Arte Attualita' ed eventi Cultura Moda Musica Rassegne, fiere e sagre
Basilica di San Francesco Riflessi antichi, visioni contemporanee
Il Polo Museale della Toscana e Munus Arts & Culture presentano la mostra Riflessi antichi, visioni contemporanee, aperta al pubblico dal 5 luglio 2019 al 6 gennaio 2020.

riflessi antichiIl Polo Museale della Toscana e Munus Arts & Culture presentano la mostra Riflessi antichi, visioni contemporanee. Arezzo e il suo territorio. #Turismolento , nella Basilica Inferiore di San Francesco di Arezzo che accoglie uno splendido ciclo di affreschi di Piero della Francesca. Nata da un'idea di Rossella Sileno, direttore della Basilica e curata da Lorenzo Soave e Ilaria Pugi.
Sarà aperta al pubblico dal 5 luglio 2019 al 6 gennaio 2020.
Sabato 6 luglio ci sarà un'apertura straordinaria serale della Basilica e della mostra dalle 20 alle 23.
La mostra è realizzata nell’ambito degli eventi dedicati dal Ministero per i beni e le attività culturali nel 2019 all’anno del "Turismo Lento".

La mostra porta alla ribalta la fotografia come mezzo culturale, di comunicazione e di diffusione della conoscenza di uno dei territori più significativi in Italia da un punto di vista storico, naturalistico e artistico, ampliando gli orizzonti del grande pubblico e coinvolgendo, attraverso una sezione dedicata, anche i giovani e le famiglie.
Un importante nucleo di opere fotografiche e un video emozionale raccontano il suggestivo territorio aretino: il Casentino, il Valdarno, la Valdichiana e la Valtiberina. Le oltre 200 opere fotografiche in mostra e il video realizzato ad hoc con l’utilizzo di droni, mettono in scena l’immenso patrimonio paesaggistico e architettonico del territorio che circonda la città di Arezzo, che si estende a ventaglio dal centro della piana alle sue quattro vallate, il Casentino, il Valdarno, la Valdichiana e la Valtiberina, ed è una delle mete privilegiate per praticare il cosiddetto Slow Tourism. Un paesaggio caro allo stesso Piero della Francesca che nei suggestivi affreschi della Basilica, dipinti tra il 1453-1459 non ha mancato di coglierne l’essenza, lasciandoci anche delle splendide raffigurazioni della stessa Arezzo, arroccata sulla sua collina, e di Sansepolcro.
La mostra è suddivisa in sette sezioni: una dedicata interamente alla città di Arezzo, quattro alle vallate aretine, la sala di proiezione del video-documentario e una sezione didattica che consentirà alle giovani generazioni e alle loro famiglie di conoscere la flora e la fauna del territorio, per mezzo di un’istallazione interattiva.
Fondamentale per la realizzazione della mostra è stata la partecipazione dei Fotoclub del territorio aretino che espongono una selezione delle loro opere fotografiche dedicate al turismo lento e alla partecipazione collettiva e consapevole.
Il 2019 è l’anno del “Turismo Lento” e la presenza nel titolo della mostra dell’hashtag dedicato è indirizzata a un pubblico ampio, contemporaneo, attento a tutto ciò che è "social", ma al tempo stesso interessato alla riscoperta di un universo naturale e culturale apparentemente lontano, in realtà distante solo pochi passi da noi e al quale, anche grazie alla fotografia, possiamo facilmente riavvicinarci in modo consapevole. L’approccio “slow” imposto dalla fotografia favorisce, infatti, esperienze innovative e contribuisce a valorizzare i territori italiani meno conosciuti dal turismo internazionale e a rilanciarli in chiave sostenibile con la riproposizione innovativa di luoghi, memorie, conoscenze che fanno del nostro Paese un luogo unico: un circuito di bellezza straordinariamente diffuso lungo tutto il suo territorio fisico e lungo un arco di secoli di civiltà.

