Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Natale sotto vetro XI edizione Natale sotto vetro XI edizione
La mostra "Da Ettore Sottsass a Marco Zanini. Il vetro negli anni ‘80" propone una serie di oggetti caratterizzanti l’originalità del Gruppo Memphis, dagli elementi di arredo alle estrose creazioni in vetro.

natale sottovetro locandinaSabato 7 dicembre alle ore 16.00 presso le sale di Villa Rosa, il Museo dell'Arte Vetraria Altarese inaugura la mostra “Natale SottoVetro”, tradizionale appuntamento del periodo natalizio, giunto alla sua XI° edizione.

Quest’anno il progetto espositivo è dedicato al Gruppo Memphis, collettivo di design fondato a Milano nel 1980 da Ettore Sottsass.
Il gruppo nasce da un incontro informale organizzato dall’architetto nel suo appartamento a Milano l’11 dicembre 1980. Alla serata partecipano Michele de Lucchi, Aldo Cibic, Marco Zanini e Martine Bedin. Il nome del gruppo viene ispirato da una canzone di Bob Dylan, Stuck Inside of Mobile, più volte ascoltata nella serata, e che durante la riproduzione si era inceppata sulla frase “with the Memphis Blues Again”.
Lo scopo del gruppo è quello di superare il Modernismo degli anni ‘70, caratterizzato da forme essenziali e minimaliste, per dar vita a una nuova estetica, dai colori accesi, dalle forme eccentriche, superare il concetto del design legato alla funzionalità, con forti richiami alla cultura pop. Dopo il primo incontro, si aggiungono molti altri architetti e designer di fama internazionale, come Alessandro Mendini, Andrea Branzi, Nathalie du Pasquier, Michael Graves e Shiro Kuramata.

La prima mostra di Memphis avviene il 18 settembre del 1981 presso l'Arc 74 di Milano e porta immediatamente il gruppo sotto i riflettori internazionali. I prodotti provocatori e postmoderni creati per la mostra hanno colori brillanti e coraggiosi, e le forme sono spregiudicate e non convenzionali. La prima collezione di Memphis include il Beverly Cabinet, la lampada Tahiti, e la libreria Carlton di Sottsass; le poltrone Oberoi di Sowden; le stampe in bianco e nero in stile anni '50 di du Pasquier; la Superlamp di Bedin e la lampada Oceanic di De Lucchi.
Altre mostre del collettivo vengono organizzate a Londra, Los Angeles, Tokyo, San Francisco, New York, e Milano, ma nel 1985 Sottsass abbandona il progetto per tornare a dedicarsi al suo studio di architettura, e tre anni dopo il gruppo si scioglie. A metà degli anni '90 il Dr. Alberto Bianchi Albrici compra il marchio Memphis-Milano e continua a produrre le iconiche creazioni del collettivo.
Memphis ha avuto un'immensa influenza nella storia del design: negli ultimi anni la sua ricerca estetica è stata ripresa e abbracciata in diversi campi artistici, compreso il settore della moda, come dimostra la collezione autunnale del 2011 di Christian Dior, quella invernale di Missoni del 2015 e quella di Valentino nel 2017.
La mostra "Da Ettore Sottsass a Marco Zanini. Il vetro negli anni ‘80" propone una serie di oggetti caratterizzanti l’originalità del Gruppo Memphis, dagli elementi di arredo alle estrose creazioni in vetro. Il visitatore potrà godere della straordinaria sperimentazione formale e del caleidoscopico gioco di colori degli oggetti esposti, in un affascinante viaggio tra citazioni storiche, parodie e un nuovo senso di libertà espressiva.
Il registro giocoso e il cromatismo acceso delle opere fa sì che l'esposizione si rivolga non solo a un pubblico adulto, ma sia volta anche a soddisfare la curiosità di bambini e ragazzi, ai quali sarà dedicato un laboratorio creativo a tema, dal titolo “Dagli origami al design”.
Il giorno dell'inaugurazione, sabato 7 dicembre alle ore 16.00, il Prof. Bobbio Pallavicini e il Dott. Balestrieri illustreranno la storia del Gruppo Memphis e le peculiarità del design postmoderno.
Come tutti gli anni la mostra avrà in serbo una sorpresa per il pubblico del Museo: i visitatori riceveranno un biglietto per partecipare all'estrazione di un oggetto in vetro prodotto nella fornace di Villa Rosa.

La mostra, realizzata da I.S.V.A.V. - Istituto per lo Studio del Vetro e dell’Arte Vetraria in collaborazione con il Polo Museale della Liguria e con il patrocinio del Comune di Altare, sarà visitabile sino al 23 febbraio 2020, secondo gli orari di apertura del Museo.
Orario: da martedì a domenica, dalle 14 alle 18
Chiuso: lunedì, 25 e 26 dicembre, 1° gennaio

Costo del biglietto: 5 €; Riduzioni: 3 €
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Altare, Villa Rosa - Museo dell'Arte Vetraria Altarese
Indirizzo: Piazza del Consolato, 4 17041 - Altare (SV)
Orario: da martedì a domenica 14.00-18.00
Telefono: 019584734
E-mail: info@museodelvetro.org

Natale sotto vetro XI edizione
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Van Gogh Multimedia & Friends Van Gogh Multimedia & Friends
Dal 31 gennaio al 26 aprile 2020, la mostra multimediale a Palazzo Dalla Rosa Prati, arricchita da dipinti di Renoir, Monet e Degas, svela a Parma l’universo del geniale pittore olandese.
Fumetti nei Musei Fumetti nei Musei
Ventidue albi raccontano i musei italiani attraverso l’arte del fumetto, a Roma dal 12 dicembre 2019 al 16 febbraio 2020.
Giovanni Boldini, Ritratto di Nanne Schrader Donne nell'arte da Tiziano a Boldrini
Dal 18 gennaio al 7 giugno 2020, le sale di Palazzo Martinengo a Brescia, si popoleranno di dame eleganti, madri affettuose, eroine mitologiche, seducenti modelle e instancabili popolane.
Steve McCurry, Mandalay, Birmania, 2013 © Steve McCurry Steve McCurry - leggere
Dal 17 gennaio al 13 aprile 2020, l’Arengario di Monza ospita la mostra Leggere di Steve McCurry, uno dei fotografi più celebrati a livello internazionale per la sua capacità d’interpretare il tempo e la società attuale.
Castello di Brescia Scoprire Brescia
Gli itinerari e le idee di viaggio presentate in questa guida si propongono come uno strumento per esplorare Brescia e il suo territorio, osservandoli da diversi punti di vista.
Borgo-di-Vigoleno-Credit-Leonardo-Nicolini In camper tra i castelli
Sulla strada come a casa per le rocche e i manieri, gli itinerari sono pressoché infiniti ma, procedendo da nord verso sud è possibile delinearne uno che tenga conto della presenza di aree camping e zone attrezzate limitrofe.
Copyright © 2004-2020 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.