Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Ascoliva Festival 2019 Ascoliva Festival 2019
“La felicità in un boccone” è il claim che accompagnerà l’atteso ritorno, ad Ascoli Piceno dal 9 al 19 agosto 2019, di Ascoliva Festival, il festival mondiale dell’oliva ripiena ascolana Dop ormai giunto alla sua la settima edizione.

Ascoliva Festival 2019

“La felicità in un boccone” è il claim che accompagnerà l’atteso ritorno, ad Ascoli Piceno dal 9 al 19 agosto 2019, di Ascoliva Festival, il festival mondiale dell’oliva ripiena ascolana Dop (con altri 16 piatti locali di alta qualità) ormai giunto alla sua la settima edizione. Si ripartirà dalle circa 40 mila degustazioni distribuite lo scorso anno per un totale di più di 80 mila presenze.

Anche per l’edizione 2019, Ascoliva Festival si svolgerà nella suggestiva cornice di piazza Arringo, in pieno centro storico, laddove migliaia di persone provenienti da tutta Italia e da molti Paesi esteri potranno visitare anche quest’anno il Villaggio dell’oliva che ospiterà i migliori produttori locali di oliva all’ascolana Dop e degli altri piatti tipici del territorio. Previsti anche qualificati eventi cultural-gastronomici, laboratori, musica e molte altre iniziative.

I visitatori, semplicemente acquistando un ticket, potranno scegliere tra le degustazioni a disposizione e pranzare o cenare nel Giardino dell’oliva, all’interno del palazzo comunale. Anche quest’anno, si attendono presenze di personaggi noti a livello nazionale dopo che, nelle precedenti edizioni, hanno assaggiato le inconfondibili olive ascolane “vip” come Renzo Arbore, Pio e Amedeo, l’attrice Gaia De Laurentis, il regista Giuseppe Piccioni, l’olimpionico Juri Chechi, il centauro Romano Fenati, l’attrice Cecilia Capriotti.

Con l’ormai consolidata presenza di una delegazione della Quintana di Ascoli alla cerimonia inaugurale, domani 9 agosto alle ore 18,30, si aprirà ufficialmente la settima edizione di Ascoliva Festival che riparte dal claim “La felicità in un boccone” per concludersi nella serata di lunedì 19 agosto.

Ascoli torna ad essere, dunque, capitale mondiale dell’oliva, a partire da domani 9 agosto con la cerimonia inaugurale, alla presenza del sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, delle autorità, di ascolani e visitatori. Proprio il sindaco, alla vigilia dell’evento, affiancato dagli assessori Acciarri e Vallesi, nonché dai consiglieri comunali Micaela Girardi (anche in rappresentanza del Consorzio tutela e valorizzazione dell’oliva ascolana del Piceno Dop) e Cristina Farnesi (che ha seguito tutto l’aspetto bio dell’evento), ha sottolineato due aspetti importanti di questa edizione della manifestazione, ovvero l’utilizzo di tutti materiali compostabili e la forte matrice turistica, ribadendo anche l’importante ruolo dell’oliva ascolana per la valorizzazione del territorio.

La manifestazione è patrocinata dal Comune di Ascoli, dalla Regione Marche, dalla Provincia e, con uno speciale sostegno della Fondazione Carisap per la creazione di “Ascoliva Lab”, l’area culturale del villaggio. Anche quest’anno Ascoliva è inserita nel circuito Tipicità experience - Grand Tour delle Marche. Partner istituzionali anche il Consorzio tutela e valorizzazione oliva ascolana del Piceno dop e il Consorzio vini piceni Main sponsor, Menabrea e Ascoli servizi comunali oltre a tanti altri importanti sponsor del territorio.

I PROTAGONISTI

La settima edizione manterrà la stessa formula vincente degli anni precedenti, con l’oliva ascolana del Piceno Dop protagonista insieme ad altri 16 piatti della tradizione locale predisposti da otto produttori del territorio: in ordine alfabetico, Fattoria Case Rosse, La Bottega Di Bruno, Lorenz Cafè, Lo Scarrozzino, Macelleria Clerici Giovanni E Figlie, Migliori Olive Ascolane, Mister Ok, O-Live il villaggio resterà aperto tutti i giorni, fino al 19 agosto, dalle ore 11 alle 14,30 e dalle 18 alle 23,30, con sforamento dell’orario in occasione della notte bianca. Come sempre i visitatori potranno apprezzare le degustazioni usufruendo anche del suggestivo giardino comunale. Non mancheranno anche altri espositori di prodotti tipici del territorio, inseriti nell’area Expoliva.

