Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Raffaele Albertolli, La Villa Reale di Monza, 1803, tempera su carta 800 a Villa Reale. Al Serrone le raccolte del musei lombardi
20 marzo 2010 - 90 dipinti, dal Piccio a Segantini, in mostra al Serrone della Villa Reale di Monza fino all'11 luglio con opportunità di visite guidate nelle sale restaurate della Villa, per l’occasione riaperte al pubblico.

IL PAESAGGIO DELL’OTTOCENTO È A VILLA REALE

Dal 20 marzo il Serrone della Villa Reale di Monza ospiterà la mostra IL PAESAGGIO DELL’OTTOCENTO A VILLA REALE. Le raccolte dei musei lombardi tra Neoclassicismo e Simbolismo.
Fino all’11 luglio saranno esposti 90 dipinti provenienti dai musei e dalle istituzioni della Rete museale dell'Ottocento Lombardo, per ricostruire la fisionomia e l’evoluzione di un genere, la pittura di paesaggio, particolarmente rappresentativo della cultura figurativa del XIX secolo in Lombardia.

In abbinamento alla mostra sarà possibile visitare eccezionalmente alcune sale della Villa Reale di Monza che per l’occasione apriranno al pubblico.

L’esposizione, curata da Ferdinando Mazzocca, è promossa dalla Rete Museale dell’Ottocento Lombardo e realizzata dal Comune di Monza con il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza e si avvale del patrocinio del Ministero per i Beni Artistici e Culturali, della Regione Lombardia e della Provincia di Monza e Brianza, nonché dell’importante sostegno di Cariparma.

La mostra consentirà di valorizzare la ricchezza del patrimonio ottocentesco dei musei lombardi e di trarre un importante bilancio sugli obiettivi e sulle attività sinora svolta dalla Rete museale dell’Ottocento Lombardo istituita per promuovere, attraverso lo strumento della ricerca, la conoscenza e la valorizzazione di tale patrimonio.

Rosa Mezzera, Le cascate di Tivoli, 1810, olio su tela La qualità delle singole opere e un percorso espositivo articolato in sette sezioni tematiche, metteranno in evidenza le trasformazioni della pittura di paesaggio, documentando i diversi movimenti, le tendenze e i protagonisti. Potrà così emergere la statura di pittori di respiro nazionale ed in alcuni casi internazionale, dislocati in una lunga stagione che va dal Neoclassicismo al Romanticismo, dal Realismo al Simbolismo, declinati ogni volta in esperienze caratterizzate in maniera originale.
La verifica della continuità e del primato della pittura di paesaggio nell’ambito della civiltà dell’Ottocento lombardo consentirà di riflettere anche sui profondi rapporti tra questa particolare produzione pittorica e il dibattito culturale contemporaneo, sia sul versante scientifico - le riflessioni sul territorio di Carlo Cattaneo - che su quello letterario - pensando alla straordinaria influenza esercitata dalla poesia e dal romanzo di Alessandro Manzoni.

La mostra sarà dunque l’occasione ideale per visitare, con percorsi guidati, alcune sale del complesso monumentale della Villa Reale di Monza, che saranno eccezionalmente aperte al pubblico il martedì, il giovedì, il sabato, la domenica e i giorni festivi.
Per la prima volta l’ingresso alla mostra dal Roseto “Niso Fumagalli” consentirà ai visitatori di godere della magnifica scenografia floreale che farà da collegamento tra Serrone e Villa Reale.
Considerando infine la contiguità con i Giardini Reali e il grande Parco di Monza, una mostra sulla pittura di paesaggio nell’Ottocento assume in realtà un forte legame con l’attualità, con particolare riferimento al tema dell’identità regionale e alla difesa del territorio lombardo, proprio a partire da questa grande opera di architettura vegetale: il primo parco all’inglese realizzato nel continente europeo fuori d’Inghilterra.

Accompagna l’esposizione un accurato catalogo edito da Allemandi.

Visite guidate abbinate alla Villa Reale di Monza, su prenotazione, a cura della Pro Monza
Orari: sabato e domenica, dalle 10.00 alle 19.00 (ultima partenza alle 18.00)
Martedì e giovedì, dalle 10.00 alle 13.00 (ultima partenza alle 12.00)

I.A.T. Monza Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica Associazione Pro Monza  tel./fax. 039.323222   pro.monza@tiscali.it

Biglietto mostra e Villa Reale

intero, 12 Euro;
ridotto, 10 Euro;
ridotto speciale scuole, 5 Euro

Raffaele Albertolli, La Villa Reale di Monza, 1803, tempera su carta
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Alberto Burri Reloaded Alberto Burri Reloaded
Dopo un lungo e accurato restauro, torna visibile al pubblico negli spazi di CUBO in Porta Europa Nero con punti (1958), opera fondamentale della serie dei “Sacchi” dell’artista umbro.
Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza
Dal 14 luglio, e per la prima volta nella Capitale, Palazzo Bonaparte ospita un’ampia retrospettiva dedicata al grande Maestro della pittura a olio della Cina contemporanea Han Yuchen.
Hütte_Nachts@DOLOMITESValgardena Val Gardena Active
Val Gardena Active: una serie di esperienze invernali in un unico programma di vacanze personalizzato, tanti diversi modi per scoprire questa incantata valle delle Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO.
Giovanni Boldini La camicetta di voile, 1906 c. Olio su tela Boldini e il mito della Belle Époque
Dal 26 novembre 2022 al 10 aprile 2023 Giovanni Boldini, uno degli artisti italiani più amati di ogni tempo, viene celebrato con una grande mostra a Palazzo Mazzetti di Asti.
Brescia - Villa Feltrinelli La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Castel del Giudice - Borgo di sera -  Credit Emanuele Scocchera È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2022 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.