Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Carmen Consolo - Il Mandolovo A Catania le "uova d'autore" al Museum & Fashion
29 marzo 2012 - A Catania una “covata d’autore” ispirata dalla natura: protagoniste 60 uova di struzzo, simbolo di vita e rinascita, decorate e interpretate da pittori, musicisti, cantanti, attori, esponenti del mondo del design e dell'alta cucina.

A Catania Pasqua con una “covata d’autore” al Museum & Fashion di Marella Ferrera

UOVA D'ARTISTA

Foto d'archivio, Josephine Baker guida uno struzzoSessanta uova di struzzo l’inno alla vita e alla rinascita di artisti, designer, intellettuali e creativi
Si tratta dell’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito per il progetto decine di artisti e creativi. L’esposizione è in programma dal 29 marzo al 29 maggio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari.

S’inaugura giovedì 29 marzo, ore 19.

In mostra sessanta opere e installazioni dove le uova di struzzo – provenienti dai due struzzi femmina  Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista -  sono il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi. Così il musicista Giovanni Sollima che per Placenta non ha esitato a tingere e mettere in scena il suo primo violoncello, o il Mandolovo di Carmen Consoli che ha voluto rievocare il mandolino e i ricordi legati al padre. E ancora il N’Uovo Spartito del compositore Nicola Piovani, il Giovane Struzzo di Franco Battiato o il Cavaliere Inesistente del puparo Fiorenzo Napoli che, citando il romanzo di Italo Calvino, mette in testa al suo uovo un elmo dorato da Paladino di Francia. All’insolita “covata” hanno preso parte artisti come Alberto Abate, recentemente scomparso, designer come Mario Nanni; registi come Gianpaolo Cugno, attrici come Donatella Finocchiaro e Lucia Sardo. Non mancano le letture ironiche legate al tema dell’uovo e declinate secondo modi di dire e luoghi comuni insieme alle creazioni di chef stellati e maestri pasticceri che con le uova – dolci o salate – si confrontano ogni giorno.

“Sono da sempre affascinata dalla grazia e dall’eleganza degli struzzi – dice Marella Ferrera – ancora di più da quando mi è capitata fra le mani una foto degli anni Venti in cui Joséphine Baker, regina delle Folies Bergères, è seduta su un calesse trainato da uno di questi meravigliosi uccelli. L’idea di decorare le loro bellissime uova non è una novità: fin dalla preistoria venivano incise e i Fenici le dipingevano. A loro il mondo della moda deve moltissimo: ventagli, boa di piume e ciglia finte. A noi non resta che ammirare la loro “preistorica” bellezza che può suggerirci ancora tanto in quel loro incedere danzante…”.Allestimento mostra Uova d'Autore - foto D'Urso

Sabato 19 maggio, in occasione della Notte dei Musei organizzata dal MIBAC (Ministero dei Beni Culturali) sarà possibile visitarla gratuitamente fino a mezzanotte (ultimo ingresso 23.30).

Lo ha deciso la stilista per consentire ai numerosi visitatori, fra cui anche scolaresche in viaggio d’istruzione nella città dell’Etna, di curiosare nella mostra più “trasversale” mai realizzata con sessanta uova di struzzo. Uova, come è noto, decorate da grandi esponenti di varie discipline artistiche in un dialogo fra le arti che ha visto insieme pittori, scultori, musicisti, attori, registi, ceramisti, designer, chef. Fra questi Franco Battiato, Giovanni Sollima, Carmen Consoli, Nicola Piovani, Mario Nanni e Lucia Sardo giusto per citarne alcuni.

Per la Notte dei Musei, l’ingresso alla mostra “Uova d’Autore” sarà gratuito, come in tutte le strutture italiane che aderiscono all’iniziativa del MIBAC. Per ragioni logistiche, però, l’entrata al museo sarà ogni mezz’ora, suddivisa in gruppi composti al massimo da 25 persone per volta. Si comincia alle 19 e si conclude alle 24. Ultimo ingresso ore 23.30.

Carmen Consolo - Il MandolovoMario Nanni - Attraversando le porte del viaggio l'uomo ritrova la sua luce
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
La Madonna Benois La Madonna Benois alla Galleria Nazionale dell’Umbria
Dal 4 luglio al 4 agosto alla Galleria Nazionale dell’Umbria sarà esposta la Madonna Benois, capolavoro giovanile di Leonardo da Vinci, che arriverà in Italia in occasione delle celebrazioni del cinquecentenario leonardiano.
Ischia Film Festival 2019 Ischia Film Festival 2019
Ideato nel 2003, l'Ischia Film Festival è un concorso cinematografico internazionale che si tiene ogni anno tra l'ultimo sabato di Giugno ed il primo di Luglio, nei suggestivi spazi del Castello Aragonese d'Ischia.
Estate Regina Montecatini Terme Estate Regina - Festival Musicale di Montecatini Terme
Il Festival Musicale di Montecatini Terme, giunto alla XXII edizione e da quest’anno patrocinato dal MIBAC-Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è contrassegnato dal consueto sodalizio con i musicisti del Maggio Musicale Fiorentino.
Alterazioni video: Incompiuto: la nascita di uno stile Alterazioni video: Incompiuto: la nascita di uno stile
Dal 29 giugno al 22 settembre 2019, gli spazi di KUNST MERAN MERANO ARTE accolgono la mostra del collettivo artistico fondato a Milano nel 2004 da Paololuca Barbieri Marchi, Alberto Caffarelli, Matteo Erenbourg, Andrea Masu e Giacomo Porfiri.
San Francesco del Prato - Abside - Credit Giuseppe Bigliardi San Francesco del Prato
Tutta Parma, e non solo, si stringe intorno al progetto di restauro di San Francesco del Prato, con una raccolta fondi e da un ricco programma di eventi per sostenere la rinascita di un simbolo della “Capitale Italiana della Cultura” per il 2020.
Il Castello di Milazzo Il Castello di Milazzo
La città fortificata di Milazzo, comunemente nota come “il Castello”, sorge sui luoghi dei primitivi insediamenti greci, romani, bizantini, musulmani, ma i primi documenti risalgono al periodo normanno quando viene edificato il Mastio.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.