L’esposizione è organizzata da Munus Arts & Culture e dal Polo Museale della Toscana, con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Arezzo, del Comune di Arezzo e dei comuni della provincia, con la collaborazione del Touring Club Italiano, dell’associazione I Borghi Più Belli d’Italia, con il contributo di Valdichiana Outlet Village e Argenterie Giovanni Raspini e con la partecipazione di numerosi circoli fotografici e Fotoclub presenti sul territorio: per la Valdichiana i Fotoclub “Il Sansovino”, “Etruria” e “Fanfulla; per il Valdarno, l’Associazione Fotoamatori "Francesco Mochi" e Fotoamatori Ciuffenna “Italo Baldi”; per il Casentino, il Centro Italiano della Fotografia d’Autore e l’Associazione Fotografica “Walter Soldani”; per la Valtiberina, il Centro Fotografico “Tifernate”.

Dettaglio orario:

Dal 5 luglio al 26 ottobre 2019

dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00,
sabato dalle 9:00 alle 18:00 e la domenica dalle 13:00 alle 18:00

Dal 27 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020

dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00,
sabato dalle 9:00 alle 17:30 e la domenica dalle 13:00 alle 17:30

Dettaglio Biglietti(1)
Solo mostra: Intero: 6,00 €; Ridotto: 4,00 €; Scuole: 3,00 €

Basilica San Francesco + Mostra: Intero: 11,00 € Ridotto: 7,00 €

Basilica San Francesco + Museo Archeologico Nazionale G.C. Mecenate + Museo di Casa Vasari + Mostra:
Intero: 15,00 € Ridotto: 11,00 €

Residenti della Provincia di Arezzo

Solo mostra Intero 4 €; Ridotto e Scuole 2 €

Soci Touring Club Italiano

Solo mostra 4,00 €
Basilica San Francesco + Mostra: 7,00 €
Basilica San Francesco + Museo Archeologico Nazionale G.C. Mecenate + Museo di Casa Vasari + Mostra:
11,00 €


Costo del biglietto: Vedi Dettaglio Biglietti (1); Per informazioni +39 0575 352727
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: +39 0575 352727; Url prenotazioni: www.pierodellafrancesca-ticketoffice.it
Luogo: Arezzo, Basilica di San Francesco
Indirizzo: piazza San Francesco, 1 52100 - Arezzo (AR)
Orario: Vedi Dettaglio orario
Telefono: +39 0575 20059
E-mail: rossella.sileno@beniculturali.it

Basilica di San Francesco
 
Regione
Provincia
Categoria
Reset
Zapping
Il Ritratto di giovane donna del Correggio Il Ritratto di giovane donna del Correggio
Per cinque mesi, dal 24 ottobre 2019 all’8 marzo 2020, i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia accoglieranno uno dei capolavori del Rinascimento: il Ritratto di giovane donna del Correggio.
Claudio Palmieri Pagina barocca Claudio Palmieri Pagina barocca
In occasione di Rome Art Week 2019 giovedì 24 ottobre alle ore 17.00, nel Salone Borromini della Biblioteca Vallicelliana viene inaugurata la mostra Claudio Palmieri Pagina barocca a cura di Roberto Gramiccia.
Vincent van Gogh (1853-1890). Margherite Van Gogh, Monet, Degas: The Mellon Collection
Padova, Palazzo Zabardella, dal 26 ottobre 2019 al 1 marzo 2020. La mostra celebra Paul Mellon e sua moglie Rachel ‘Bunny’ Lambert, due tra i più importanti e raffinati mecenati del XX secolo.
Veleni e magiche pozioni. Grandi storie di cure e delitti Veleni e magiche pozioni. Grandi storie di cure e delitti
La mostra, al Museo Nazionale Atestino dal 19 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020, svela i segreti di veleni e rimedi dall'antichità ad oggi, dalle testimonianze archeologiche alle espressioni artistiche, passando attraverso i racconti di antichi codici.
Castello di Brescia Scoprire Brescia
Gli itinerari e le idee di viaggio presentate in questa guida si propongono come uno strumento per esplorare Brescia e il suo territorio, osservandoli da diversi punti di vista.
Borgo-di-Vigoleno-Credit-Leonardo-Nicolini In camper tra i castelli
Sulla strada come a casa per le rocche e i manieri, gli itinerari sono pressoché infiniti ma, procedendo da nord verso sud è possibile delinearne uno che tenga conto della presenza di aree camping e zone attrezzate limitrofe.
Copyright © 2004-2019 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.