Guida di Viaggio Cuneo e provincia Guida di Viaggio Cuneo e provincia
 
Ceramiche del Gallo (Archivio A.T.L. del Cuneese) Mondovì
La città di Mondovì, capoluogo della zona detta “monregalese”, fu fondata nel 1198 dagli abitanti di Vicoforte, Vasco e Carassone che a causa dell'odio nei confronti del Vescovo di Asti, loro Signore, fondarono una nuova città.
Immagini Correlate (3)

Mondovì piazza

Nel 1290 in cambio di denaro le fu riconosciuta l'autonomia comunale, ma tornò ben presto ad essere vittima di occupazioni violente: dagli Angioini ai Savoia, dai Visconti ai Marchesi del Monferrato, dai francesi agli austriaci. Nel 1800 con la battaglia di Marengo cadde sotto il dominio francese e vi restò fino alla caduta di Napoleone avvenuta nel 1815, anno in cui tornò a far parte del Regno di Sardegna.

La parte alta della città (Piazza) è raccolta su di un colle tra mura medievali e domina i rioni sottostanti. Le strade di Piazza convergono verso la bella Piazza Maggiore, circondata da portici, su cui si affacciano la casa dei Bressano (sec. XIII), i palazzi del Governatore, della Sottoprefettura, del Comune e l'inserto barocco della chiesa e del collegio dei Gesuiti.

La chiesa dei Gesuiti, detta “La Missione”, venne costruita dal Boetto nel '600 e dipinta all'interno dal Pozzo che diede prova della sua bravura di prospettico che confermò nelle opere realizzate a Roma e a Vienna. Salendo verso nord si raggiunge il Vescovado che fu sede universitaria dal 1556 al '700 e che presenta alcuni interni interessanti come la Sala delle Lauree e la Sala degli Arazzi, tessuti da F.van den Hecke su cartoni di Rubens nel 1619. Poco oltre c'è la Cattedrale di San Donato, progettata dall'architetto monregalese Gallo nel '700, ed infine il giardino del Belvedere da cui si gode uno splendido panorama dominato dalla Torre dei Bressano.

MOndovì - Torre Bressani

Sempre a Piazza ci sono la Sinagoga del '700 e la chiesa della Misericordia, altro esempio dell'estro giovanile del Gallo.
Nel rione di Breo, sede attuale del comune e centro della vita commerciale, si può ammirare la chiesa dei Santi Pietro e Paolo con la facciata barocca e con il “Moro”, un curioso automa che si alza dal trono per battere le ore e che è il personaggio principale del carnevale monregalese. Tra le costruzioni degne di nota ci sono i palazzi signorili e l'imponente chiesa barocca di San Filippo, disegnata dal Gallo ed innalzata nel 1734-57. Sulla strada che scende a Vicoforte merita una sosta la piccola Cappella di Santa Croce (deposito chiavi telefono 0174/41988) che contiene un magnifico ciclo pittorico – attribuito ad Antonio di Monteregale ed eseguito dal 1450 al 1460 – nel quale si notano le influenze dello Jacquerio.

Tra le botteghe del centro storico è facile trovare buone occasioni per gli acquisti: da non perdere le tradizionali ceramiche decorate con il disegno del gallo, vero simbolo della città.

Ceramiche del gallo
 

Testi tratti dalla pubblicazione "Percorsi artistici, storici e religiosi nelle valli e nella pianura della provincia di Cuneo - Tra Arte e Fede" per gentile concessione dell' A.T.L. del Cuneese.  Immagini dall'Archivio A.T.L. del Cuneese.

 

 

Cerca le altre Guide Cerca le altre Guide
 
Zapping
Chiostro in fiera XXIII edizione Chiostro in fiera XXIII edizione
Da giovedì 19 a domenica 22 maggio 2022, nel chiostro del Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano, si svolgerà la 23^ edizione di CHIOSTRO IN FIERA, la mostra mercato di alto artigianato.
I Love LEGO – Firenze I Love LEGO – Firenze
I LOVE LEGO fa tappa al Museo degli Innocenti di Firenze fino al 31 gennaio 2022, un’esperienza imperdibile per i tanti bambini appassionati, per le famiglie e per i tantissimi adulti che continuano a coltivare l’amore per i mattoncini.
LUBICA: immagine di archivio Lubica, Lucca Biennale Cartasia XI Edizione
Dal 31 luglio al 25 settembre 2022, la città toscana ospita la XI edizione di Lucca Biennale Cartasia (Lubica) che presenta un ricco programma di mostre, performance, laboratori, incontri e molto altro ancora.
Palazzo Arese BOrromeo Cesano Maderno Ville Aperte in Brianza 2022
Dal 17 settembre al 2 ottobre 20220, tre weekend di aperture straordinarie e tanti appuntamenti per festeggiare la manifestazione che coinvolge 180 beni, 83 comuni, 5 province della Lombardia.
Brescia - Parco naturale Adamello Brenta - Credit Christian Martelet La magia di Brescia
Se avesse il mare, Brescia potrebbe candidarsi al perfetto riassunto dell’Italia. E, a essere sinceri, vista la quantità e la qualità dell’acqua in grado di ispirare un autentico clima balneare, non è poi del tutto vero che il mare qui non ci sia.
Isernia Fontana Fraterna - credit Eleonora Mancini È il Molise la meta top del 2020
Itinerario nella regione inserita dal New York Times tra i luoghi più belli da visitare nel mondo. A partire da Castel del Giudice (IS), simbolo di rinascita del Molise e delle aree interne d’Italia.
Copyright © 2004-2022 Supero Ltd, Malta MT 2105-2906 Tutti i diritti riservati.