L’ASPETTO TURISTICO

Ascoliva Festival manterrà uno spiccato taglio turistico, addirittura potenziato, considerando le numerose richieste pervenute da ogni parte d’Italia e riproporrà il materiale informativo anche in inglese oltre all’apprezzata iniziativa dell’Oliva Bus che trasporterà gratuitamente ad Ascoli - grazie all’importante supporto dell’Amministrazione comunale - i turisti in vacanza sia sulla costa sambenedettese. Confermata anche la speciale scoutistica per coloro che visiteranno i Musei civici presentando il ticket di Ascoliva, cui si affiancheranno anche gli sconti per il trenino turistico “Ascoli Explorer” e per la mostra di Tullio Pericoli. Tornerà anche l’'Ascoliva Shop con tutto il merchandising legato all’evento per un ricordo di Ascoli e dell’oliva ascolana.

LA PROMOZIONE E I RISCONTRI

Stando ai feedback, ovvero ai riscontri statistici arrivati dai contatti ricevuti, sia via social che attraverso il sito www.ascoliva.it, sono già numerosissime le richieste di informazioni da parte di visitatori di tutta Italia e anche esteri. Prendendo a riferimento già il riscontro su face book, il post principale solo ha fatto registrare oltre 100 mila visualizzazioni in soli 10 giorni e gli altri sono andati a ruota con decine di migliaia di visualizzazioni.

Le persone raggiunte negli ultimi 10 giorni dal post principale sui social erano 101.877 in tutta Italia, con ben 4.278 interazioni dirette tra cui ben 1.496 “mi piace”- Il dato piu’ indicativo e quello relativo alla provenienza di queste persone che sono entrate in contatto con Ascoliva perche’ interessate all’evento: il primato è al momento del Lazio (il 37,3%), seguito dalle Marche (il 22,7%) e poi via via le altre regioni con Abruzzo, Emilia Romagna e Umbria e a seguire tutte le altre, dalla Lombardia al Veneto e alla Puglia. Così come riscontri attraverso il sito sono arrivati anche dall’estero. Un dato ulteriormente indicativo è che il 74,8% delle persone che sono entrate in contatto con “Ascoliva” sono donne. E la fascia d’età prevalente è quella dai 34 ai 44 anni (il 29%).

Prendendo in considerazione tutta la campagna di comunicazione, si stima di aver raggiunto almeno 300.000 persone.

LE NOVITA’ DEL PROGRAMMA CULTURALE

Ad integrare il programma ufficiale di Ascoliva Festival 2019 già presentato e consultabile sito www.ascoliva.it, sono stati definiti ulteriori appuntamenti.

Per quel che riguarda la giornata denominata “Oliva Day”, il 14 agosto, due sono le principali novità: alle 19,30 ci sarà Ascoliva Lab Kids, laboratorio per bimbi che impareranno a preparare le olive ascolane ripiene. Alle 20,30, è prevista una simpatica iniziativa denominata Le Olimpiadi dell’oliva che vedrà alcuni tra i visitatori del festival sfidarsi in divertenti gare tutte a base di olive ascolane.

Altra novità, il 19 agosto alle ore 18,30 si terrà un incontro organizzato da marche rifiuti zero con ospite Massimo Blonda, biologo ricercatore presso l'Irsa Cnr di Bari, sul tema il suolo e la sua tutela, intitolato “un suolo da salvare". Infine sono già arrivate diverse richieste per la gara delle massaie del 16 agosto all’indirizzo segreteria@ascoliva.it. Restano solo pochissimi posti disponibili, con le possibili richieste che dovranno pervenire entro la mezzanotte del 13 agosto. Le domande saranno accettate in base all’ordine cronologico di ricezione.

