Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Domenica di carta 2018 a Salerno Domenica di carta 2018 a Salerno
L’Archivio di Stato di Salerno, per il secondo anno consecutivo, ospita una mostra di libri, che, nel caso della produzione di Antonio Baglivo, sono elementi unici di un artista eclettico ed originale.

domenica di carta SalernoL’Archivio di Stato di Salerno, per il secondo anno consecutivo, ospita una mostra di libri, che, nel caso della produzione di Antonio Baglivo, sono elementi unici di un artista eclettico ed originale.

Non a caso si è ritenuto opportuno far coincidere l’inaugurazione della mostra con la giornata nazionale della Domenica di Carta, evento di carattere nazionale organizzato dal Ministero per i beni e le attività culturali: una giornata dedicata alla carta intesa come supporto di scritti memoria di avvenimenti più o meno lontani nel tempo, comunque veicolo della conoscenza della nostra storia.

Tra le finalità, che la giornata si propone, c’è anche la diffusione della conoscenza del nostro patrimonio culturale che è decisamente un bene di tutti ma che può anche essere del tutto ignoto perchè ritenuto “difficile”, che tende più a respingere che ad attrarre. Da questa considerazione nasce l’attività dell’Archivio e degli Archivisti per tentare di superare questa barriera e realizzare, come nello scorso anno, una mostra sulle curiosità che si conservano, mentre quest’anno si è puntato su libri che non sono solo libri, ma a volte si manifestano, ieri come oggi, quali vere opere d'arte. Così in questa mostra la carta prende anche un’altra veste che tende ad affiancare il suo significato codificato ed accreditato, per divenire anche “memoria di se stessa". In quasi mezzo secolo Antonio Baglivo ha saputo, rispettando il rigore dei contenuti, con una presentazione grafica originale realizzare una presentazione artistica del “libro”, rendendolo un prodotto che è esteticamente gradevole e predispone ad una lettura ancora più attenta dei contenuti. La carta, senza trascurare gli altri supporti utilizzati dal Baglivo, diviene nella mostra Carte dall’esilio, un elemento costruttivo di una realtà diversa dove la fantasia e l’immaginazione non si accendono solo nel contenuto ma fin dal primo approccio visivo e, quando possibile, tattile del libro.

Renato Dentoni Litta - Direttore Archivio di Stato di Salerno

 

Luogo: Salerno, Archivio di Stato di Salerno
Indirizzo: Piazza Abate Conforti, 7 84121 - Salerno (SA)
Orario: il 14 ottobre 2018 l'inaugurazione si terrà alle ore 18,00. Dal 15 ottobre la mostra sarà accessibile negli orari di apertura dell'Archivio.
Telefono: +39 089.225044
E-mail: as-sa@beniculturali.it mbac-as-sa@mailcert.beniculturali.it

Domenica di carta 2018 a Salerno
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Piatto figurato tardo, Montelupo 1610-30, Firenze, Museo Stibbert Di tutti i colori, nove secoli di ceramica
Dal 16 marzo al 28 luglio 2019, oltre 160 opere ceramiche prodotte a Montelupo, dal 1200 a oggi; la rassegna, arricchita di interventi multimediali e materiali d’archivio, offre inoltre un’esplorazione sulle manifatture tra l’800 e il ‘900.
Immagini allestimento mostra Leonardo da Vinci: Visions
Arriva al Museo Civico di Sansepolcro, dal 14 marzo 2019 fino al 24 febbraio 2020, la mostra Leonardo da Vinci: Visions. Le sfide tecnologiche del genio universale, promossa dal Comune di Sansepolcro e allestita da Opera Laboratori Fiorentini-Civita.
Quella del Rinascimento è stata per l’Italia e per l’Europa intera un’epoca d’oro che ha saputo lasciare un’impronta fortissima anche su borghi, monumenti e strutture di un angolo pulsante di storia e cultura Destinazione Rinascimento
D’arme, d’amori e di moda, un viaggio nelle Corti Rinascimentali di Destinazione Turistica Emilia, tra Parma, Reggio Emilia e Piacenza.
Nel Segno del Giglio Emilia in Fiore
Dal 23 marzo al 19 maggio 2019, nel territorio della Destinazione Turistica Emilia – tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia – sbocciano esclusivi eventi dedicati ai fiori, alle piante e ai giardini.
Castel del Giudice - Borgotufi - Esterno Il borgo di Castel del Giudice
Dai terreni in disuso è nato il meleto biologico Melise, da vecchie case l’albergo diffuso Borgotufi, con centro benessere, ristorante e case in legno e pietra che si affacciano sui boschi dell’Alto Molise. Un esempio di turismo sostenibile.
Castello di Carpineti - Foto di Giuseppe Maria Codazzi I Castelli delle Donne
Storie di grandi donne che hanno lasciato il segno, in un viaggio speciale tra i più bei castelli del territorio di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Con Destinazione Turistica Emilia.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.