Cuneo  (Archivio A.T.L. del Cuneese) Guida di Viaggio Cuneo e provincia
Costruita su di un altopiano fra i fiumi Stura e Gesso, capoluogo della Provincia Granda, Cuneo è una moderna ed accogliente città di frontiera ricca di attività commerciali e vivace nelle iniziative culturali.
Immagini Correlate (38)

Cuneo - Centro Storico

La città capoluogo, inserita in una maestosa scenografia alpina, merita una visita attenta, necessaria per coglierne profumi e colori. Il cuneese è terra di frontiera caratterizzata da genti franche e concrete, terra di antiche tradizioni rurali celebrate in un susseguirsi di sagre paesane, terra ricca di storia, di folklore e di cultura, di gastronomia dagli ingredienti poveri e dai ricchi sapori.

Cuneo prende il nome dalla forma dell'altopiano (534 metri s.l.m.) su cui sorge, alla confluenza del torrente Gesso con il fiume Stura. Fondata nel 1198 e da sempre considerata strategica dal punto di vista militare, subì nei secoli diversi assedi. Alla dominazione angioina durata oltre un secolo (1259-1382), seguì lo stato sabaudo sotto cui, verso la metà del '700, Cuneo si chiuse a "città fortezza". L'abbattimento delle possenti mura voluto dai francesi occupanti per impedire la difesa in caso di ribellione risale al 1800.

L'itinerario base di visita alla città si snoda attraverso l'ariosa Piazza Galimberti, cuore della città e sede del rinomato mercato del martedì e via Roma, l'asse viario principale della città vecchia, che conserva gli antichi portici medievali.
Poco oltre la piazza, c'è il Duomo, l'antica chiesa della fondazione della città, che presenta un impianto barocco realizzato da G. Boetto nel '600, decorazioni dell'800 e la splendida icona dell'altare maggiore realizzata da Andrea pozzo nel 1685.

Tra gli edifici civili merita una visita il Palazzo Comunale (già collegio dei Gesuiti) che ospita alcune sale affrescate tra il '700 e l'800, mentre l'antico Monastero di San Francesco, ospita le collezioni storiche ed etnografiche del Museo Civico.
Nei pomeriggi festivi è possibile salire sulla Torre Civica, risalente al 1317 e da qui ammirare lo spettacolare panorama dell'arco alpino. Numerosi palazzi signorili del '600 - '700 come il Vescovado, Palazzo Lovera, Palazzo Ricci d'Andonno e Palazzo San Giovanni, già chiesa della Confraternita ora utilizzata come sala polivalente. In contrada "Mondovì" si incontrano: il palazzotto che la tradizione vuole come prima sede del municipio cuneese, la confraternita di San Sebastiano e la Sinagoga.

Cuneo

La strada è porticata, sede di numerosi antiquari ed attività artigianali ed ospita stagionalmente un mercatino dell'usato.
Una passeggiata nella Cuneo moderna conduce al polmone verde della città Viale degli Angeli con le sua ville liberty, al Parco della Resistenza con lo spettacolare monumento di Umberto Mastroianni e al Santuario degli Angeli (altare dello Juvarra, tomba della famiglia Galimberti ed urna con le spoglie incorrotte del Beato Angelo Carletti, vissuto nel XV secolo).

Da non perdere l'assaggio delle gustose praline di cioccolato al rhum - i "Cuneesi" - che nel 1954 attirarono a Cuneo anche il grande scrittore Ernest Hemingway.


Testi tratti dalla pubblicazione "Percorsi artistici, storici e religiosi nelle valli e nella pianura della provincia di Cuneo - Tra Arte e Fede" per gentile concessione dell' A.T.L. del Cuneese. Immagini dall'Archivio A.T.L. del Cuneese.

Cerca le altre Guide Cerca le altre Guide
 
Zapping
Van Gogh Multimedia & Friends Van Gogh Multimedia & Friends
Dal 31 gennaio al 26 aprile 2020, la mostra multimediale a Palazzo Dalla Rosa Prati, arricchita da dipinti di Renoir, Monet e Degas, svela a Parma l’universo del geniale pittore olandese.
Fumetti nei Musei Fumetti nei Musei
Ventidue albi raccontano i musei italiani attraverso l’arte del fumetto, a Roma dal 12 dicembre 2019 al 16 febbraio 2020.
Federico Fellini lors du tournage de La Città delle Donne, Cinecittà, Rome, 1979 Jacques Henri Lartigue - L'invenzione della felicità. Fotografie
La Casa dei Tre Oci di Venezia ospita la più ampia retrospettiva mai organizzata in Italia, dedicata al fotografo francese Jacques Henri Lartigue (1894-1986). A causa delle note vicende l'inaugurazione della mostra è rinviata a data da destinarsi.
Christ et Larron, 1930, dalla serie Miserere Gaugin, Matisse, Chagall: la Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani
Dal 21 febbraio al 17 maggio 2020, il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano ospita la mostra La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani, che presenta una selezione di capolavori dell’arte francese del XIX e XX secolo.
Castel del Giudice - Borgo di sera -  Credit Emanuele Scocchera È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Castello di Brescia Scoprire Brescia
Gli itinerari e le idee di viaggio presentate in questa guida si propongono come uno strumento per esplorare Brescia e il suo territorio, osservandoli da diversi punti di vista.
Copyright © 2004-2020 MEMOKA P.IVA 08522530966 Tutti i diritti riservati.