Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Ottocento - L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini Ottocento - L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini
Ai Musei San Domenico non ci si limiterà alla pittura ma ci si immergerà in un confronto straordinario, tra architettura, pittura, scultura, illustrazione e arti decorative; dall'8 febbraio al 16 giugno a Forlì.

ottocentoAi Musei San Domenico non ci si limiterà alla pittura ma ci si immergerà in un confronto straordinario, tra architettura, pittura, scultura, illustrazione e arti decorative. Ripercorrere in questo modo le vicende dell’arte italiana nel mezzo secolo che ha preceduto la rivoluzione del Futurismo, consente di capire criticamente come l’arte sia stata non solo un formidabile strumento celebrativo e mediatico per creare consenso, ma anche il mezzo più popolare, “democratico” per far conoscere agli italiani i percorsi esaltanti e contraddittori di una storia antica e recente caratterizzata da slanci comuni e da forti tensioni e divisioni. 

Le opere di Hayez e Segantini rappresenteranno i confini simbolici tra classicismo e rinnovamento di questo periodo che anticipa la grande rivoluzione artistica del Futurismo. In mostra non ci saranno solo i dipinti di Hayez e Segantini, il pubblico potrà infatti ammirare i capolavori di tutti i principali artisti dell’epoca come Previati, Signorini, Corcos, De Nittis, Induno, Fattori, Sartorio e Pellizza da Volpedo, per citarne alcuni.

 

Costo del biglietto: 12,00 € ; Riduzioni: 10,00 €
Prenotazione:Facoltativa
Luogo: Forlì, Musei San Domenico
Indirizzo: Piazza Guido da Montefeltro, 12 47121 - Forlì (FC)
Orario: Da martedì a venerdì: 9.30 - 19.00sabato, domenica, giorni festivi: 9.30 - 20.00La biglietteria chiude un’ora primaLunedì chiuso. 22 e 29 aprile apertura straordinaria
Telefono: 199 151 134
E-mail: museisandomenico.forli@comune.forli.fc.it

Ottocento - L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Alphonse Mucha, “Job”, 1896. © Arwas Archives Art nouveau - Il trionfo della bellezza
Con manifesti, dipinti, sculture, mobili e ceramiche, la mostra - con un corpus di 200 opere - racconta la straordinaria fioritura artistica che ha travolto e cambiato il gusto tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del Novecento.
Battistero degli Ariani, la cupola a mosaico Un Cielo d'Oro - Visite guidate gratuite di Primavera
Dal 21 aprile al 1 maggio 2019 visita gratuita a un monumento UNESCO da non trascurare: il Battistero degli Ariani, fatto costruire alla fine del V secolo durante il regno di Teodorico.
Studi di movimento del corpo umano Leonardo da Vinci: l’uomo modello del mondo
Per celebrare i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci (1519-2019), le Gallerie dell'Accademia di Venezia presentano, dal 17 aprile al 14 luglio 2019, la mostra “Leonardo da Vinci. L'uomo modello del mondo”.
Arrigo Dolcini, Marina di Ravenna, circa 1960 Legami - Intimità, relazioni, nuovi mondi
Dal 12 aprile al 9 giugno 2019, Reggio Emilia ospita la XIV edizione di Fotografia Europea, il festival promosso e organizzato dalla Fondazione Palazzo Magnani insieme al Comune di Reggio Emilia e alla Regione Emilia-Romagna.
Castel del Giudice - Borgotufi - Esterno Il borgo di Castel del Giudice
Dai terreni in disuso è nato il meleto biologico Melise, da vecchie case l’albergo diffuso Borgotufi, con centro benessere, ristorante e case in legno e pietra che si affacciano sui boschi dell’Alto Molise. Un esempio di turismo sostenibile.
Castello di Carpineti - Foto di Giuseppe Maria Codazzi I Castelli delle Donne
Storie di grandi donne che hanno lasciato il segno, in un viaggio speciale tra i più bei castelli del territorio di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Con Destinazione Turistica Emilia.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.