Ascoliva 2019, via alle iscrizioni per l'attesa "gara delle massaie"

Anche stavolta sarà una sfida all’ultima oliva. Lo scenario sarà, per la seconda volta, quello suggestivo del villaggio di Ascoliva Festival, il festival mondiale dell’oliva ascolana del Piceno Dop, in piazza Arringo ad Ascoli dal 9 al 19 agosto. A mettersi in gioco saranno tutte quelle ascolane (ma anche qualche ascolano) che continuano a preparare le olive ripiene ascolane in casa, tramandando una tradizione che attraversa più generazioni. L’occasione, invece, sarà la “gara delle massaie” prevista per la serata del 16 agosto, nel Villaggio dell’oliva, organizzata per la seconda edizione (dopo quella dello scorso anno) proprio all’interno di Ascoliva Festival: un’iniziativa studiata per concedere una vetrina anche a tutti coloro che preparano con maestria l’oliva ripiena ascolana nelle proprie abitazioni. Olive che in molti casi non hanno nulla da invidiare a quelle dei professionisti del settore, ma che spesso e volentieri vengono assaggiate solo da amici e parenti.

La partecipazione alla gara delle massaie di Ascoliva è, innanzitutto, aperta a tutti. Basterà inviare una e-mail all’indirizzo segreteria@ascoliva.it scrivendo “voglio partecipare alla gara delle massaie” e indicando nome, cognome e recapito telefonico della persona che intende prendere parte alla gara. In caso di un numero molto elevato di domande, l’organizzazione si riserva di accettare solo una parte delle richieste pervenute in base all’ordine cronologico di ricezione delle e-mail.

Le e-mail potranno essere inviate da venerdì 2 agosto fino alle ore 24 del 13 agosto (dopo tale termine non si ammetteranno più domande). Ai concorrenti ammessi alla gara verrà inviata, in risposta, una e-mail che confermerà l’ammissione, con allegato il regolamento della gara (già disponibile sul sito www.ascoliva.it). L’impasto sarà preparato a casa e poi il completamento, con la fornitura di olive, avverrà al villaggio di Ascoliva. Tutti i concorrenti in gara presenteranno le loro olive ripiene alla giuria di esperti appositamente formata dall’organizzazione che giudicherà le migliori olive fatte in casa. Il vincitore o la vincitrice riceveranno una targa speciale del Premio Ascoliva alla “Migliore oliva ripiena ascolana fatta in casa”. La sfida è lanciata, ora tocca alle massaie.

Ascoliva Festival 2019
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Michele Riondino & Revolving Bridge Michele Riondino & Revolving Bridge
Dai Clash agli Stray Cats passando per Elvisi e Chuck Berry un viaggio a ritroso nel tempo tra Garage, Surf, Punk, Rockabilly, la banda tarantina capitanata da Michele Riondino.
Fonte Aretusa, Siracusa Fonte Aretusa, Siracusa
La Fonte Aretusa apre al pubblico il prossimo 6 agosto con un percorso di visita che consente di ammirarne dall’interno la bellezza, accompagnati dalle voci italiane di Isabella Ragonese, Sergio Grasso e Stefano Starna.
Ferrara Buskers Festival - Compa Flamenco - Foto di Marco Tamburrini (2) Il Ferrara Buskers Festival® ritrova le sue origini
Il Ferrara Buskers Festival® si rinnova, tornando alle origini che nel 1987 hanno reso quell’idea di libertà e di apertura verso la musica e le culture del mondo il cardine su cui costruire la manifestazione.
Tartufo Nero Sapori d'autunno in Emilia Romagna
Quando arriva l’autunno, le manifestazioni, le feste e le sagre spuntano letteralmente come funghi, facendo dei paesi compresi nell’area tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia autentici avamposti dei prodotti del sottobosco.
San Francesco del Prato - Abside - Credit Giuseppe Bigliardi San Francesco del Prato
Tutta Parma, e non solo, si stringe intorno al progetto di restauro di San Francesco del Prato, con una raccolta fondi e da un ricco programma di eventi per sostenere la rinascita di un simbolo della “Capitale Italiana della Cultura” per il 2020.
Il Castello di Milazzo Il Castello di Milazzo
La città fortificata di Milazzo, comunemente nota come “il Castello”, sorge sui luoghi dei primitivi insediamenti greci, romani, bizantini, musulmani, ma i primi documenti risalgono al periodo normanno quando viene edificato il Mastio.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.