Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Cenerentola a Teatro Cenerentola a Teatro
La versione della famosa fiaba, della quale esistono nel mondo più di trecento varianti, apre il cartellone in abbonamento che prevede fino a marzo altre sette proposte.

Dalla cenere alla corte, Cenerentola è un’eroina dai mille volti e artefice del proprio destino. Esistono più di trecento varianti di questa fiaba ed è una delle più antiche al mondo. Lo spettacolo pluripremiato di Zaches Teatro all’Astra di Vicenza domenica 12 novembre, alle 17, apre la rassegna Famiglie a teatro, curata dal Centro di Produzione Teatrale La Piccionaia per il Comune di Vicenza con il sostegno del Ministero della cultura e della Regione del Veneto, di Banca del Veneto Centrale, Farmacia Centrale Valeri e Kids&Us English S.L. e la collaborazione tecnica di Nardi Out Door. La proposta, consigliata dai sei anni d’età, porta in scena una versione del celebre racconto che ha vinto il Premio Eolo Awards 2022 "Migliore Novità", il Premio “Migliori attori” all’Int. Theatre Festival VALISE 2022 di Lomza (Polonia), il Gran Prix al Migliore Spettacolo e i premi per la Migliore Regia e Migliori Attori al 29th Int. Children’s Theatre Festival 2022 di Subotica (Serbia).

Cenerentola, reclusa nel suo mondo interiore, preferisce muoversi sotto la cenere in solitudine, quasi invisibile, in mezzo alla fuliggine di una vita apparentemente spenta, accettando con pazienza ogni punizione inflitta dalla matrigna e dalle sorellastre. Ma dentro di lei arde la brace nascosta del desiderio di un’esistenza completamente diversa. Cenerentola, poco a poco, acquista sicurezza e coraggio, impara ad affrontare le avversità e non ha più paura di contrastare le sue aguzzine, che via via si trovano sempre più disarmate e inermi. Sarà la forza interiore di Cenerentola a riscattarla. Più che una storia sulla ricerca del principe azzurro, la Cenerentola di Zaches Teatro, compagnia che ha ottenuto il Premio Hystrio 2023 "Corpo a corpo" per la sperimentazione e la contaminazione di linguaggi artistici, è una fiaba iniziatica, nella quale la strada per la maturità passa attraverso il distacco dal passato.

Utilizzando il teatro d’oggetto, la danza, il movimento espressivo, la musica originale e i linguaggi del teatro di figura, i corpi degli interpreti Gianluca Gabriele, Amalia Ruocco ed Enrica Zampetti danno vita ai personaggi della storia in uno spettacolo vorticoso e pieno d'invenzioni, animato di strane presenze tra il buffo e il grottesco, dal forte impatto visivo, grazie alla regia, drammaturgia e coreografia di Luana Gramegna, le scene, le luci, i costumi e i pupazzi di Francesco Givone e le musiche originali e il paesaggio sonoro di Stefano Ciardi.

La produzione di Zaches Teatro è stata realizzata con il sostegno del MiC e della Regione Toscana, il contributo di Teatro Fonderia Leopolda di Follonica e Giallomare Minimal Teatro, in collaborazione con la Fondazione Teatro Metastasio, la Fondazione Toscana Spettacolo e il Centro di Produzione della Danza Virgilio Sieni.

Zaches Teatro

La compagnia Zaches Teatro è una compagnia di teatro e danza fondata a Firenze nel 2007 e costituita da professionisti di diversi ambiti dello spettacolo, ognuno dei quali è chiamato a dare il proprio specifico contributo in costante dialogo con gli altri. Per questo fin dall’inizio la Compagnia è interessata a indagare il connubio tra differenti linguaggi artistici: la danza contemporanea, i mezzi espressivi del teatro di figura, l’uso della maschera, la sperimentazione vocale, il rapporto tra il movimento e la musica originale/paesaggio sonoro, il linguaggio video e di animazione. Dal 2010 è sostenuta dalla Regione Toscana da cui riceve il contributo annuale. È riconosciuta dal Ministero della Cultura per il triennio 2015/2017 come Compagnia di Danza e dal 2021 come Compagnia di Teatro di Figura e di Immagine. Nel corso degli anni ha portato i propri spettacoli tra Europa, Russia e Asia ottenendo riconoscimenti e premi internazionali.

