Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Luca De Filippo, attore e regista Al Teatro Giovanni da Udine la celebre commedia Le bugie con le gambe lunghe
21 febbraio 2012 - Sul palco del Teatro Giovanni da Udine di Udine, uno degli attori più amati e applauditi dal pubblico: stiamo parlando di Luca De Filippo, protagonista e regista della celebre commedia paterna "Le bugie con le gambe lunghe".

UNA SPLENDIDA COMMEDIA DI EDUARDO DE FILIPPO
"L E BUGIE CON LE GAMBE LUNGHE"
21 - 24 febbraio ore 20.45

Ritorna sul palco del “Giovanni da Udine” uno degli attori più amati e applauditi dal pubblico: stiamo parlando di Luca De Filippo, impegnato da martedì 21 a venerdì 24 febbraio alle 20.45 – come protagonista e regista – nella celebre commedia paterna Le bugie con le gambe lunghe. In scena, tra gli altri, Carolina Rosi, Nicola Di Pinto, Anna Fiorelli, Fulvia Carotenuto e Massimo De Matteo.

Se le bugie con le gambe corte sono quelle puerili, quelle dei bambini, cosa sono Le bugie con le gambe lunghe? Il grande Eduardo non aveva dubbi: sono quelle che «tutti noi dobbiamo aiutare a camminare per non far cadere l’impalcatura della società». Ed ecco, allora, una splendida partitura sul tema della verità e della menzogna. Un testo scritto nel 1946, in cui la vena amara che scorre sotto la comicità si accentua con il procedere dell’azione, assumendo un carattere insieme tradizionale e sperimentale.
La storia vive dei reciproci intrighi che alcune coppie intrecciano intorno a Libero Incoronato, un uomo onesto, modesto, insieme dignitoso e fiero, la cui vita tranquilla viene sconvolta dai vicini che tentano in ogni modo di coinvolgerlo, suo malgrado, nelle loro squallide vicende. Ostinato a smascherare le clamorose falsità di cui è testimone, Libero finirà per adeguarsi in modo provocatorio alla regola generale, rilanciandola e amplificandola fino al paradosso.

Tra le commedie eduardiane del dopoguerra, Le bugie con le gambe lunghe, vissuta per molto tempo all’ombra del grande successo di Filumena Marturano, si rivela tra i testi più moderni del drammaturgo partenopeo, antesignano di quell’ironia fustigatrice nei confronti della mentalità ipocrita borghese. «Credo quello che mi si dice», afferma più volte il protagonista Libero Incoronato, coinvolto in situazioni assurde dove tutti mettono la maschera pirandelliana e recitano la propria parte. Così fatti e persone si rivelano fasulli, forse più del vino annacquato che Libero, povero in bolletta, è costretto a bere. Personaggi costretti a vivere per sempre condizionati dal giudizio degli altri, della famigerata “gente”, a tal punto da barare perfino con se stessi.

SPECIALE STUDENTI UNIVERSITA': BIGLIETTI A 5,00 EURO
Ricordiamo che, grazie alla collaborazione tra il “Giovanni da Udine” e l’Erdisu, gli studenti dell’Università di Udine e del Corso di laurea del Conservatorio “Jacopo Tomadini” potranno assistere allo spettacolo pagando il biglietto solo 5,00 euro. Per l’acquisto, bisogna presentarsi alla biglietteria di via Trento muniti di smart card e documento d’identità (per gli studenti Erasmus si richiede la Tessera mensa accompagnata dalla carta identità).
Per informazioni, contattare l’Infopoint del “Giovanni da Udine” (0432.248418), consultare il sito ufficiale (www.teatroudine.it) o iscriversi alla fan page (www.facebook.com/teatroudine).

Perché vederlo?
"Perché Eduardo è, con Pirandello, l'"inventore" del teatro italiano del Novecento. Perché Luca De Filippo è regista e attore di grandissima sensibilità. Perché è un teatro che diverte, fa riflettere, accarezza la mente e il cuore".

Luca De Filippo, attore e regista
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Mykonos, 1957 © Piergiorgio Branzi Il giro dell’occhio. Fotografie 1950-2010
L’esposizione presenta 60 immagini che documentano oltre cinquant’anni di carriera del fotografo toscano, uno dei più importanti interpreti del nostro tempo, Novara Castello Visconteo, 23 giugno - 6 settembre 2020.
Monza Visionaria, sottocasa Monza Visionaria, sottocasa
Musicamorfosi non si ferma e lancia, in tutta sicurezza, l'ottava edizione del festival Monza Visionaria dal 21 al 28 giugno 2020 nel capoluogo brianzolo.
mento sulla mia verità Mento al niente - Manifesti di William Xerra
L’esposizione, curata da Lorena Giuranna, responsabile del Dipartimento educativo del MA*GA, presenta per la prima volta la serie di manifesti della serie “Mento”, realizzati dall’artista piacentino nel 2003, ora nella collezione del museo.
Michael League Ravenna Jazz 2020
Ravenna Jazz 2020 Reloaded 47ma edizione 30 giugno – 14 novembre 2020 lo storico festival ravennate torna a proporsi in versione letteralmente “ricaricata”.
Visit Brescia - Strada Colli dei Longobardi - Cantina San Michele - Montenetto - Elena Danesi A Brescia, il vino è rosa
Un itinerario targato Visit Brescia tra le migliori cantine a conduzione femminile nei terroir della provincia; un percorso tra degustazioni, visite in cantina e passeggiate nelle vigne alla scoperta delle grandi donne capaci di dettare il destino.
Pietrabbondante panchinart - credit Francesco Leone È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2020 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.