Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Dal manoscritto al libro a stampa - Opere rare e di pregio della Lucchesiana Dal manoscritto al libro a stampa - Opere rare e di pregio della Lucchesiana
La mostra, in ordine cronologico di data, espone circa 50 opere, manoscritti, incunaboli, cinquecentine e seicentine; alla biblioteca Lucchesiana di Agrigento dal 26 maggio 2016 al 12 agosto 2017

Dal manoscritto al libro a stampa - Opere rare e di pregio della LucchesianaL'esposizione, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, curata dalla Biblioteca Lucchesiana, la Biblioteca Museo "Luigi Pirandello" e la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali é inserita nel programma delle manifestazioni promosse dal Comitato organizzatore per il 250° anniversario della fondazione della Lucchesiana e prosegue il percorso delle iniziative celebrative, fornendo un excursus sulla particolare ricchezza e varietà dei suoi fondi librari storici.
La mostra, in ordine cronologico di data, espone circa 50 opere, manoscritti, incunaboli, cinquecentine e seicentine, selezionati tra il materiale raro e di pregio posseduto, ripercorre la storia della più antica istituzione bibliotecaria di Girgenti ed illustra l'evoluzione della forma del libro, dal codice al volume a stampa.
Tra i manoscritti in mostra: Copie di diplomi della cancelleria normanna del XVII secolo in pergamena; il codice greco, "Commentarius i Hermogenis Rhetoris" del sec. XVI di Johannis Doxopatri; ed ancora una copia del Corano del sec. XVI.
Gli incunaboli del nucleo originario del Fondo storico della Bilbioteca Lucchesiana, contrassegnati dall'ex libris autografo, per l'accuratezza della scelta e per il pregio delle opere svelano gli interessi culturali del Vescovo e la sua ambizione di possedere un patrimonio librario importante.
Tra le molte edizioni rare e di pregio esposte, figura l'unica copia esistente dell'opera "La protesta dei Messinesi" attribuita a Manfredi Zizo. prima opera, stampata a Messina da Henricus Alding nel 1478; altre opere pregevoli: De divinis institutionibus" di Lattanzio stampata a Venezia da Vindelino da Spira nel 1472; la "Geographia" di Strabone, per i tipi di Giovanni Rosso pubblicata nel 1494; le storie di Erodoto, in latino, tradotte da Lorenzo Valla, noto umanista, filosofo e scrittore, opera edita a Venezia da Giovanni e Gregorio de' Gregori nel 1494; la "Storia Vera" di Luciano stampata a Venezia nel 1493; le "Satire" di Persio; il "De Civitate Dei" di S. Agostino del 1476; la "Metaphysica" di Avicenna stampata a Venezia nel 1495.
In mostra uno degli esemplari più antichi dell'"Historia Naturalis" di Plinio il Vecchio, stampato a Roma da Conrad Sweinheim e Arnold Pannartz nel 1470, adorno di una cornice miniata a colori, trentasei iniziali con fregi, che si estendono per il margine; inoltre la "Biblia" stampata in urbeVenetiarum da Johannis di Magni Herbort de Seligenstadt Alemani nel 1484; l'unico incunabolo stampato a Palermo, "Consuetudines urbis Panormi", del 1478, per i tipi di Andrea Vyel da Worms.
Figurano in mostra due edizioni della Divina Commedia: quella stampata a Venezia da Aldo Manunzio nel 1502, prima edizione dell'opera in piccolo formato e quella di Venezia 1507 stampata da Bartolomeo de' Zanni da Portese, ricca di belle e pregevoli xilografie.
Ed inoltre le "Historiae mundi libri XXXVII" edite a Basilea nel 1539; l'"Aristotele" di Avorro nell'edizione di Venezia del 1562; le "Orazioni volgarmente scritte da molti uomini illustri", del 1562; le "Croniche del mondo" di Padre Filippo da Bergamo nell'edizione del Calepino, Venezia, 1554.
Interessante altresì un'edizione del "Decamerone" di Giovanni Boccaccio, di proprietà del vescovo Andrea, stampata a Firenze, presso Giunti, nel 1573.
Per quello che riguarda la Sicilia, la mostra espone fra le edizioni del XVII secolo, la "Sicilia Sacra" di Rocco Pirro nell'edizione di Venezia del 1649; l'"Expedita Juris divini naturali seu ecclesiastici moralis expositio" di Tommaso Tamburino, edito a Palermo "apud Didacum Buam" nel 1661; una "Mesina escarmendata de el jugo de la tirania de francia", di Giuseppe Albion, barone di Calascibetta, stampata a Palermo nel 1675; l'"Historia cronologica delli signori Vicerè di Sicilia dall'anno 1409 al 1697" del 1697.
Questi sono alcuni degli esemplari della rassegna, che sarà visitabile a partire dal 26 maggio al 12 agosto 2016, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00.

 

Costo del biglietto: ingresso libero e gratuito
Prenotazione:Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 0922 22217 - solo per gruppi
Luogo: Agrigento, Biblioteca Lucchesiana
Indirizzo: via duomo, 94
Città: Agrigento
Provincia: AG
Orario: da lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Telefono: 092222217
Fax: 0922222217
E-mail: biblioteca.lucchesiana@gmail.com

Dal manoscritto al libro a stampa - Opere rare e di pregio della Lucchesiana
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
A Ferrara vive il Carnevale degli Este A Ferrara vive il Carnevale degli Este
Dall’8 all’11 febbraio 2018, un viaggio in maschera nella città del Rinascimento. Tanti eventi, spettacoli, cene e visite a tema, Ferrara torna ai gloriosi fasti del Rinascimento, con il Carnevale degli Este, i duchi che resero grande la città.
Visite animate a Palazzo Ducale Visite animate a Palazzo Ducale: Isabella d'Este in Corte Vecchia
Dall'8 al 10 dicembre l’opportunità di conoscere Isabella d’Este attraverso vere e proprie performance teatrali per singoli e gruppi. Impersonata da Alessandra Brocadello, Isabella si racconta dialogando con pittori, scultori, musicisti e letterati.
Costruzione di un edificio a più piani I Grandi Maestri - 100 Anni di fotografia Leica
Arriva a Roma nella sua unica tappa italiana la mostra I Grandi Maestri. 100 Anni di fotografia Leica ospitata al Complesso del Vittoriano - Ala Brasini dal 16 novembre 2017 al 18 febbraio 2018.
Photograph of Observatory Time –The Lovers Duchamp, Magritte, Dalí - I rivoluzionari del ‘900
Duchamp, Magritte, Dalì, Ernst, Tanguy, Man Ray, Calder, Picabia e molti altri, tutti insieme per raccontare un periodo di creatività geniale e straordinaria, fino all'11 febbraio 2018, Palazzo Albergati Bologna.
Tempio di San Francesco - AAST Messina Messina e dintorni
Situata sulla punta settentrionale della Sicilia, nota anche come "città dello stretto", Messina accoglie il viaggiatore che sbarca su questa meravigliosa isola così ricca di profumi, leggende, storia e tutti le sfumature della terra, del sole.
Trento Guida alla città di Trento
Circondata da immense e tranquille vallate punteggiate da castelli e laghi, è meta turistica sia nella stagione estiva che invernale. I vecchi borghi, le chiese ed i castelli, formano un intreccio di itinerari ed atmosfere fantastiche.
Copyright © 2004-2018 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.