobre, da definire

 

Scheda Tecnica:

Titolo: Fashion for Theatre.

Edizione 2016: The Masque of Beauty.

Crediti: Yuliya GALYCHEVA Creative Consultant, Giuseppe GIULIO Project Manager e Leila TAVI Creative Director.

Con Gay Village

Slogan: La moda va in scena. La Fashion for Theatre è fatta per andare di moda.

Fashion and Creative Designers: Gianluca Ferracin e Andrea Masato della casa di moda Edithmarcel; Ewa Gawkowska & Malgorzata Szczęsna La Métamorphosé; Anton Giulio Grande; Francesco Pimpinicchiocon del brand Might; Olga Sholoh; Alberto Terranova; Alessandro Vulcano.

Special Guests: Giano Del Bufalo and Salvatore Tassa.

Patrocini: Comune di Viterbo, Regione Lazio, MIBACT, British Council and European Union.

Partner: RinascimentAmo Gallery e GB Editoria.

Logo ideato da Lorenzo de Witt e realizzato dallo studio Glorial di Roma.

Media Communications officer: Sarah Mataloni.

Trailer e Video montaggio di Annalisa Cicchetti.

Musiche di T Kode.

FREE BACH 212
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Cina - Arte in movimento e le opere polinesiane di Gauguin Cina - Arte in movimento e le opere polinesiane di Gauguin
Due eccezionali mostre in contemporanea e con un unico ingresso. Un’immersione visiva ed emozionale nelle ansie dell’Uomo attraverso due percorsi diametralmente opposti, a Catania fino al 31 marzo 2020.
Il Ritratto di giovane donna del Correggio Il Ritratto di giovane donna del Correggio
Per cinque mesi, dal 24 ottobre 2019 all’8 marzo 2020, i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia accoglieranno uno dei capolavori del Rinascimento: il Ritratto di giovane donna del Correggio.
Palazzo Massimo (Roma) Giovani Creativi - Le origini del genio
A Roma, dal 19 novembre 2019 al 31 gennaio 2020, il Museo Nazionale Romano - Palazzo Massimo - ospita la mostra del progetto Giovani Creativi – Le origini del Genio che celebra il talento italiano.
Keith Haring What a wonderful world - La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura
Dal 16 novembre 2019 all’8 marzo 2020, Palazzo Magnani e i Chiostri di San Pietro di Reggio Emilia ospitano la mostra, un avvincente e inedito viaggio attraverso i secoli, per comprendere quanto la Decorazione e l’Ornamento raccontino di noi e del mondo.
Castello di Brescia Scoprire Brescia
Gli itinerari e le idee di viaggio presentate in questa guida si propongono come uno strumento per esplorare Brescia e il suo territorio, osservandoli da diversi punti di vista.
Borgo-di-Vigoleno-Credit-Leonardo-Nicolini In camper tra i castelli
Sulla strada come a casa per le rocche e i manieri, gli itinerari sono pressoché infiniti ma, procedendo da nord verso sud è possibile delinearne uno che tenga conto della presenza di aree camping e zone attrezzate limitrofe.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.