Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Lo spazio delle domande “Lo spazio delle domande": Mostra e giardino intorno all'ebraismo
Dal 5 aprile al 27 settembre 2017 al Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS) i video-ritratti a sette ebrei ferraresi, le foto d’epoca, le musiche e gli oggetti rituali legati al matrimonio ebraico.

Lo spazio delle domandeChe cos’è per te l’ebraismo? Come lo celebriamo? Dove ci incontriamo? Come mangiamo?

Sono alcuni degli interrogativi che “Lo Spazio delle Domande”, la nuova mostra del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah – MEIS, pone al visitatore, stimolandolo a trovare le risposte in modo originale e interattivo.

Il percorso avvicina il pubblico al sistema-cardine – interrogarsi, cercare e sperimentare le risposte, appunto – della complessa e fiorente cultura ebraica: inscindibile dalle proprie radici e dalla memoria, che nutre, elabora e ricostruisce incessantemente, ma anche, e con ostinazione, viva e rivolta al futuro. Rigorosamente disciplinata, come dimostrano i numerosi precetti che regolano l’esistenza di ogni giorno e perfino il rapporto col cibo, ma altrettanto attenta ad approfondire il sapere, a onorare la libertà individuale e collettiva, a celebrare con pienezza i momenti più festosi, privati e pubblici.

Promosso dal MEIS, con la collaborazione della Comunità Ebraica di Ferrara, l’allestimento si snoda dalla palazzina di Via Piangipane 81, al giardino sul retro e permette di ascoltare le interviste – inedite – realizzate dal regista Ruggero Gabbai a sette ferraresi sulla loro identità ebraica, di conoscere i tempi, le immagini e i suoni del matrimonio ebraico, grazie al lavoro di ricerca di Enrico Fink (tra i massimi interpreti della musica ebraica italiana), di interagire in una strada di botteghe e abitazioni ebraiche, ricostruita in scala, e con i burattini, di fare un gioco all’aperto sui dettami dell’alimentazione ebraica e l’uso delle spezie bibliche.

Inaugurazione: mercoledì 5 aprile, alle 16.00

 


Costo del biglietto: 7,00€; Riduzioni: 4,00€
Prenotazione:Facoltativa
Luogo: Ferrara, Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS)
Orario: dal martedì alla domenica: 10.00-13.00/16.00-1800 Giorni di chiusura: 11 aprile, 15 agosto e 21 settembre
Dove:

Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS)
Proprietà: Fondazione
Indirizzo: Via Piangipane, 79/83 44121 - Ferrara (FE)
Telefono: +39 0532 769137 (uffici MEIS), +39 0532 1912039 (biglietteria)
E-mail: info@meisweb.it;fondazione.meis@pec.meisweb.it

Lo spazio delle domande
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Coppa Procuratoria Venezia Dall’antica alla nuova Via della Seta
Dal 31 marzo al 2 luglio 2017 al Museo d'Arte Orientale di Torino una grande mostra che ripercorre la storia millenaria dei rapporti tra l’Oriente e l’Europa, 70 opere a rappresentare la storia millenaria dei rapporti tra la Cina e l’Occidente
Stefano Arienti Antipolvere Stefano Arienti Antipolvere - Modena 26/3 - 16/7
Inaugura sabato 25 marzo alle ore 18.00 Antipolvere, personale di Stefano Arienti, Galleria Civica di Modena Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, a cura di Daniele De Luigi e Serena Goldoni
Trasimeno Music Festival Trasimeno Music Festival 2017 dal 28 giugno al 4 luglio
Dal 28 giugno al 4 luglio 2017 si svolgerà la tredicesima edizione del Trasimeno Music Festival organizzato dall’omonima associazione e con la direzione artistica della pianista canadese Angela Hewitt.
Acque Rotte Festival Acquedotte 2017 - 3ª edizione
Sono dieci gli appuntamenti musicali della terza edizione del Festival AcqueDotte, la rassegna estiva in programma dal 7 luglio al 17 settembre tra Cremona e Salò; la musica invade le due località lombarde, unite da gocce vitali e note musicali.
©AptGenova - Primocanale Guida alla città di Genova
Sesta città d'Italia per importanza; il suo porto è uno tra i primi dell'Europa meridionale. La provincia di Genova è una delle mete turistiche più visitate della Liguria, grazie alle sue bellezze artistiche, ai suoi paesaggi ed alle sue spiagge.
Chiesa San Michele - Lucca (Archivio Fotografico APT - PGMedia) Guida alla città di Lucca
Si dice che gli abitanti della Piana di Lucca costruivano "come se la loro unica preoccupazione fosse la bellezza". Il paesaggio è vario, ricco di vita così come di silenzi: sentieri attraversano boschi, valli e pittoreschi borghi medievali.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.