Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
In Memory of Joseph Beuys In Memory of Joseph Beuys
In occasione del trentennale della morte, la galleria il Gabbiano presenta come prima mostra della stagione un omaggio ad uno dei padri indiscussi dell’arte contemporanea internazionale, Joseph Beuys. Dal 15 ottobre al 17 novembre a La Spezia.

In Memory of Joseph BeuysIn occasione del trentennale della morte Il Gabbiano arte contemporanea presenta come prima mostra della stagione un omaggio ad uno dei padri indiscussi dell’arte contemporanea internazionale, Joseph Beuys.
La sua opera è tuttora uno sguardo importante sul mondo e sull’uomo, osservati dal suo originale punto di vista, maturato da un’esperienza unica e da una profonda sensibilità, tradotta in un’azione artistica efficace e risoluta nel contribuire a migliorare sia l’uno che l’altro.

I trentacinque artisti chiamati hanno partecipato con una piccola opera nel formato universale A4, secondo la propria sensibilità e conoscenza del lavoro dell’artista.

Evento organizzato in occasione della Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI.

Joseph Beuys, di cui ricorre quest’anno il trentennale della morta, è stato uno dei maggiori  rappresentanti di quella corrente internazionale chiamata arte concettuale che, rifiutando l’oggetto (quadro, scultura), considera l’operazione artistica come pura espressione mentale. 
L’arte è vista come idea, come linguaggio, come conoscenza attraverso il pensiero anziché attraverso l’immagine. 
Beuys è stato tra i più discussi e insieme stimolanti esponenti dell’avanguardia europea; le sue teorizzazioni, le sue mostre dissacranti, gli happenings lo resero celebre, più che in patria, all’estero e soprattutto negli Stati Uniti, dove nel 1979 gli venne dedicata una grande mostra retrospettiva al Museo Guggenheim di New York. 
La sua attività inizia dagli anni ’50 con una fitta produzione di disegni che riportano al primordio del germe, o del fiore, o dell’organo sessuale. 

Del 1962 sono le sue prime azioni artistiche, mentre entra in contatto con il movimento Fluxus. 

Introduce nel suo lavoro la croce, simbolo del Cristianesimo, ma anche della “razionalità” occidentale; il coniglio, che rappresenta il dialogo con il mondo naturale; gli ammorbidimenti ottenuti con il grasso e con il feltro (questi ultimi lo salvarono dall’assideramento quando precipitò con l’aereo nella pianura siberiana durante la II guerra mondiale). 

Nelle sue azioni artistiche il materiale plastico era spesso integrato dal magnetofono, facendo ricorso a fonazioni, suoni gutturali, gesti acustici. Altro strumento informativo presente spesso nelle sue esibizioni era la lavagna su cui tracciava scritte e diagrammi. 
Beuys, attraverso le azioni, le performances, le lezioni da lui impartite incessantemente durante il suo operato, ci ha lasciato questo messaggio: l’uomo deve volgersi verso la natura non da padrone dispotico capace di possederla, di piegarla ai propri voleri, ma da figlio umile mosso da una saggia pietà. 

info 
galleria IL GABBIANO arte contemporanea LA SPEZIA – @ galleriailgabbiano@gmail.com 
T +39 0187733000 (martedì-sabato 17.00-20.00 | ottobre-giugno) t 3338299027 – 3387909454 
@ marioacom@libero.it – marioacom@gmail.com – t +39 3397953399 – skype marioacom – tw @marioacom 

In Memory of Joseph Beuys
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Domenica a  Teatro Domenica a Teatro, la stagione di spettacoli dedicata ai bambini
Alla Città del Teatro di Cascina, da ottobre a gennaio, andranno in scena 20 spettacoli per un cartellone che ospiterà Compagnie nazionali d’eccellenza nel settore del teatro per l’infanzia. La stagione inaugura domenica 30 ottobre.
Paul Cézanne, Autoritratto col berretto bianco, 1881-1882 Scoperte e Massacri. Ardengo Soffici e l'Impressionismo a Firenze
Firenze, Galleria degli Uffizi, dal 27 settembre 2016 all'8 gennaio 2018. L'esposizione, la prima monografica dedicata a Soffici (1879 - 1964), sarà occasione per ripercorrerne l'esperienza artistica di pittore, scrittore, critico d'arte e polemista.
Bologna Jazz Festival 2016 Bologna Jazz Festival 2016
Incroci di jazz puro, musica contemporanea e suoni dalla forte connotazione geografica (latina, africana) daranno un tono di creativa sperimentazione al Bologna Jazz Festival 2016, che si terrà dal 27 ottobre al 20 novembre.
Toulouse-Lautrec. La Belle Époque Toulouse-Lautrec. La Belle Époque
Con circa 170 opere, tutte provenienti dalla collezione dell’Herakleidon Museum di Atene, dal 22 ottobre 2016 al 5 marzo 2017 arriva a Palazzo Chiablese di Torino una grande retrospettiva dedicata a Toulouse-Lautrec, l’aristocratico bohémien
Mole Antonelliana - Torino Guida di Torino
Torino, capoluogo del Piemonte, è una città dove da sempre la libertà di pensiero e la creatività, ha alimentato e protetto celebri intellettuali ed artisti come Erasmo, Norberto, Bobbio, Nietzsche e Lagrange, e dato origine all'Arte Futurista.
Basilica San Pietro, interno - Foto APT Roma Guida di Roma
Roma città eterna, culla della civiltà occidentale e capitale del Cristianesimo, Roma capoccia come dicono i romani. La splendida capitale italiana non nasconde la propria bellezza ai visitatori, al contrario li avvolge con il fascino ineguagliabile.
Copyright © 2004-2016 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.