Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
ParcoMonza Villa Reale e Parco di Monza su Google Arts & Culture
Dal 18 maggio 2020 la Villa Reale e il Parco di Monza entrano a far parte di Google Arts & Culture, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online, con una Collezione digitale di un centinaio di opere.

Disponibili su Google Arts and Culture (https://artsandculture.google.com/partner/villa-reale-di-monza) un centinaio di opere, a uso quotidiano della corte, come i mobili di Giuseppe Maggiolini, pendole, maioliche, tessuti e suppellettili, immagini Street View degli interni e degli esterni della Villa Reale e il patrimonio botanico del Parco.

Parco Monza

Dal 18 maggio 2020, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei, promossa da ICOM, la Villa Reale e il Parco di Monza entrano a far parte di Google Arts & Culture, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online, con una Collezione digitale di un centinaio di opere.

La Collezione digitale

La prima fase dei lavori ha portato, per il momento, alla digitalizzazione di un centinaio di opere, a uso quotidiano della corte, oggetto negli ultimi decenni di campagne di restauro sostenute dal Ministero per le Attività e i Beni Culturali, molte delle quali mai esposte prima: pendole, maioliche, tessuti e suppellettili e arredi mobili di Giuseppe Maggiolini, il principale ebanista italiano, di corrente tardo-barocca e neoclassica. Particolare attenzione è stata prestata ai personaggi reali che hanno abitato le sale della Reggia con una galleria di immagini e dipinti storici. Tra i beni da esporre nella galleria virtuale, per la prima volta nella piattaforma di Google Arts & Culture, si valorizzerà la componente verde della collezione botanica e paesaggistica del Parco, collocandola accanto alle opere d’arte conservate negli interni del palazzo.

I capolavori conservati nel Parco di Monza, in questo modo, si animano attraverso originali percorsi narrativi digitali che combinano immagini, testi e ricordi sovrapposti. I luoghi protagonisti delle storie comprendono le 800 varietà di rose del Giardino, gli alberi monumentali, i preziosi stucchi della Cappella Reale, le cascine, i mulini, le ville e i ponti ospitati all’interno del più grande parco cintato d’Europa.

La visita virtuale con Street View

Utilizzando la tecnologia di Google Street View sarà possibile effettuare un tour virtuale a 360° sia dell’interno della Villa Reale, sia degli ambienti esterni, come l’Avancorte e i Giardini Reali.

«Fare innovazione nel settore culturale – spiega Dario Allevi, Presidente della Reggia di Monza - significa sviluppare le nuove tecnologie che avevamo già cominciato a sperimentare come, ad esempio, le visite guidate in 3D degli Appartamenti Reali. Un percorso che l’emergenza sanitaria, con la chiusura dei luoghi di cultura, ha accelerato ulteriormente. L’introduzione della tecnologia negli spazi culturali deve essere frutto di una visione strategica e non si può che puntare sulla qualità. Questa è la strada che con il progetto di adesione alla piattaforma Google Arts & Culture abbiamo intrapreso».

«Le nuove tecnologie sono sempre più diffuse anche nel campo della fruizione culturale - dichiara Piero Addis, Direttore Generale della Reggia di Monza –. Proprio per questo sono lieto di annunciare la presenza della Reggia di Monza sulla piattaforma Google Arts and Culture che va ad affiancarsi a numerose realtà museali nazionali ed internazionali come il Louvre, gli Uffizi e Venaria Reale. Fondamentale, in questo percorso di digitalizzazione, è stato quello di riuscire a coniugare in un'unica esperienza il lato storico- artistico della Villa con quello storico- paesaggistico del Parco, aprendo così una finestra virtuale davanti agli occhi dei fruitori. Teniamo particolarmente a questo progetto di valorizzazione culturale, che rientra in un obiettivo più ampio per la veicolazione del complesso e la sperimentazione di nuovi canali di fruizione». 

Google Arts & Culture

Google Arts & Culture è la piattaforma di Google che permette agli utenti di esplorare le opere d'arte, i manufatti e molto altro tra oltre 2000 istituzioni in 80 paesi che hanno lavorato con il Google Cultural Institute per condividere online le loro collezioni e le loro storie. Disponibile sul Web da laptop e dispositivi mobili, o tramite l'app per iOS e Android, la piattaforma è pensata come un luogo in cui esplorare e assaporare l'arte e la cultura online. Google Arts & Culture è una creazione del Google Cultural Institute.

Consorzio Villa Reale e Parco di Monza

Tel. 039.39464210; //www.clponline.it/news/info@reggiadimonza.it">info@reggiadimonza.it //www.clponline.it/news/comunicazione@reggiadimonza.it">comunicazione@reggiadimonza.it

ParcoMonza
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Marc Chagall - Anche la mia Russia ti amerà Marc Chagall - Anche la mia Russia ti amerà
Una mostra importante, di preciso impianto museale, che non intende raccontare “di tutto un po’” ma sceglie un tema preciso e lo approfondisce attraverso una selezione dei suoi capolavori imprescindibili.
Mykonos, 1957 © Piergiorgio Branzi Il giro dell’occhio. Fotografie 1950-2010
L’esposizione presenta 60 immagini che documentano oltre cinquant’anni di carriera del fotografo toscano, uno dei più importanti interpreti del nostro tempo, Novara Castello Visconteo, 23 giugno - 6 settembre 2020.
Ferrara Buskers Festival 2020 Ferrara Buskers Festival 2020
26-30 agosto 2020, Limited Edition: la Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, giunta alla sua XXXIII edizione, non si ferma.
Brian Eno - 2019 photography Shamil Tanna, courtesy Paul Stolper Gallery 2020-39184 Brian Eno: Reflected
Dal 4 settembre 2020 al 10 gennaio 2021, le sale della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia accoglieranno le opere di Brian Eno (Woodbridge, UK, 1948), influente artista visivo, compositore e musicista.
Brescia - Ponte di Legno - Sleddog La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Pietrabbondante - Morge - credit Adelina Zarlenga È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2020 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.