Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Il duca e il mare Il duca e il mare - Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi
Dal 21 aprile al 16 luglio 2017, l’esposizione, allestita presso l’Appartamento dei Principi Ereditari a Palazzo Reale di Genova si snoda nelle stanze abitate da S.A.R. Luigi Amedeo di Savoia durante i suoi soggiorni genovesi

Il duca e il mare

Giovedì 20 aprile alle ore 16.00 inaugurazione con presentazione nel Salone da ballo al Secondo piano nobile.

L’esposizione, allestita presso l’Appartamento dei Principi Ereditari noto anche come appartamento del Duca degli Abruzzi a Palazzo Reale di Genova si snoda nelle stanze abitate da S.A.R. Luigi Amedeo di Savoia durante i suoi soggiorni genovesi, e racconta il suo profondo legame con il mare attraverso l’esposizione di oggetti, opere d’arte, libri, fotografie, modelli di scafi e trofei appartenenti alla collezione dello Yacht Club Italiano, esposti per la prima volta al di fuori della sede sociale presso il Porticciolo Duca degli Abruzzi.

Fra le opere d’arte sono esposte le due teste in bronzo raffiguranti Luigi Amedeo di Savoia e il suo nipote prediletto Amedeo di Savoia Duca d’Aosta, entrambe realizzate dallo scultore Guido Galletti, autore del "Cristo degli Abissi" collocato sul fondale di San Fruttuoso di Camogli; i disegni originali del progetto della sede sociale del Regio Yacht Club realizzati dall’ing. arch. Marchese Giuseppe Crosa di Vergagni inaugurata nel 1929; un acquerello realizzato dal pittore francese Marc Pierre Georges Berthier che raffigura l’imbarcazione "Artica" del Duca degli Abruzzi che vince la Coppa di Francia nel 1902 portando così l’Italia nelle competizioni veliche internazionali.

Tra i trofei è in mostra la "Coppa Italia" donata dal Re Umberto I nel 1898 e disputata per la prima volta nel 1903 e ancora una delle regate più importanti.

Ad arricchire l’esposizione ci sono le fotografie della Fondazione Sella sull’impresa della "Stella polare" alla conquista del Polo Nord, oggetti personali e artistici appartenenti a S.A.R. Luigi Amedeo di Savoia provenienti dalla collezione di Giuseppe Tarò, console onorario di Polonia a Genova.

 

Costo del biglietto: 3,00€; Per informazioni +39 0102710236
Prenotazione: Nessuna
Museo Palazzo Reale di Genova
Indirizzo: Via Balbi, 10 16126 - Genova (GE)
Orario: giovedì-sabato: 11.00-17.00 domenica: 14.00-17.00
Telefono: +39 0102710236
E-mail: palazzorealegenova@beniculturali.it
 

 

Il duca e il mare
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Ferrara Buskers Festival 2017 Ferrara Buskers Festival 2017
Dal 17 al 27 agosto c’è la 30esima Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, con la partecipazione di oltre 1000 artisti provenienti da tutto il pianeta e circa 100 spettacoli al giorno open air, tutti gratuiti.
Il Liberty e la rivoluzione europea delle arti Il Liberty e la rivoluzione europea delle arti
Oltre 200 tra le più significative opere del Museo delle Arti Decorative di Praga, esposte dal 23 giugno 2017 al 7 gennaio 2018 in una mostra di grande fascino nelle sedi, tra loro contigue, delle Scuderie e del Museo storico del Castello di Miramare
Locus Festival 2017 Locus Festival 2017
Dal 2005 a Locorotondo, in quel magico angolo di Puglia chiamato Valle d’Itria, il Locus festival si è sempre distinto nel panorama italiano, posizionandosi fra i festival musicali più all’avanguardia in Italia.
Acque Rotte Festival Acquedotte 2017 - 3ª edizione
Sono dieci gli appuntamenti musicali della terza edizione del Festival AcqueDotte, la rassegna estiva in programma dal 7 luglio al 17 settembre tra Cremona e Salò; la musica invade le due località lombarde, unite da gocce vitali e note musicali.
Genova Guida alla città di Genova
Sesta città d'Italia per importanza; il suo porto è uno tra i primi dell'Europa meridionale. La provincia di Genova è una delle mete turistiche più visitate della Liguria, grazie alle sue bellezze artistiche, ai suoi paesaggi ed alle sue spiagge.
Cave di Marmo - Vagli (Archivio Fotografico APT - PGMedia) Guida alla città di Lucca
Si dice che gli abitanti della Piana di Lucca costruivano "come se la loro unica preoccupazione fosse la bellezza". Il paesaggio è vario, ricco di vita così come di silenzi: sentieri attraversano boschi, valli e pittoreschi borghi medievali.
Copyright © 2004-2017 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.