La rassegna Famiglie a Teatro 2023/2024

L’illustrazione Sognando le stelle di Laura Galeazzo – vincitrice di /e.mò.ti.con/ illustra l’emozione 2023 è l’immagine scelta per rappresentare la 43esima edizione della rassegna Famiglie a Teatro che da domenica 12 novembre al 24 marzo prevede in cartellone otto spettacoli in abbonamento, per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni, e uno extra il 19 novembre per i più piccoli dall’1 ai 5 anni. In scena al Teatro Astra di Vicenza le proposte delle migliori compagnie di professionisti a livello nazionale. Fiabe contemporanee, viaggi avventurosi e teatro di figura si alternano fra narrazione, danza, tecnologie, comicità e teatro d’attore in un programma denso e diversificato.

La rassegna domenicale, che vede sempre più famiglie affezionate con un numero di abbonamenti in crescita (rimangono pochi giorni per acquistare gli ultimi abbonamenti rimasti), propone spettacoli di teatro d’attore, teatro di figura e d’ombre, teatro musicale, videoproiezioni, danza. Si parte il 12 novembre con Cenerentola di Zaches Teatro, per proseguire poi il 26 novembre con Nido della compagnia Teatro Telaio e terminare l’anno il 3 dicembre con la proposta di Teatro due mondi dal titolo Le nuove avventure dei musicanti di Brema. Il 2023 porta in scena il 21 gennaio In viaggio con il piccolo principe di Fondazione Trg, il 4 febbraio La bella addormentata di Gianni Franceschini, il 18 febbraio Caro lupo di Drogheria Rebelot, il 10 marzo Taro il pescatore del Teatro del Piccione e, infine, il 24 marzo Nunc della compagnia Brat.

Da non perdere anche l’appuntamento fuori abbonamento con Oltre qui de La Piccionaia il 19 novembre alle 11.30 e in replica alle 17 dedicato ai più piccoli dall’uno ai cinque anni.

 Cenerentola

Biglietti e abbonamenti

I biglietti sono in vendita al costo di 6,50 euro per l’intero, 5,50 euro per il ridotto e 5 euro per i bambini (sotto i 14 anni). E con porta il nonno a teatro, un nonno e due nipoti entrano a teatro a 10 euro.

Gli abbonamenti a partire da 18 euro sono acquistabili all’Ufficio del Teatro Astra (Contrà Barche 55) dal mercoledì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.45.

Informazioni per il pubblico:

Ufficio Teatro Astra - Contrà Barche 55 (Vicenza) - telefono 0444 323725 -  info@teatroastra.it - www.teatroastra.it.

A disposizione del pubblico, dalle ore 16, il parcheggio del Circolo Tennis Palladio 98. Il parcheggio ha capienza limitata: si consiglia di arrivare in anticipo.

Per verificare la disponibilità di parcheggi limitrofi, consultare il sito  https://vicenzaparcheggi.it.

Cenerentola a Teatro
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Animali fantastici - Il giardino delle meraviglie Animali fantastici - Il giardino delle meraviglie
Saranno oltre 90 gli animali che varcheranno la soglia magica di Palazzo Albergati, realizzati da 23 grandi artisti contemporanei, dal 7 dicembre al 5 maggio 2024.
Mario De Biasi, Galleria Vittorio Emanuele II, Milano anni cinquanta Mario De Biasi e Milano - Edizione Straordinaria
La mostra celebra il centenario della nascita e raccoglie 70 tra le immagini più iconiche, alcune inedite, che il fotoreporter ha scattato a Milano, sua città d'adozione, sua città d'elezione.
Telemaco Signorini, Non potendo aspettare, 1867 I Macchiaioli a Brescia
Dal 20 gennaio al 9 giugno 2024, la storica residenza cinquecentesca nel cuore della città ospita un'imperdibile mostra che presenta oltre 100 capolavori di Fattori, Lega, Signorini, Cabianca, Borrani, Abbati e altri.
Federico Faruffini Suonatrice di liuto 1865 Ottocento Lombardo. Ribellione e conformismo, da Hayez a Segantini
Dal 13 aprile al 28 luglio 2024, l’Orangerie della Villa Reale di Monza ospita la mostra Ottocento Lombardo. Ribellione e conformismo, da Hayez a Segantini, curata da Simona Bartolena.
Gnummareddi del Salento Guida per conoscere il Salento
Il Salento, situato nel "tacco dello stivale" italiano, è una terra dal fascino ineguagliabile, dove spiagge meravigliose e arte barocca si fondono alle antiche tradizioni e a sapori antichi.
Brescia - Ponte di Legno - Sleddog La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Copyright © 2004-2024 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.