Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Medieval Vertigo Medieval Vertigo: Videomapping 3D sulla Torre Grossa di San Gimignano
Le meraviglie naturali e architettoniche visibili dalla Torre Grossa, a partire dal 10 agosto saranno enfatizzate da uno spettacolo videomapping 3D, in italiano e in inglese, con colonne sonore originali, composte per l’occasione.

Medieval VertigoVertigo , movimento vorticoso di rotazione, vertigine. Il visitatore che sale sulla Torre Grossa, la torre più alta di San Gimignano, simbolo per eccellenza di fierezza civica, potrebbe essere colpito dalla sindrome di Stendhal: “ero giunto a quel livello di emozione dove si incontrano le sensazioni celesti date dalle arti”.

Le meraviglie naturali e architettoniche visibili dalla Torre Grossa, a partire dal 10 agosto saranno enfatizzate da uno spettacolo videomapping 3D, in italiano e in inglese, con colonne sonore originali, composte per l’occasione.

Lo scopo è quello di trasportare virtualmente lo spettatore in un itinerario ascensionale nello spazio e nella storia della Torre Grossa e della città di San Gimignano. Il salire le scale che conducono alla sua sommità sarà accelerato vertiginosamente da visioni dinamiche ed emozionanti, mutando il visitatore nel navigante di una fantastica Macchina del Tempo, che mostra oltre, e tutto intorno, l’accadere turbinoso di eventi costruttivi, storici, culturali. In un primo momento circondato da un cosmo di profondo blu, attorno a lui si riveleranno ingranaggi e scorrimenti, argani, leve, carrucole, oblò, paratie e pannelli, funi e catene che si animano con l’accensione dei motori di una astratta e complessa Macchina cosmica.

Mentre si sale di quota, la Torre 3D, più alta di lui, continua a edificarsi in blocchi. Intanto prendono forma gli ambienti del Palazzo Comunale come la Sala delle armi e allora i cavalieri angioini di Azzo di Masetto entrano in scena. Dalla “giostra” alla tragedia, guelfi e ghibellini si affrontano, gli Ardinghelli si scontrano con i Salvucci, famiglie rivali a San Gimignano. Inferni danteschi, terribili cerchi in cui i dannati subiscono pene secondo la legge del contrappasso, diavoli volanti sono ispirati ai cicli del Duomo e di San Lorenzo in Ponte. Taddeo di Bartolo e Cenni di Francesco di ser Cenni diventano dunque i pittori della vita ultraterrena. È la volta della fugace visione della Maestà dipinta da Lippo Memmi nel 1317, esattamente settecento anni fa.

Dalla vita religiosa si ritorna a quella secolare, dagli exempla in negativo di Memmo di Filippuccio nella Camera del Podestà si procede verso il profilo di San Gimignano conosciuto in tutto il mondo: la città innalza le sue torri, quelle ancora in piedi svettano insieme ad altre decine in frenetica gara per raggiungere il cielo a superar le rivali. D’intorno la campagna fiorisce e cambia il suo aspetto, le viti e lo zafferano sono i protagonisti delle dolci colline sangimignanesi.

Anche i santi diventano protagonisti, la beata Fina e le sue viole, San Sebastiano e il suo ampio mantello con il quale protegge i cittadini colpiti dal terribile morbo, la peste che provoca ferite come le numerose frecce che trafissero il martire. Il mantello di San Sebastiano diventa quello di san Gimignano, il santo vescovo di Modena che ha dato il nome alla città.

Intanto riprende il vorticoso movimento, torri cosmiche si trasformano in grafiche futuribili, fantascientifiche, e, dopo un balzo nell’iperspazio, la Torre, che progressivamente ritorna di pietra, precipita verso la sfera terrestre.

Inaugurazione: giovedì 10 agosto ore 18,30

 

 

Costo del biglietto: 9,00€; Riduzioni: 7,00
Prenotazione: Facoltativa
Luogo: San Gimignano, Palazzo comunale, Pinacoteca, Torre Grossa
Indirizzo: piazza del Duomo, 2 - San Gimignano (SI)
Orario: 1 Aprile - 30 Settembre: 10.00 - 19.30; 1 Ottobre - 31 Marzo: 11.00 - 17.30; 1 Gennaio: 12.30 - 17.30; 25 Dicembre (chiusi)
Telefono: +39 055 290383
E-mail: s.laspina@operalaboratori.com

Medieval Vertigo
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Pordenone Blues Festival 2-7 luglio 2018 Pordenone Blues Festival 2-7 luglio 2018
Dal 2 al 7 luglio 2018, al parco San Valentino di Pordenone un appuntamento con la grande musica: Anastacia, Level 42, Glenn Hughes (ex Deep Purple), Dr Feelgood (unica data in Italia)
Un’estate da Re, la grande musica alla Reggia di Caserta Un’estate da Re, la grande musica alla Reggia di Caserta
27 giugno – 7 agosto, dieci appuntamenti, un inizio travolgente con la Nona di Beethoven diretta da Juraj Valčuha e la chiusura affidata alla star dei palcoscenici lirici, il tenore Jonas Kaufmann, in coppia con il soprano Maria Agresta.
AccademiaNazionaleDanza Progetto Lunga Vita Festival 2018
Dal 13 al 20 luglio, Progetto Lunga Vita Festival porterà il teatro sul grande palcoscenico dell'Accademia Nazionale di Danza sull'Aventino. Fra gli artisti coinvolti, Stefano Benni, Ascanio Celestini, Giorgio Colangeli, Maddalena Crippa.
Legesse,woven-yellow,-2016,-acryl-on-canvas,-110x130-cm_light Territori intrecciati Al di là del mare
La Galleria Mizar apre le porte a Michael Tsegaye e Engdaget Legesse, con l’esposizione Territori intrecciati, dal 19 giugno al 14 luglio, in collaborazione con Monica Cembrola for Art Foundation.
Chiesa dei Catalani - AAST Messina Messina e dintorni
Situata sulla punta settentrionale della Sicilia, nota anche come "città dello stretto", Messina accoglie il viaggiatore che sbarca su questa meravigliosa isola così ricca di profumi, leggende, storia e tutti le sfumature della terra, del sole.
Trento Guida alla città di Trento
Circondata da immense e tranquille vallate punteggiate da castelli e laghi, è meta turistica sia nella stagione estiva che invernale. I vecchi borghi, le chiese ed i castelli, formano un intreccio di itinerari ed atmosfere fantastiche.
Copyright © 2004-2018 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.